Chiesa cattolica in Uruguay

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa cattolica in Uruguay
Emblem of the Holy See usual.svg
Treintaytres.jpg
Anno 2009
Cattolici 2,5 milioni
Popolazione 3 milioni
Nunzio apostolico George Panikulam
Codice UR
Chiesa di Punta Carretas

La Chiesa cattolica in Uruguay è parte della Chiesa cattolica mondiale, in comunione con il vescovo di Roma, il Papa.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'evangelizzazione dell'Uruguay iniziò nel 1624 grazie alla colonizzazione da parte degli spagnoli. Montevideo divenne diocesi nel 1878 dopo essere stata per ben 48 anni Vicariato. Nel 1830 la Costituzione del paese proclamò il cattolicesimo come religione di Stato mentre nel 1917 si sancì la separazione tra Stato e Chiesa.

I missionari hanno evangelizzato gli indigeni inserendoli nel lavoro agricolo, portando l'istituzione del matrimonio e creando comunità.

Organizzazione ecclesiastica[modifica | modifica sorgente]

I battezzati sono circa 2,5 milioni, pari all' 83% della popolazione complessiva della nazione.

La chiesa uruguaiana è presente sul territorio con 1 sede metropolitana e 9 diocesi suffraganee:

Nunziatura apostolica[modifica | modifica sorgente]

La nunziatura apostolica in Uruguay fu istituita il 10 novembre 1939 con il breve Ob animorum curam di papa Pio XII.

Nunzi apostolici[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]