Cattiva (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cattiva
Giuliana De Sio - Cattiva.JPG
Lingua originale inglese
Paese di produzione Italia
Anno 1991
Durata 98 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Carlo Lizzani
Soggetto Furio Scarpelli
Sceneggiatura Furio Scarpelli e Francesca Archibugi
Produttore Piero e Mario Begni per P.A.C.
Distribuzione (Italia) UIP
Fotografia Daniele Nannuzzi
Montaggio Franco Fraticelli
Musiche Armando Trovajoli
Scenografia Luciano Calosso
Costumi Enrica Barbano
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Cattiva è un film del 1991 diretto da Carlo Lizzani, vagamente ispirato alla vita dello psicoanalista svizzero Carl Gustav Jung.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ai primi del XX secolo, la giovane di origine italiana Emilia Schmidt conduce una vita agiata in Svizzera, col marito e il figlioletto Ludwig, mostrando però di tanto in tanto segni di squilibrio mentale.

Ricoverata in una lussuosa clinica di Zurigo, le viene diagnosticata la schizofrenia a causa dei suoi comportamenti, venendo perciò definita "cattiva".

Tuttavia il professor Gustav, giovane assistente del primario della clinica, professor Brokner, si appassionerà al suo caso, ed utilizzando le innovative ricerche del dottor Sigmund Freud, riuscirà a recuperarla parzialmente e quindi a consentirle di lasciare la clinica, non completamente guarita, ma sbloccata dalle sue nevrosi e fiduciosa nella promessa di Gustav di continuare a seguirla in avvenire.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema