Casuarius

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Casuari
Casuarius casuarius - double-wattled cassowary.jpg
Casuarius casuarius
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Paleognathae
Ordine Casuariiformes
Famiglia Casuariidae
Genere Casuarius
Brisson, 1760
Specie

Casuarius Brisson, 1760 è un genere di uccelli della famiglia Casuariidae.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Casuaris Casuaris 2008-11-02 326.JPG
Il cranio di un Casuarius casuarius

La loro caratteristica più vistosa è certamente l' "elmetto" che presentano sulla testa glabra. Questa protuberanza serve forse per il riconoscimento specifico o più probabilmente per farsi strada in mezzo alla vegetazione. Altra loro caratteristica, sono le caruncole che gli pendono dal collo, colorate di rosso e blu, secondo un disegno che varia con l'età.
Le piume dei casuari sono filamenti dall'aspetto ruvido simili a peli, nere nei maschi e brune nelle femmine, mentre le ali minuscole terminano con dei calami. Le grosse zampe sono ricoperte di pelle squamosa e sono dotate di uno sperone simile a quello dei galli che i casuari usano per difendere sé stesso e i loro pulcini.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Al contrario di altri uccelli della foresta, i casuari sono nuotatori provetti, e dunque il pesce costituisce una parte importante della loro dieta. Il loro becco lungo e stretto viene usato per raccogliere semi, pianticelle e piccoli animali.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Tra luglio e settembre inizia il periodo degli amori: la femmina si accoppia con più maschi deponendo una covata da tre a cinque uova (di color verde pallido con un caratteristico guscio granulare) per ciascuno. Come accade per lo struzzo africano, nei casuari è il maschio che cova le uova e si prende cura dei piccoli (che presentano un piumaggio striato) per i loro primi nove mesi di vita. Il maschio di casuario è un uccello molto protettivo verso i suoi cuccioli: esso li difende con il grosso sperone che si trova sulle sue zampe.

Il nido del casuario è posizionato sovente nel sottobosco, ai piedi degli alberi ed è costituito da una bassa depressione, a volte imbottita con poche erbe e foglie cadute.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Abitano la parte nord-orientale dell'Australia, le Molucche e la Nuova Guinea.

Popolano le zone più fitte delle foreste pluviali e tropicali standosene nascosti per buona parte della giornata.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Comprende 3 specie:[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Casuariidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 5 maggio 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • R. Bulmer "Why is the cassowary not a bird? A problem of zoological taxonomy among the Karam of the New Guinea highlands" (1967)
  • B. Reid "Cassowaries as currency" (1982)
  • B. Reid "Food intake and growth rate of Cassowary chicks reared at Mendi, Southern Highland Papua New Guinea" (1987)
  • Donald Tuzin "The Cassowary's Revenge. The Life and Death of Masculinity in a New Guinea Society", Chicago, The University of Chicago Press, (1997)
  • Colin Harrison & Alan Greensmith, Birds Dorling Kindersley 1994, pag 40;
  • Autori vari, The Mitchell Beazley World Atlas of Birds Mitchell Beazley Ltd 1974, pag 182;
  • Paul Barruel, Vie et Moeurs des oiseaux 1956.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]