Carcassonne (gioco)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carcassonne
Plancia di gioco durante una partita

Plancia di gioco durante una partita

Autore Klaus-Jürgen Wrede
Editore Germania Hans im Glück
Stati Uniti Rio Grande Games
Italia Venice Connection, Giochi Uniti
Regole
N° giocatori 2–5 (6 con espansioni)
Requisiti
Età 8+
Preparativi 1–5 minuti
Durata 30+ minuti
Aleatorietà Medio

Carcassonne è un gioco da tavolo in stile tedesco basato su tessere progettato da Klaus-Jürgen Wrede e pubblicato nel 2000 da Hans im Glück in tedesco e da Venice Connection in italiano. Il gioco ha ricevuto il premio Spiel des Jahres nel 2001. Carcassonne prende nome dall'omonima cittadella francese, celebre per le sue mura e fortificazioni.

Il gioco consiste nel creare un paesaggio medievale posizionando e accostando tra loro vari tipi di tessere, che rappresentano una parte di città, un tratto di strada, un campo, o altre tipologie di paesaggio, a seconda della versione del gioco o delle espansioni disponibili. Completando quindi più città, strade, fiumi, ecc. attraverso tali tessere, i giocatori accumulano i punti necessari a vincere la partita.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Rappresentazione delle tessere della scatola base, più quelle della mini espansione Il fiume

Si gioca in 2-5 giocatori (6 con l'espansione Locande e cattedrali). Il tabellone, costituito di tessere quadrate, rappresenta un paesaggio medioevale e viene costruito dai giocatori stessi un pezzo alla volta. All'inizio del gioco, una singola tessera è posizionata sul tavolo, scoperta; le altre tessere (71 nella versione base del gioco) sono posizionate coperte e mischiate. Ciascuna di tali tessere rappresenta un frammento di paesaggio, e può contenere uno o più dei seguenti elementi:

  • tratti di strada, inclusi incroci e curve
  • aree cittadine racchiuse da mura
  • campi che circondano le città e accolgono le strade
  • un monastero

A turno, i giocatori estraggono una tessera coperta dal mucchio e la posizionano scoperta sul tavolo, in contatto con le tessere già piazzate attraverso uno o più lati (non di spigolo). La nuova tessera deve essere posizionata in modo coerente con le altre, in modo da proseguire eventuali strade, campi, o mura già presenti.

Seguaci (detti anche Meeples)

Dopo aver posizionato la tessera, il giocatore può decidere di piazzare una pedina detta seguace su di essa (solo sulla nuova tessera). Il seguace reclama la proprietà di un elemento di terreno (una strada, un campo, una città o un monastero) e non può essere piazzato su un elemento già reclamato da un altro seguace. Ciononostante, è possibile che un elemento (strada, città o campo ma non il monastero) sia reclamato da due o più seguaci, se tratti inizialmente separati (e sui quali siano stati piazzati dei seguaci) vengono uniti successivamente. Il seguace assume un ruolo diverso in funzione dell'elemento su cui viene collocato: "ladro" sulla strada, "cavaliere" sulla città, "monaco" sul monastero, "contadino" sul campo.

Mentre i contadini rimangono sulla tessera fino alla fine della partita, gli altri tre tipi di seguaci possono essere rimossi e riutilizzati qualora l'elemento associato venga completato e non sia più espandibile. Una strada è completata se entrambe le estremità terminano in incroci, città o monasteri; una città è completata se le sue mura formano una figura chiusa; un monastero è completato se è circondato da 8 tessere in tutte le direzioni. Un elemento reclamato da più seguaci porta punti al giocatore che possiede più seguaci su quell'elemento (o a più giocatori nel caso di parità). Il punteggio aumenta con la lunghezza delle strade e con le dimensioni delle città ed in relazione ad alcuni elementi speciali (alcune aree cittadine possiedono uno scudo e valgono il doppio), contenuti soprattutto nelle espansioni. I punti relativi agli elementi rimasti incompleti verranno attribuiti al termine della partita.

Il gioco termina con il piazzamento dell'ultima tessera; vince il giocatore che ha totalizzato più punti.

Calcolo del punteggio[modifica | modifica sorgente]

Esistono tre versioni di Carcassonne, che differiscono soltanto di poco per quanto riguarda il calcolo dei punti. Le regole della prima edizione sono incluse nella versione inglese di Carcassonne, mentre quelle della terza edizione sono incluse in quella tedesca. Non vi sono piani in merito all'introduzione delle regole della terza edizione nella versione inglese per ragioni di collaudo.

Le strade complete e quelle incomplete attribuiscono lo stesso numero di punti: uno per ogni tessera che compone la strada. Analogamente, i monasteri forniscono un punto per ognuna delle tessere adiacenti, oltre a quella del monastero stesso, fino ad un massimo di 9 punti. Nella prima e nella seconda edizione del gioco, le città "chiuse" composte da solo 2 tessere realizzano 2 punti, mentre le città chiuse più grandi realizzano un punteggio doppio rispetto al numero delle tessere. Questa regola è stata omessa nella terza edizione, dove anche le città di 2 tessere realizzano 2 punti per tessera (4 in totale). In tutte le versioni, gli scudi forniscono un punto aggiuntivo, che viene raddoppiato se la città è chiusa. Le città incomplete al termine della partita, realizzano un punto per tessera e uno per scudo. L'edizione importata in Italia comprendente l'espansione Il fiume è la seconda, ma niente impedisce di giocare secondo le regole della terza.

Elemento Al completamento Al termine della partita
Edizione Due tessere Più tessere
Città 1ª e 2ª 1 punto per tessera + 1 punto per scudo 2 punti per tessera + 2 punti per scudo 1 punto per tessera + 1 punto per scudo
2 punti per tessera + 2 punti per scudo
Strada 1 punto per tessera
Monastero 1 punto + 1 punto per ognuna delle otto tessere adiacenti possibili.
Campo Non conteggiato. 3 punti per ogni città completa confinante col campo.

I punti relativi ai campi costituiscono la principale differenza fra le tre edizioni di Carcassonne. I campi vengono conteggiati soltanto al termine della partita e i punti che realizzano dipendono dalle città completate raggiunte dai campi. Nella prima edizione, i giocatori con il maggior numero di seguaci adiacenti a una città ricevono quattro punti. Di conseguenza, seguaci appartenenti a campi diversi possono contribuire ai punti dati da una città e quelli su di un unico campo ai punti dati da varie città. La seconda edizione considera ogni singolo campo separatamente: per ogni campo, il giocatore col maggior numero di seguaci su di esso totalizza tre punti per ogni città adiacente e ogni città verrà contata una sola volta in totale. La terza edizione semplifica ulteriormente questa questione, permettendo di contare più volte la stessa città, e pertanto rende il conteggio dei punti dei campi ancor più simile a quello degli altri elementi.

Suggerimenti[modifica | modifica sorgente]

Giovani giocatori di Carcassonne

Carcassonne viene considerato un eccellente gioco per le famiglie perché le regole sono semplici, nessuno viene eliminato, e le partite durano poco (generalmente meno di 45 minuti, anche se utilizzando più espansioni il tempo può dilatarsi anche di molto). Sebbene la fortuna nell'estrazione delle tessere abbia un certo peso, una buona strategia può contribuire in qualche misura alla vittoria:

  • è importante, specialmente nelle partite con pochi giocatori, conservare e utilizzare oculatamente i seguaci. Ogni giocatore dispone solo di 7 seguaci. Quando tutti e 7 sono piazzati, il giocatore non sarà più in grado di reclamare alcunché fino a quando non sarà riuscito a riavere un seguace indietro completando un elemento di terreno;
  • vi sono una serie di tecniche che si possono attuare allo scopo di impadronirsi di un elemento di terreno non ancora completato reclamato da un avversario, in particolare dopo che tale avversario ha dedicato molti turni a ingrandire (e quindi rendere più redditizio) tale elemento; analogamente, esistono tecniche che si possono attuare per difendersi da questi tipi di "attacchi";
  • Spesso risulta più semplice impedire o comunque ostacolare il completamento di un certo elemento piuttosto che impadronirsene, sia per evitare che l'avversario totalizzi troppi punti sia per "bloccare" il seguace che egli ha su quell'elemento; ciò si può fare piazzando tessere che obbligano l'avversario a pescare un determinato tipo di tessera, più raro o addirittura inesistente, per completare l'elemento. Allo stesso modo bisogna stare attenti a non mettersi in quel tipo di situazione nel quale un solo tipo di tessera, magari anche raro, permette di completare l'elemento.
  • i "contadini" (i seguaci piazzati nei campi) sono i pezzi che rendono potenzialmente di più, ma una volta piazzati non tornano più al giocatore. I punti totalizzati dai contadini vengono calcolati alla fine. Decidere in quale momento della partita piazzare i contadini, e dove, è una delle decisioni cruciali della partita. Piazzarli troppo presto può portare il giocatore a esaurire presto i seguaci a sua disposizione; piazzandoli troppo tardi, tuttavia, si rischia che gli avversari prendano per primi i campi migliori.
  • è importante tenere sempre d'occhio come si allargano e collegano i campi, sia quando si piazzano tessere che collegano sia quando si piazzano tessere che dividono due o più campi; in entrambi i casi infatti si può letteralmente stravolgere il corso della partita.
  • un buon modo per ridurre l'impatto della fortuna sulla propria partita può essere quello di variegare le tipologie di elementi di terreno incompleti in proprio possesso; ad esempio, se sto costruendo due città, probabilmente mi risulteranno inutili tutte le tessere prive di un elemento di città, mentre se stessi costruendo una città ed una strada avrei più possibilità di pescare una tessera "utile".

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Per ridurre l'elemento di fortuna legato alla pesca delle tessere, molti giocatori e associazioni di appassionati hanno elaborato house rules apposite.
  • La BrettspielWelt (che tra l'altro ospita partite di Carcassonne online), organizza la competizione "Mega-Carcassonne", per la partita giocata con più tessere. Il record attuale è di 5517 tessere.

Contenuto della scatola[modifica | modifica sorgente]

I vari tipi di segnalini usati in Carcassonne: un seguace, un seguace "leader", un maiale, un costruttore, il Conte,il drago, la fata

La scatola base di Carcassonne del 2000 contiene:

  • 72 Tessere paesaggio
  • 1 Tabella punteggio fino a 50
  • 40 seguaci in legno di 5 colori
  • Istruzioni su 4 facciate

Espansioni e varianti[modifica | modifica sorgente]

Espansioni[modifica | modifica sorgente]

Il notevole successo di pubblico di Carcassonne ha portato alla realizzazione di numerose espansioni:

  • 2001 Il fiume: pubblicata originariamente come espansione gratuita dalla Rio Grande Games nei negozi di giochi americani ed oggi inclusa nella versione base e chiamata espansione 0: Il fiume 1 sui cataloghi. Invece di iniziare da una tessera fissa, viene formato inizialmente un fiume con delle tessere speciali, cui vengono aggiunte le tessere normali dopo il completamento del fiume. L'espansione le cui istruzioni sono scritte sul gioco base è composta da:
    • 12 Tessere fiume
  • 2002 Locande e Cattedrali: Conosciuta inizialmente solo come L'espansione e ora chiamata espansione 1 sui cataloghi. La confezione contiene:
    • 10 nuove tessere paesaggio con nuove forme
    • 8 seguaci grigi per un sesto giocatore.
    • 6 seguaci grandi leader che hanno valore di due seguaci nei conflitti, cioè nei casi in cui più seguaci condividono lo stesso elemento.
    • 6 tessere locande sul lago - posizionate lungo le strade, ne raddoppiano il valore (2 punti per tessera) ma solo se le strade vengono chiuse, altrimenti il valore è zero. Se la stessa strada possiede più locande, il valore non aumenta ulteriormente
    • 2 tessere cattedrali - posizionate all'interno delle città, fanno realizzare 3 punti per tessera invece di 2 se la città viene chiusa, ma azzerano il punteggio se non viene chiusa. Se la stessa città possiede più cattedrali, il valore non aumenta ulteriormente.
    • 6 tessere 50/100 punti per tenere traccia dei punti oltre i 50 (giri completi sul segnapunti)
    • regole aggiuntive su due facciate

Le tessere dell'espansione presentano il simbolo di "leader" che permette di distinguerle dalle tessere base.

  • 2003 Commercianti & Costruttori chiamata espansione 2 sui cataloghi. La confezione contiene:
    • 4 nuove tessere paesaggio con nuove forme
    • 9 tessere con paesaggio e botte di vino
    • 6 tessere con paesaggio e spighe di grano
    • 5 tessere con paesaggio e tessuti
    • 20 gettoni merci, di cui 9 con botte di vino, 6 con spighe di grano e 5 con il tessuto. Alcune nuove tessere paesaggio rappresentano aree cittadine con una merce di tipo vino, grano o tessuto. Quando un giocatore completa una città, guadagna un gettone dello stesso tipo per ognuna delle merci presenti nella città, anche se la città appartiene ad un altro giocatore (cui saranno attribuiti i punti della città secondo le regole base). Alla fine della partita, saranno attribuiti 10 punti ai giocatori che possiedono il maggior numero di gettoni per ogni tipo di merce (30 punti in palio). I giocatori a pari merito guadagnano entrambi 10 punti.
    • 6 seguaci costruttore - posizionati su una strada o su una città che già appartiene ad un proprio seguace, permettono una seconda mossa consecutiva dopo che quella strada o città viene ampliata, questo una sola volta per posizionamento del costruttore stesso. Il costruttore rimane finché la strada o la città vengono completate e può essere riutilizzato.
    • 6 seguaci maiale - posizionati in un campo che già appartiene ad un proprio contadino, realizza 4 punti invece di 3 per ogni città chiusa raggiunta dal campo.
    • 1 sacchetto di stoffa per contenere ed estrarre alla cieca le tessere paesaggio
    • 1 Libretto delle regole aggiuntive

Le tessere dell'espansione presentano il simbolo di "maiale" che permette di distinguerle dalle tessere base. Una partita col gioco base e le prime tre espansioni può durare fino a due ore.

  • 2003 Re e la Gilda dei Ladri: Alcune tessere aggiuntive e regole speciali sia per il Carcassone originale, sia per "Hunters and Gatherers" (vedi varianti). Il giocatore che costruisce la città più grossa diventa Re di Carcassonne e alla fine del gioco ottiene punti extra per ogni città completata; similmente il giocatore che costruisce la strada più lunga diventa Barone dei Predoni e riceve punti aggiuntivi per ogni strada completata.
  • 2004 I Catari: Quattro nuove tessere che mostrano Catari rompere le mura cittadine utilizzate per ridurre il valore delle città. Questa espansione venne pubblicata dall'editore della rivista di giochi tedesca Spielbox ed è disponibile solo in tedesco.
  • 2004 Il conte: Dodici nuove tessere che ritraggono la città di Carcassonne con doppia fila di mura, con un grande seguace che rappresenta il Conte. Le nuove tessere vengono piazzate prima dell'inizio del gioco e prima delle tessere delle espansioni Il fiume o Il fiume II. La città di Carcassonne viene divisa in quartieri, ognuno dei quali rappresenta uno dei tipi di strutture disponibili - città, strade, chiese e fattorie. Ogni volta che un giocatore completa una struttura che assegna punti ad un altro giocatore, piuttosto che a sé stesso, può piazzare un seguace nel quartiere corrispondente e muovere il Conte in uno dei quattro quartieri. Quando una struttura qualunque viene completata i seguaci piazzati nei quartieri di Carcassonne possono "saltare" in quella struttura all'ultimo momento, eventualmente reclamando il valore di quella struttura per il proprio giocatore, piuttosto che per quello che la possedeva. Comunque la presenza del Conte in un determinato quartiere impedisce ai seguaci presenti in quel quartiere di essere spostati in questa maniera.
  • 2005 La principessa e il drago chiamata espansione 3 sui cataloghi:
    • pedina drago - inizialmente rimane fuori dal gioco finché non viene estratta una tessera vulcano.
    • 6 tessere vulcano - oltre al vulcano, contengono vari elementi normali ma non permettono l'aggiunta di seguaci. Viceversa, bisogna collocare sulla tessera la nuova pedina drago, indipendentemente dalla sua precedente posizione.
    • 12 tessere drago - contengono gli elementi normali e vengono usate secondo le regole standard. Possono essere giocate solo se il drago è già stato collocato su un vulcano: se nessuna tessera vulcano è stata estratta in precedenza, si dovrà mettere da parte la tessera drago e giocarne un'altra, in attesa di estrarre una tessera vulcano (in tale occasione, le tessere drago messe da parte vengono rimescolate a quelle ancora coperte). Dopo la collocazione della tessera ed eventualmente del seguace, il giocatore di turno muove la pedina drago in una tessera adiacente in direzione ortogonale (non in diagonale). In senso orario, altri 5 giocatori muovono il drago facendo attenzione a spostarlo sempre su una tessera nuova: il drago deve visitare 6 tessere diverse. Se i giocatori sono meno di 6, muoveranno comunque il drago 6 volte. Tutti i seguaci presenti sulle tessere visitate dal drago vengono restituiti al proprio giocatore, a meno che non siano accompagnati dalla fata (vedi dopo) e non segnano punti. Il drago può terminare i suoi spostamenti prima del sesto, nel caso finisca in un vicolo cieco. Nota: una delle tessere drago contiene un monastero all'interno di una città: il seguace può essere collocato in qualità di monaco (anche se la città appartiene già ad un altro giocatore) oppure di normale cavaliere.
    • pedina fata - inizialmente è al di fuori del gioco. Se il giocatore di turno non colloca nessun seguace sulla tessera nuova, può collocare la fata insieme ad un suo seguace già presente su una qualunque tessera ottenendo i seguenti vantaggi:
      • il drago non può visitare una tessera su cui è presente la fata (che quindi protegge il seguace).
      • se un giocatore conserva la fata fino al prossimo turno (nessun altro giocatore la sposta), guadagna un punto.
      • se un giocatore chiude una strada, città o monastero e rimuove un seguace che era in compagnia della fata, guadagna 3 punti aggiuntivi
    • 6 tessere principessa - sono aree cittadine: se vengono aggiunte ad una città in cui sono presenti dei seguaci, il giocatore di turno deve rimuoverne uno a sua discrezione e restituirlo al suo giocatore. In tal caso non può aggiungere sulla nuova tessera un proprio seguace. Se invece viene cominciata una nuova città o viene ingrandita una città priva di seguaci, è possibile aggiungere il proprio sulla nuova tessera con la principessa.
    • 6 tessere portale magico - contengono elementi normali e seguono le regole standard, con la differenza che il giocatore di turno può scegliere di collocare il proprio seguace anche su una qualunque tessera già presente sul terreno, purché la strada, città, monastero o campo non siano già chiusi ed occupati da altri seguaci.
    • regole aggiuntive su due facciate

Le tessere dell'espansione presentano il simbolo della fata che permette di distinguerle dalle tessere base.

  • 2005 Il fiume II: La regione di Carcassonne ospita un altro fiume. Come il primo, potrete utilizzare queste 12 tessere inedite, anziché le tessere base, per iniziare il gioco. Il fiume di questa espansione si biforca alla seconda tessera creando due rami per creare un paesaggio più vario. In più possono essere combinate con il primo fiume, per poi andare a creare un fiume ancora più lungo per una più complessa divisione dei poderi. Le relative tessere hanno delle caratteristiche di alcune espansioni, quali: "Locande e cattedrali", "Commercianti e costruttori" e "La principessa e il drago" e vanno ad arricchire maggiormente le varianti di gioco.
  • 2006 La torre chiamata espansione 4 sui cataloghi: aggiunge un elemento verticale: 18 tessere con un sito torre, e 30 elementi torre in legno, che possono essere aggiunte al posto dei seguaci ed incrementate in altezza ad ogni turno, mettendo tali tessere una sull'altra. Le torri possono far prigionieri i seguaci degli altri giocatori in direzione ortogonale fino per una distanza uguale alla loro altezza. I prigionieri possono essere scambiati con altri prigionieri o con 3 punti. La confezione comprende una comoda torre porta tessere in cartone, che può ospitare le tessere base più quelle delle espansioni precedenti, e regole aggiuntive su due facciate.

Le tessere dell'espansione presentano un simbolo di sito torre che permette di distinguerle dalle tessere base.

  • 2006 Big Box: - è un insieme di precedenti espansioni e comprende il gioco base, "Locande e cattedrali", "Commercianti e costruttori", "La principessa e il drago" e "La torre". La versione di Rio Grande Games (in inglese) comprende anche "Il fiume". Le tessere delle espansioni presentano un simbolo che permette di distinguere le espansioni fra loro e dalle tessere base. Mai pubblicata in Italiano.
  • 2007 Abbazie e Borgomastri chiamata espansione 5 sui cataloghi. Nuove possibilità per consolidare la propria influenza: le cittadine scelgono un proprio borgomastro, la chiesa costruisce abbazie e i contadini granai; grazie ai carri le merci arrivano alle città. La confezione contiene:
    • 12 nuove tessere paesaggio generiche
    • 6 tessere Abbazia
    • 6 pedine Granaio
    • 6 pedine Carro
    • 6 pedine Borgomastro
    • 1 Libretto delle regole aggiuntive

Le tessere dell'espansione presentano un simbolo di granaio che permette di distinguerle dalle tessere base.

  • 2007 Il Conte, il Re, e l'Eretico chiamata espansione 6 sui cataloghi: in questa espansione sono riunite 4 mini espansioni: "Il Conte di Carcassonne", "Il Re e la Gilda dei Ladri", "l'Eretico" e il "Fiume II". La confezione contiene:
    • 2 tessere per il Re e la Gilda dei Ladri
    • 5 nuove tessere paesaggio generiche
    • 5 tessere luoghi di culto per l'Eretico
    • 12 tessere Il Fiume II
    • 12 tessere città di Carcassonne con doppia cerchia di mura
    • 1 pedina Conte in legno
    • regole aggiuntive su quattro facciate

Le tessere delle espansioni presentano un simbolo corona che permette di distinguere le espansioni fra loro e dalle tessere base.

  • 2008 La catapulta chiamata espansione 7 sui cataloghi: La catapulta porta un po' di scompiglio nel gioco lanciando proiettili. Il giocatore può scegliere l'utilizzo migliore dei differenti proiettili che movimentano molto la vita della regione di Carcassonne. La confezione contiene:
    • 12 nuove tessere paesaggio con catapulta
    • 1 Catapulta in legno
    • 24 Proiettili per Catapulta
    • 1 Righello
    • 1 Libretto delle regole aggiuntive

Le tessere dell'espansione presentano un simbolo di catapulta che permette di distinguerle dalle tessere base.

  • 2009 Der Tunnel: Mini-espansione di sole 4 tessere e altri tasselli aggiuntivi, edita da Spielbox. Introduce la possibilità di unire strade lontane sul tabellone per via di tunnel sotterranei.

Le tessere dell'espansione presentano un simbolo pentagonale (che ricorda il simbolo del giornale Spielbox) che permette di distinguerle dalle tessere base o delle altre espansioni.

  • 2010 Die Kornkreise: Mini-espansione di 6 tessere.
  • 2010 Bazaar, Ponti e Castelli chiamata espansione 8 sui cataloghi: Vengono introdotte tre nuove opzioni di gioco. Il ponte, che permette di continuare una strada interrotta scavalcando la tessera adiacente. Il castello, che permette di incassare più punti se messo a cavallo di 2 tessere. La tessera bazaar che permette di mettere all'asta le tessere in cambio di punti. La confezione contiene:
    • 12 Ponti in legno
    • 12 tessere Castello
    • 8 tessere Bazaar
    • 4 nuove tessere paesaggio generiche
    • regole aggiuntive su quattro facciate

Le tessere dell'espansione presentano il simbolo di un ponte che permette di distinguerle dalle tessere base.

  • 2010 Die Pest: Mini-espansione edita da Spielbox, contiene:
    • 6 nuove tessere Peste
    • 18 tasselli tondi Pulce
    • 6 tasselli quadrati Epidemia

La peste si diffonde per la città sotto forma di tasselli Pulce ed i meeple raggiunti tornano nella riserva del giocatore che li ha giocati. Il gioco viene movimentato dall'epidemia, sempre in trasformazione, e dalla possibilità di spostare i propri seguaci per farli fuggire dal contagio. Le tessere dell'espansione presentano un simbolo pentagonale (che ricorda il simbolo del giornale Spielbox) che permette di distinguerle dalle tessere base o delle altre espansioni.

Varianti[modifica | modifica sorgente]

Altri giochi sono stati realizzati sull'idea di Carcassonne. Non si tratta di espansioni, ma di riedizioni del gioco con ambientazioni diverse e piccole variazioni nelle regole:

  • 2002 Carcassonne: Hunters and Gatherers
  • 2003 The Ark of the Covenant
  • 2003 Carcassonne: The Castle (progettato da Reiner Knizia)
  • 2004 Carcassonne: The City
  • 2005 Carcassonne: The Discovery

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Campionato Mondiale di Carcassonne[modifica | modifica sorgente]

Edizione Anno Sede della finale Manifestazione Vincitore Nazionalità
I 2006 Essen Internationale Spieltage Ralph Querfurth Germania
II 2007 Essen Internationale Spieltage Sebastian Trunz Germania
III 2008 Essen Internationale Spieltage Ralph Querfurth Germania
IV 2009 Essen Internationale Spieltage Ralph Querfurth Germania
V 2010 Essen Internationale Spieltage Ralph Querfurth Germania
VI 2011 Essen Internationale Spieltage Els Bulten Olanda
VII 2012 Essen Internationale Spieltage Martin Mojzis Repubblica Ceca

Campionato italiano di Carcassonne[modifica | modifica sorgente]

Edizione Anno Sede della finale Manifestazione Vincitore Secondo Classificato Piazzamento Italiano al Mondiale di Essen
I 2006 Trieste CarcasCon Antonio Cataldo Paolo Degioanni
II 2007 Trieste CarcasCon Antonio Cataldo Marco Bonanni
III 2009 Settimo Torinese Settimo in gioco Fabrizio Nuzzaci Antonio Valerio
IV 2010 Settimo Torinese Settimo in gioco Antonio Cataldo Luciano Bertone
V 2011 Settimo Torinese Settimo in gioco Lorenzo Colasante Silvio Borla 14°
VI 2012 Napoli GameCon Lorenzo Colasante Fabrizio Nuzzaci 10°
VII 2013 Modena PLAY Antonio Cataldo Sandro Arnod

NB: Nel 2008 Fabrizio Nuzzaci vince il torneo di qualificazione per il mondiale e si classifica 8º alla finale di Essen.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Meeples' Choice Award 2000, meepleschoice.org. URL consultato il 28 agosto 2009.
  2. ^ (DE) Spiel Hit mit Freunden 2001, Spiel der Spiel. URL consultato il 28 agosto 2009.
  3. ^ (DE) Deutscher Spiele Preis 2001, Deutscher Spiele Preis. URL consultato il 28 agosto 2009.
  4. ^ (DE) Spiel des Jahres 2001, Spiel des Jahres.
  5. ^ (SE) Årets Spel 2002, Årets Spel. URL consultato il 28 agosto 2009.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

giochi da tavolo Portale Giochi da tavolo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di giochi da tavolo