Spiel des Jahres

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Spiel des Jahres, letteralmente gioco dell'anno in tedesco, è un prestigioso premio per giochi da tavolo e giochi di carte assegnato annualmente tra i giochi pubblicati in Germania. Venne introdotto nel 1978 per promuovere la qualità dei giochi da tavola nel mercato tedesco.[1] Si ritiene che la popolarità di questo riconoscimento rappresenti uno dei principali traini al mercato dei giochi da tavola tedeschi. La sola nomination allo Spiel des Jahres può incrementare le vendite di un gioco da 500-3.000 copie a 10.000 copie; il vincitore può incrementare le vendite da 300.000 a 500.000 copie.[2]

Criteri di assegnazione[modifica | modifica sorgente]

Il premio è assegnato da una giuria di critici di giochi da tavola tedeschi,[1] che recensiscono i giochi pubblicati in Germania nei 12 mesi precedenti. I giochi esaminati sono in genere giochi in stile tedesco per famiglie; wargame, giochi di ruolo e giochi di carte collezionabili non sono in genere considerati, così come giochi con regole complesse o altamente competitive. Nel 1989 è stato introdotto un premio separato riservato ai giochi per bambini, lo Kinderspiel des Jahres. Oltre alle nomination per il premio, la giuria crea una lista di giochi consigliati e occasionalmente assegna premi speciali ai giochi meritevoli che però non rientrano nelle categorie a cui è riservato lo Spiel des Jahres.

I criteri generali su cui un gioco viene valutato risultano:

  1. Originalità e idea dietro al gioco
  2. Struttura e chiarezza del regolamento
  3. Componentistica
  4. Meccanica di gioco


Vincitori[modifica | modifica sorgente]

2013 -2012 -2011 -2010 - 2009 - 2008 - 2007 - 2006 - 2005 - 2004 - 2003 - 2002 - 2001 - 2000 - 1999 - 1998 - 1997 - 1996 - 1995 - 1994 - 1993 - 1992 - 1991 - 1990 - 1989 - 1988 - 1987 - 1986 - 1985 - 1984 - 1983 - 1982 - 1981 - 1980 - 1979

2013[modifica | modifica sorgente]

Hanabi è stato proclamato Spiel de Jahres

2012[modifica | modifica sorgente]

Kingdom Builder è stato proclamato Spiel de Jahres

2011[modifica | modifica sorgente]

Qwirkle è stato proclamato Spiel de Jahres

2010[modifica | modifica sorgente]

Dixit è stato proclamato vincitore il 28 giugno 2010.

2009[modifica | modifica sorgente]

Le candidature per l'anno 2009 sono state comunicate il 24 maggio 2009. I cinque giochi candidati erano:

Dominion è stato proclamato vincitore il 29 giugno 2009.

2008[modifica | modifica sorgente]

Le candidature per l'anno 2008 sono state comunicate il 25 maggio 2008. I cinque giochi candidati erano:

Keltis è stato proclamato vincitore il 30 giugno 2008.

Oltre alle normali candidature, la giuria ha assegnato il premio speciale Komplexes Spiel (Gioco complesso) ad:

  • Agricola - Uwe Rosenberg, Lookout Games

2007[modifica | modifica sorgente]

Le candidature per l'anno 2007 sono state comunicate il 20 maggio 2007. I cinque giochi candidati erano:

  • The Thief of Baghdad (Der Dieb von Bagdad) - Thorsten Gimmler, Queen Games
  • Zooloretto - Michael Schacht, Abacus Spiele
  • Thebes (Jenseits von Theben) - Peter Prinz, Queen Games
  • Arkadia (Die Baumeister von Arkadia) - Rüdiger Dorn, Ravensburger
  • Yspahan - Sébastien Pauchon, Ystari

Zooloretto è stato proclamato vincitore il 25 giugno 2007.

2006[modifica | modifica sorgente]

Le candidature per l'anno 2006 sono state comunicate il 28 maggio 2006. I cinque giochi candidati erano:

Thurn und Taxis è stato proclamato vincitore il 17 luglio 2006.

Oltre alle normali candidature, la giuria ha assegnato due premi speciali ad altrettanti giochi considerati troppo impegnativi per rientrare nella categoria di giochi 'family style'.[3]

  • Gioco fantasy: Shadows over Camelot - Serge Laget e Bruno Cathala, Days of Wonder
  • Gioco complesso: Caylus - William Attia, Ystari

2005[modifica | modifica sorgente]

Le candidature per l'anno 2005 sono state comunicate l'8 maggio, 2005. I cinque giochi candidati erano:

Niagara è stato proclamato vincitore il 27 giugno 2005.

2004[modifica | modifica sorgente]

I cinque giochi candidati al titolo nel 2004 erano:

Ticket to Ride è stato proclamato vincitore.

2003[modifica | modifica sorgente]

I tre giochi candidati al titolo nel 2003 erano:

Alhambra è stato proclamato vincitore.

2002[modifica | modifica sorgente]

I tre giochi candidati al titolo nel 2002 erano:

Villa Paletti è stato proclamato vincitore.

2001[modifica | modifica sorgente]

I tre giochi candidati al titolo nel 2001 erano:

Carcassonne è stato proclamato vincitore.

Oltre alle normali candidature, la giuria ha assegnato i premi speciali:

2000[modifica | modifica sorgente]

I tre giochi candidati al titolo nel 2000 erano:

Torres è stato proclamato vincitore.

1999[modifica | modifica sorgente]

I tre giochi candidati al titolo nel 1999 erano:

Tikal è stato proclamato vincitore.

1998[modifica | modifica sorgente]

Nel 1998 è stato proclamato vincitore:

1997[modifica | modifica sorgente]

Nel 1997 è stato proclamato vincitore:

La giuria ha inoltre assegnato i premi speciali:

  • Gioco più bello: Aztec - Niek Neuwahl, Zoch Spiele
  • Gioco d'abilità: Husarengolf - Torsten Marold, Abacusspiele

1996[modifica | modifica sorgente]

Nel 1996 è stato proclamato vincitore:

  • El Grande - Wolfgang Kramer e Richard Ulrich, Hans im Glück

La giuria ha inoltre assegnato i premi speciali:

  • Gioco più bello: Venice Connection - Alex Randolph, Drei Magier Spiele
  • Gioco d'abilità: Carabande - Jean du Poel, Goldsieber Spiele

1995[modifica | modifica sorgente]

Nel 1995 è stato proclamato vincitore:

La giuria ha inoltre assegnato i premi speciali:

1994[modifica | modifica sorgente]

Nel 1994 è stato proclamato vincitore:

  • Manhattan - Andreas Seyfarth, Hans im Glück

La giuria ha inoltre assegnato il premio speciale:

  • Gioco più bello: Doctor Faust - Reinhold Wittig, Blatz Spiele

1993[modifica | modifica sorgente]

Nel 1993 è stato proclamato vincitore:

  • Bluff - Richard Borg, F.X.Schmid

La giuria ha inoltre assegnato il premio speciale:

  • Gioco più bello: Kula Kula - Reinhold Wittig, Blatz Spiele

1992[modifica | modifica sorgente]

Nel 1992 è stato proclamato vincitore:

1991[modifica | modifica sorgente]

Nel 1991 è stato proclamato vincitore:

La giuria ha inoltre assegnato il premio speciale:

  • Gioco più bello: Master Labyrinth (Das Labyrinth der Meister) - Max Kobbert, Ravensburger

1990[modifica | modifica sorgente]

Nel 1990 è stato proclamato vincitore:

La giuria ha inoltre assegnato il premio speciale:

  • Gioco più bello: Life Style - nessun autore, Ravensburger

1989[modifica | modifica sorgente]

Nel 1989 è stato proclamato vincitore:

La giuria ha inoltre assegnato il premio speciale:

1988[modifica | modifica sorgente]

Nel 1988 è stato proclamato vincitore:

  • Barbarossa (Barbarossa und die Rätselmeister) - Klaus Teuber, ASS

La giuria ha inoltre assegnato i premi speciali:

  • Gioco più bello: Inkognito - Alex Randolph e Leo Colovini, Milton Bradley
  • Gioco cooperativo per famiglie: Sauerbaum - Johannes Tranelis, Herder

1987[modifica | modifica sorgente]

Nel 1987 è stato proclamato vincitore:

La giuria ha inoltre assegnato il premio speciale:

  • Gioco più bello: Orient Express (Tatort Nachtexpress) - Jeff Smets, Jumbo

1986[modifica | modifica sorgente]

Nel 1986 è stato proclamato vincitore:

La giuria ha inoltre assegnato il premio speciale:

1985[modifica | modifica sorgente]

Nel 1985 è stato proclamato vincitore:

La giuria ha inoltre assegnato il premio speciale:

  • Gioco più bello: Die drei Magier - Johann Rüttinger, Drei Magier Spiele

1984[modifica | modifica sorgente]

Nel 1984 è stato proclamato vincitore:

La giuria ha inoltre assegnato il premio speciale:

  • Gioco più bello: Uisge - Roland Siegers, Hexagames

1983[modifica | modifica sorgente]

Nel 1983 è stato proclamato vincitore:

  • Scotland Yard - Schlegel, Garrels, Ifland, Burggraf, Scheerer e Hörmann, Ravensburger

La giuria ha inoltre assegnato il premio speciale:

1982[modifica | modifica sorgente]

Nel 1982 è stato proclamato vincitore:

La giuria ha inoltre assegnato il premio speciale:

  • Gioco più bello: Skript - Henri Sala, Jumbo

1981[modifica | modifica sorgente]

Nel 1981 è stato proclamato vincitore:

  • Focus - Sid Sackson, Parker

La giuria ha inoltre assegnato il premio speciale:

1980[modifica | modifica sorgente]

Nel 1980 è stato proclamato vincitore:

La giuria ha inoltre assegnato i premi speciali:

  • Gioco più bello: Das Spiel (Spiel) - Reinhold Wittig, Edition Perlhuhn
  • Miglior solitario: Cubo di Rubik - Ernö Rubik, Arxon

1979[modifica | modifica sorgente]

Nel 1979 è stato proclamato vincitore:

La giuria ha inoltre assegnato il premio speciale:

  • Gioco più bello: Seti - nessun autore, Bütehorn

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Dale Yu, Interview with Tom Werneck, Spiel des Jahres jury member - Part 1 of 3 in The Opinionated Gamers. URL consultato il 12 febbraio 2013.
  2. ^ Scott Tepper citato in Stewart Woods, Eurogames - The Design, Culture and Play of Modern European Board Games, Londra, Mc Farland, 2012, p. 221, ISBN 978-0-7864-6797-6.
  3. ^ (EN) Boardgame News article. URL consultato il 13 agosto 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]