I coloni di Catan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I coloni di Catan
Una partita a I Coloni di Catan
Una partita a I Coloni di Catan
Nome originale Die Siedler von Catan
Tipo gioco da tavolo
Autore Klaus Teuber
Editore Germania Kosmos
Stati Uniti Mayfair Games
Giappone Capcom
Paesi Bassi 999 Games
Italia Tilsit, Giochi Uniti
Brasile Devir
Regole
N° giocatori 3-4 (5-6 con espansione per 5-6 giocatori)
Requisiti
Età 10+
Preparativi 10 minuti
Durata 60-90 minuti (90-120 minuti con espansione per 5-6 giocatori)
Aleatorietà Media

I coloni di Catan (tedesco: Die Siedler von Catan) è un gioco da tavolo tedesco per 3 o 4 giocatori che simula la colonizzazione di un'isola utilizzando le risorse ivi presenti. È stato inventato da Klaus Teuber nel 1995 e pubblicato in Germania dalla Franckh-Kosmos Verlags, vincendo immediatamente tutti i principali premi tedeschi, lo Spiel des Jahres[1], il Deutscher Spiele Preis[2] e l'Essener Feder e vincendo l'Origins Award negli Stati Uniti l'anno successivo.[3] Nel corso degli anni è stato tradotto in oltre trenta lingue e ha venduto 15 milioni di copie e diventando il miglior esempio di gioco di ruolo in stile tedesco.[4]

L'edizione italiana è stata prodotta e distribuita inizialmente dalla Eurogames Italia sotto il nome de I coloni di Katan. Successivamente (1999) i diritti vennero acquistati dalla Tilsit Editions Italia la quale nel 2001 decise di rieditare il gioco con il nome attuale. Recentemente i diritti di distribuzione sono stati acquistati dalla Giochi Uniti che ha immesso sul mercato una nuova versione base. La versione della Tilsit e le espansioni da quest'ultima prodotte sono ancora in vendita.

Gioco base[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco nella sua versione base, esiste in scatola, con plancia, carte e modellini o nella versione "da viaggio" da giocare con solamente i dadi.

Componenti[modifica | modifica wikitesto]

Materiali di gioco
Materiali di gioco

Versione in legno:

  • 24 pedine in legno 4 città, 5 colonie e 15 strade per ogni colore (bianco, arancione, blu e rosso)
  • 1 pedina Brigante;
  • 37 esagoni in cartone raffiguranti i terreni, suddivisi in 4 pascoli, 4 foreste, 4 campi, 3 montagne, 3 colline, 1 deserto e 18 mari (9 con porti, 9 senza porti)
  • 18 gettoni numerati in cartone per assegnare i numeri ai terreni
  • 95 carte materia prima, 19 per ogni tipo di materia (Lana, Legno, Grano, Minerali, Argilla)
  • 25 carte sviluppo divise in 14 carte Cavaliere, 5 carte Edificio, 6 carte Progresso;
  • 4 tabelle riassuntive dei costi di costruzione;
  • 2 schede certificato: La strada più lunga e Il cavaliere più potente;
  • 2 dadi numerati a 6 facce;
  • Regolamento di gioco.

Preparazione[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio del gioco i giocatori compongono un tavoliere unendo gli esagoni di terra a formare un'isola circondata da esagoni di mare. Ogni esagono di terra rappresenta un territorio, a cui è associata una risorsa (i campi producono grano, le foreste legno, le colline argilla, i pascoli pecora e le montagne roccia) e su cui viene posto un segnalino raffigurante un numero compreso tra 2 e 12 (tranne il 7), numero che rappresenta la frequenza con cui 'uscirà' quella risorsa. Gli esagoni che circondano l'isola sono invece esagoni di mare non associati ad alcuna risorsa, ma che possono contenere dei porti (esattamente come i bordi della mappa, per la versione in plastica). Inoltre uno degli esagoni di terra è un esagono di deserto, che non produce alcuna risorsa.

A partire dal primo giocatore fino all'ultimo ognuno piazza una colonia sul vertice di un esagono e una strada collegata alla colonia su uno dei lati collegati a quel vertice, quindi si ricomincia in senso inverso dall'ultimo giocatore fino al primo. Quindi il primo giocatore piazza una colonia per primo e una per ultimo, mentre l'ultimo piazzerà entrambe le sue colonie dopo che gli altri giocatori hanno piazzato la prima. Ogni giocatore riceve una carta risorsa corrispondente a quelle prodotte dagli esagoni che hanno un vertice in comune sulla sua seconda colonia. In definitiva, a seconda del posizionamento iniziale, una colonia può situarsi sul vertice di uno, due o tre esagoni contenenti risorse.

Svolgimento del gioco[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio del proprio turno ogni giocatore tira due dadi a 6 facce ed i giocatori che hanno una colonia o una città posta sui vertici di un territorio contrassegnato dal numero 'lanciato' con i dadi riceve una carta risorsa del tipo associato al territorio stesso. Se esce il numero 7 tutti i giocatori che hanno più di 7 carte risorse in mano devono scartarne la metà arrotondando per difetto e il giocatore che ha tirato il 7 può spostare il segnalino bandito su un territorio a scelta, pescando inoltre una carta risorse da uno dei giocatori che ha una colonia sul vertice di quel territorio. Il bandito blocca la creazione di risorse da quel territorio finché non viene spostato (tirando un altro 7 o usando una carta cavaliere).

Utilizzando le risorse ottenute il giocatore può:

  • Costruire una strada, che è posta su un lato di un esagono e deve essere adiacente ad una propria colonia o città. Costo: 1 argilla + 1 legno
  • Costruire una colonia. Deve essere adiacente ad una propria strada e distante almeno due lati di esagono da una qualunque altra colonia o città. Costo: 1 argilla + 1 legno + 1 pecora + 1 grano
  • Migliorare una colonia trasformandola in città. La città dà diritto ad avere il doppio delle risorse se esce il numero di un territorio confinante. Costo: 2 grani + 3 rocce.
  • Pescare una carta sviluppo. Le carte sviluppo permettono di giocare dei cavalieri (che permettono di spostare il bandito), dare dei punti vittoria, permettere la costruzione di strade, o rubare risorse agli altri giocatori. Costo: 1 grano + 1 pecora + 1 roccia

Durante il proprio turno un giocatore può scambiare le proprie risorse con gli altri giocatori (ad esempio scambiare una roccia in cambio di una pecora ecc..). Proprio la continua interazione tra i giocatori è una delle componenti più importanti e divertenti di questo gioco.

Inoltre se un giocatore possiede una colonia o città situata su un porto può commerciare cambiando le sue carte risorse in altre carte risorse. A seconda del tipo di porto, scambiando due carte di un tipo specifico per una carta risorsa a scelta o tre carte risorsa uguali per una carta risorsa a scelta. Infine in mancanza di porti e di accordi con altri giocatori può comunque scambiare quattro carte risorse uguali per una carta risorsa a sua scelta.

Lo scopo finale del gioco è arrivare a 10 punti vittoria. Si guadagna 1 punto per ogni colonia costruita, 2 punti per ogni città costruita, 2 punti per chi ha costruito la strada più lunga (almeno 5 segmenti consecutivi) e 2 punti per chi ha giocato più carte cavaliere (almeno 3).

Espansione per 5-6 giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Quest'espansione amplia il numero di giocatori portandoli ad un massimo di 6, aggiungendo pedine in legno di colonie, città e strade di due altri colori: verde e marrone. Proprio a causa del maggior numero di giocatori, aumenta il numero di carte materia prima e vengono aggiunti nuovi esagoni raffiguranti i terreni e il mare, impiegati per creare un'isola di gioco più grande. Per rendere più veloce lo svolgimento del gioco e per rimediare ai tempi morti che intercorrono al di fuori del proprio turno, è stata inoltre inserita una fase speciale di costruzione alla fine di ogni turno. In questa fase, i giocatori, seguendo l'ordine di gioco, possono utilizzare le materie prime in proprio possesso per costruire. Non è consentito giocare carte sviluppo, sebbene sia possibile acquistarle, e non è possibile effettuare alcun tipo di commercio.

Componenti[modifica | modifica wikitesto]

Versione in legno:

  • 24 pedine in legno 4 città, 5 colonie e 15 strade per ciascuno dei due nuovi colori (verde e marrone);
  • 15 esagoni aggiuntivi in cartone raffiguranti i terreni, divisi in 2 pascoli, 2 foreste, 2 campi, 2 montagne, 2 colline, 1 deserto e 2 mari e 2 mari con porto;
  • 28 gettoni numerati in cartone per assegnare i numeri ai terreni;
  • 25 carte materia prima aggiuntiva (5 per ogni tipo di materia);
  • 9 carte sviluppo aggiuntive (6 carte Cavaliere, 3 carte progresso);
  • 2 tabelle riassuntive dei costi di costruzione;
  • Regolamento di gioco.

Versione del gioco con i dadi[modifica | modifica wikitesto]

Contenuto[modifica | modifica wikitesto]

  • 6 dadi a 6 facce: legno, lana, minerali, argilla, grano, denaro
  • 1 blocchetto con un'isola predefinita in bianco e nero
  • Regolamento di gioco.

Riassunto delle regole[modifica | modifica wikitesto]

Nel gioco con i soli dadi è possibile costruire strade, colonie, città e ottenere cavalieri.

Vengono a questo scopo proposte quattro combinazioni:

  • strada = argilla + legno
  • cavaliere = minerali + lana + grano
  • colonia = argilla + legno + lana + grano
  • città = 3 minerali + 2 grano

I dadi si possono lanciare fino a tre volte per turno per costruire elementi dell'isola, grazie alle diverse combinazioni ottenute. Sul foglietto segnapunti strade, colonie e città sono poste in un ordine sequenziale che va seguito nella costruzione.

I cavalieri servono per poter avere materie prime a scelta, mentre il denaro serve per acquistare materie prime (2 dadi denaro = 1 materia prima a scelta). Ogni strada vale 1 punto, i cavalieri valgono da 1 a 6 punti, le colonie da 3 a 11 punti, le città da 7 a 30 punti.

Dopo 15 turni di gioco vince il giocatore che ha realizzato il maggior punteggio.

Espansioni del gioco[modifica | modifica wikitesto]

Oltre al gioco base, esistono diverse espansioni ufficiali, distribuite per la maggior parte anche in Italia, che vanno ad ampliare le potenzialità di gioco classiche:

  • I coloni di Catan - Espansione per 5-6 giocatori, che estende lo scenario per far spazio a due giocatori aggiuntivi;
  • Marinai (Die Seefahrer - Erweiterung), che con l'aggiunta di navi permette di creare scenari costituiti da più isole separate;
  • Marinai - Espansione per 5-6 giocatori, necessaria per giocare con l'espansione Marinai fino a 6 giocatori (per il momento disponibile solo in tedesco: Die Seefahrer - Ergänzung);
  • Città & Cavalieri (Städte & Ritter - Erweiterung), che amplia notevolmente il gioco, rendendolo più complicato, ma anche più completo dal punto di vista strategico;
  • Città e Cavalieri - Espansione per 5-6 giocatori, necessaria per giocare con l'espansione Città & Cavalieri fino a 6 giocatori (per il momento anche questa disponibile solo in tedesco: Städte & Ritter - Ergänzung).
  • Mercanti e Barbari (Händler & Barbaren), ultima espansione in ordine cronologico, raccoglie insieme differenti scenari e varianti, alcuni originali e altri già editi in passato.

Tra le espansioni minori troviamo:

  • Il Grande Fiume (The Great River), che consiste in un triplo esagono percorso da un fiume, in grado di garantire Punti Vittoria extra ai giocatori (contenuto nella confezione base de I coloni di Catan distribuiti dalla Giochi Uniti).
  • Pescatori di Catan (Fisherman of Catan), che consiste in banchi di pesce per le tessere di mare, atte a produrre risorse impiegabili per azioni speciali (non disponibile in italiano, ma praticamente indipendentemente dalla lingua, eccezion fatta per il breve regolamento).

Esiste anche un gioco di carte per due giocatori, distribuito in Italia dalla Tilsit.

La dipendenza dalla lingua di coloni è minima e molte traduzioni dei manuali (inclusa quella in italiano) sono reperibili su Internet. Di conseguenza, non ci sono particolari controindicazioni all'acquisto di edizioni in lingua straniera. In tedesco, in particolare, esistono due edizioni del gioco:

  • la prima edizione, più pregiata, con i pezzi da gioco in legno (oramai introvabile);
  • la nuova edizione, con i pezzi da gioco in plastica e grafica rinnovata.

È disponibile infine un gioco per Xbox 360 intitolato Catan, distribuito tramite download sul sistema Xbox Live Arcade; ricalca i meccanismi del gioco da tavolo, permettendo a più giocatori di partecipare ad una partita tramite Xbox Live.

Altri giochi della serie Catan[modifica | modifica wikitesto]

Oltre al gioco base e alle sue espansioni, esistono altre pubblicazioni sotto il marchio Catan che rappresentano dei giochi completi a sé stanti:

Giochi di ambientazione storica (Linea "Catan Histories")

  • I coloni di Catan - Battaglia per Roma, il gioco riprende alcune regole dall'espansione "Città e Cavalieri"
  • The Settlers of the Stone Age (non ancora tradotto in italiano)

Linea Catan Geographies (non disponibile in italiano)

  • Catan Geographies: Germany

Linea Catan Adventures (non disponibile in italiano)

  • Candamir - The First Settlers
  • Elasund - The First City

Linea Catan In Space (non disponibile in italiano)

  • The Starfarers of Catan
  • Starship Catan

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DEEN) Ausgezeichnete Spiele 1995, Spiel des Jahres.
  2. ^ (DE) Preisträger, Sito ufficiale Deutscher Spiele Preis. URL consultato il 14 febbraio 2013.
  3. ^ (EN) The 1996 Origins Awards - Presented at Origins 1997, Game Manufacturers Association. (archiviato dall'url originale il 2014 ottobre 6).
  4. ^ Andrew Curry, Monopoly Killer: Perfect German Board Game Redefines Genre in Wired, 23 marzo 2009. URL consultato il 14 marzo 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

giochi da tavolo Portale Giochi da tavolo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di giochi da tavolo