Caccia, Pesca, Natura e Tradizioni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Caccia, pesca, natura e tradizioni
(FR) Chasse, pêche, nature et traditions
Leader Frédéric Nihous
Stato Francia Francia
Fondazione 1989
Sede Pau
Ideologia Ruralismo,
Euroscetticismo,
Conservatorismo,
Antiglobalizzazione
[senza fonte]
Collocazione Destra
Partito europeo Libertas
Gruppo parlamentare europeo Europa delle democrazie e delle diversità (1999-2004)
Seggi Assemblea nazionale
0 / 577
Seggi Senato
0 / 343
Seggi Europarlamento
0 / 72
Colori verde e blu
Sito web cpnt.asso.fr

Caccia, pesca, natura e tradizioni (in francese Chasse, pêche, nature et traditions) è un partito politico attivo in Francia dal 1989. Suo obiettivo è la difesa di alcuni valori tradizionali della Francia rurale; tra i fondatori, vi sono André Goustat, Jean Saint-Josse, Jean Seinlary e Pierre Fuziès, mentre il suo attuale presidente è Frédéric Nihous.

Il partito è membro del gruppo per l'Europa delle democrazie e delle diversità al Parlamento europeo.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il partito debutta alle elezioni europee del 1989, dimostrando un consenso di circa il 4%; tale risultato viene successivamente confermato alle elezioni europee del 1994. Il movimento, pur non avendo ottenuto seggi, guadagna una certa visibilità e, per le elezioni europee del 1999, riesce a conseguire un discreto risultato: 6,8% dei voti e sei seggi.

Alle elezioni presidenziali del 2002, il partito candida Jean Saint-Josse ed ottiene il 4,2%; alle successive elezioni legislative del 2002 il partito riesce ridimensionato, con circa l'1,7%.

Alle elezioni presidenziali del 2007, Frédéric Nihous è il candidato del partito, che ottiene soltanto l'1,5%. Il trend negativo è confermato alle elezioni legislative del 2007, in occasione delle quali il movimento si pone ad appena lo 0,8 %. Da evidenziare che, per il secondo turno di ciascuna tornata elettorale, il partito si appella a votare contro Ségolène Royal alle presidenziali e per l'Unione per un movimento popolare alle legislative.

In vista delle elezioni europee del 2009, il partito si presenta congiuntamente al Movimento per la Francia nella lista Libertas: il risultato è il 4,8% e un seggio.

Alle elezioni presidenziali del 2012 ha sostenuto il presidente uscente Nicolas Sarkozy.