Bekim Fehmiu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bekim Femhiu nello sceneggiato Odissea

Bekim Fehmiu (Sarajevo, 1º giugno 1936Belgrado, 15 giugno 2010) è stato un attore jugoslavo, di origine albanese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in una famiglia albanese del Kosovo, si laureò presso l'Accademia di Belgrado delle Belle Arti e interpretò vari film in diverse lingue, con attori e registi importanti jugoslavi, europei e americani. Egli è stato il primo attore dell'est europeo a diventare una stella di Hollywood durante la Guerra Fredda.

Raggiunse la notorietà impersonando il sanguigno protagonista del film Ho incontrato anche zingari felici (1967) di Aleksandar Petrović.

In Italia è ricordato soprattutto per aver interpretato L'ultima neve di primavera ed il ruolo di Ulisse nell'Odissea (1968). Ha poi dato volto a Giuseppe, nelle tre serie di Un bambino di nome Gesù (1987, 1988, 1989), dirette al pari del lavoro tratto da Omero da Franco Rossi. Infine è apparso nella miniserie televisiva del 1979 I vecchi e i giovani.

Bekim Fehmiu è stato trovato morto il 15 giugno 2010 all'età di 74 anni nel suo appartamento a Belgrado, in cui ha vissuto negli ultimi anni: le indagini hanno portato all'ipotesi che si sia trattato di un suicidio.[1]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Suicida Bekim Fehmiu, celebre Ulisse della serie tv in Il Sole 24 Ore. URL consultato il 17-06-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 79489803 LCCN: no2004071977