Battaglia di Monte Camino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Le Battaglie di Monte Camino
Mappa dell'area di Monte Camino con le fasi della Battaglia della Defensa (o La Difensa) del 3-9 dicembre 1943
Mappa dell'area di Monte Camino con le fasi della Battaglia della Defensa (o La Difensa) del 3-9 dicembre 1943
Data 3 – 9 dicembre 1943
Luogo Monte Camino
Esito Vittoria alleata
Schieramenti
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

Le Battaglie combattute su Monte Camino nel quadro della Campagna alleata d'Italia sono state tre: la prima si è svolta tra il 6 ed il 12 novembre 1943 e la seconda tra il 3 ed il 9 dicembre 1943 tra truppe Britanniche e Tedesche, entrambe per la conquista di Monte Camino; la terza battaglia, detta anche Battaglia di Monte La Defensa (o "Difensa", come era riportato sulle mappe del 1942) è stata combattuta dal 3 al 9 dicembre 1943, in concomitanza con il secondo attacco delle truppe Britanniche su Monte Camino.

La seconda e terza battaglia (dal 3 al 9 dicembre 1943) rientravano nella Operazione Raincoat, così chiamata per la pioggia persistente che cadde durante i combattimenti sulla Linea Bernhardt (Winter Line).

Il Monte La Defensa è uno dei picchi del massiccio del Monte Camino (960 m s.l.m.) che formava la parte sinistra della "porta" dominante la stretta di Mignano, punto chiave per la 5a Armata americana della via verso Cassino, la valle del Liri e quindi verso Roma. La montagna stessa era divenuta un punto di stallo per le forze armate statunitensi e per quelle britanniche a causa della resistenza posta dalla Wehrmacht lungo la linea Bernhardt.

La battaglia di Monte La Defensa fu la prima occasione di combattimento, in Italia, per la First Special Service Force , un'unità speciale di combattimento composta da militari statunitensi e canadesi, detta anche "Brigata del diavolo", inquadrata nella 36a Divisione Americana di Fanteria. Questa unità speciale di combattimento si avvalse dell'addestramento ricevuto al combattimento invernale e montano nel campo di Fort William Henry Harrison ad Helena nel Montana, per scalare il monte dal lato più impervio ed attaccare di sorpresa e alle spalle le forze ivi stanziate del XV Panzer Grenadier Division. L'unità speciale subì perdite pari al 77% del suo organico, ma riuscì in un'impresa che era considerata quasi impossibile.

La rimanente parte della 36a Divisione Americana di Fanteria attaccò il Monte Maggiore,[1] alla destra della First Special Service Force, mentre la 56a e la 46a divisione di fanteria britannica attaccavano il Monte Camino alla sinistra. Ci vollero 7 giorni di combattimento ed elevate perdite per sgomberare definitivamente le postazioni tedesche.

La battaglia nel cinema[modifica | modifica wikitesto]

Sulla battaglia di Monte La Defensa ed in particolare sull'azione della First Special Service Force è stato girato nel 1968 il film La brigata del diavolo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Questo Monte Maggiore (623 m s.l.m.) non va confuso con l'omonimo, sito anch'esso in provincia di Caserta (30 km in linea d'aria, direzione sud-est), alto 1037 m s.l.m. e facente parte della catena appenninica dei Monti Trebulani.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

seconda guerra mondiale Portale Seconda guerra mondiale: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di seconda guerra mondiale