Atletica leggera ai Giochi della XXIV Olimpiade - 400 metri piani femminili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
400 metri piani femminili
Seul 1988
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico di Seul
Periodo 23-26 settembre 1988
Partecipanti 48
Podio
Medaglia d'oro Olga Bryzgina URSS URSS
Medaglia d'argento Petra Müller Germania Est Germania Est
Medaglia di bronzo Olga Nazarova URSS URSS
Edizione precedente e successiva
Los Angeles 1984 Barcellona 1992
Atletica leggera ai
Giochi di Seul 1988
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini donne
800 metri uomini donne
1500 metri uomini donne
3000 metri donne
5000 metri uomini
10000 metri uomini donne
3000 m siepi uomini
Corse ad ostacoli
110/100 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Tiro del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne

I 400 metri piani hanno fatto parte del programma femminile di atletica leggera ai Giochi della XXIV Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 23-26 settembre 1988 allo Stadio olimpico di Seul.

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica sorgente]

Campionessa olimpica 48"83 (1984) Stati Uniti Valerie Brisco-Hooks Presente
Primatista mondiale 47"60 (1985) Germania Est Marita Koch Ritir. 1986
Campionessa mondiale 49"38 (1987) URSS Olga Bryzgina Presente
Vincitrice dei Trials USA 50"38 Diane Dixon Presente

La gara[modifica | modifica sorgente]

La stagione è stata dominata da due atlete: la sovietica Olga Bryzgina e la tedesca est Petra Müller. La Müller ha vinto tutte le otto gare cui ha partecipato, con un personale stagionale di 49"30. La Bryzgina non ha un percorso netto ma il suo risultato cronometrico è migliore: 49"18. Entrambe devono fare i conti con la campionessa in carica, l'americana Valerie Brisco-Hooks.
In finale è proprio la Brisco-Hooks che scatta davanti a tutte, ma brucia le proprie energie troppo presto; ai 300 metri è in debito d'ossigeno venendo risucchiata dalle due avversarie. È un testa a testa tra la Müller e la Bryzgina, con la sovietica che tiene nel finale e vince chiaramente con il nuovo record olimpico.
La Brisco-Hooks è quarta, dietro l'altra sovietica Nazarova. Giunge quinta la vincitrice dei Trials USA, Diane Dixon, in 50"72.

Turni eliminatori[modifica | modifica sorgente]

7 Batterie 23 settembre 48 partenti Si qualificano le prime 4
+ i 4 migliori tempi.
4 Quarti di finale 24 settembre 8 + 8 + 8 + 8 Si qualificano le prime 4.
2 Semifinali 25 settembre 8 + 8 Si qualificano le prime 4.
Finale 26 settembre 8 concorrenti

Finale[modifica | modifica sorgente]

Stadio Olimpico, lunedì 26 settembre.

Pos Paese Atlete Tempo
Gold medal.svg URSS URSS Olga Bryzgina 48”65 Record olimpico
Silver medal.svg Germania Est Germania Est Petra Müller 49”45
Bronze medal.svg URSS URSS Olga Nazarova 49”90
4 Stati Uniti Stati Uniti Valerie Brisco-Hooks 50”16