Atletica leggera ai Giochi della XXIV Olimpiade - 400 metri ostacoli maschili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
400 metri ostacoli maschili
Seul 1988
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico di Seul
Periodo 23-25 settembre 1988
Partecipanti 38
Podio
Medaglia d'oro André Phillips Stati Uniti Stati Uniti
Medaglia d'argento Amadou Dia Bâ Senegal Senegal
Medaglia di bronzo Edwin Moses Stati Uniti Stati Uniti
Edizione precedente e successiva
Los Angeles 1984 Barcellona 1992
Atletica leggera ai
Giochi di Seul 1988
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini donne
800 metri uomini donne
1500 metri uomini donne
3000 metri donne
5000 metri uomini
10000 metri uomini donne
3000 m siepi uomini
Corse ad ostacoli
110/100 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Tiro del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne

I 400 metri ostacoli hanno fatto parte del programma maschile di atletica leggera ai Giochi della XXIV Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 23-25 settembre 1988 allo Stadio olimpico di Seul.

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica sorgente]

Primatista mondiale 47"02 1983 Stati Uniti Edwin Moses Presente
Campione olimpico uscente 47"75 Stati Uniti Edwin Moses Presente
Campione mondiale 1987 47"46 Stati Uniti Edwin Moses Presente
Vincitore dei Trials USA 47"37 Edwin Moses Presente

La gara[modifica | modifica sorgente]

Edwin Moses può conquistare un primato di longevità se riesce a conseguire il suo terzo oro a 12 anni di distanza dal primo. L'impresa è alla sua portata: l'americano ha perso una sola volta negli ultimi dieci anni.
Moses vince la prima semifinale con un eccellente 47"89. La seconda è appannaggio del connazionale André Phillips con 48"19. André Phillips ha capito che Moses parte sempre su ritmi altissimi: è la sua tattica per mettere sotto pressione gli avversari. Phillips decide di usare la stessa tattica contro il campione in finale.
L'assegnazione delle corsie lo aiuta: Moses è in terza, Phillips è in sesta e parte davanti a lui. Allo sparo dello starter Phillips parte su ritmi impossibili ed aggredisce i primi tre ostacoli come una furia. Tra la sesta e la settima barriera avviene il ritorno di Moses, ma Phillips non si scompone e continua con il suo ritmo anche in curva. All'ingresso del rettilineo finale le posizioni sono ormai cristallizzate. Negli ultimi metri il senegalese Dia Bâ sopravanza Moses ed arriva ad un passo dal soffiare l'oro a Phillips, che vince di pochi centimetri con il nuovo record olimpico.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Turni eliminatori[modifica | modifica sorgente]

5 Batterie 23 settembre 38 partenti Si qualificano i primi 3
+ il miglior tempo.
2 Semifinali 24 settembre 8 + 8 Si qualificano i primi 4.
Finale 25 settembre 8 concorrenti

Finale[modifica | modifica sorgente]

Stadio Olimpico, domenica 25 settembre.


Pos Paese Atleta Tempo
Gold medal.svg Stati Uniti Stati Uniti André Phillips 47”19 Record olimpico
Silver medal.svg Senegal Senegal Amadou Dia Bâ 47”23
Bronze medal.svg Stati Uniti Stati Uniti Edwin Moses 47”56