Atletica leggera ai Giochi della XXIV Olimpiade - 800 metri piani femminili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
800 metri piani femminili
Seul 1988
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico di Seul
Periodo 24-26 settembre 1988
Partecipanti 32
Podio
Medaglia d'oro Sigrun Wodars Germania Est Germania Est
Medaglia d'argento Christine Wachtel Germania Est Germania Est
Medaglia di bronzo Kim Gallagher Stati Uniti Stati Uniti
Edizione precedente e successiva
Los Angeles 1984 Barcellona 1992
Atletica leggera ai
Giochi di Seul 1988
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini donne
800 metri uomini donne
1500 metri uomini donne
3000 metri donne
5000 metri uomini
10000 metri uomini donne
3000 m siepi uomini
Corse ad ostacoli
110/100 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Tiro del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne

Gli 800 metri piani hanno fatto parte del programma femminile di atletica leggera ai Giochi della XXIV Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 24-26 settembre 1988 allo Stadio olimpico di Seul.

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Primatista mondiale 1'53"28 (1983) bandiera Jarmila Kratochvilova Rit. 1987
Campionessa olimpica 1'57"60 (1984) Romania Doina Melinte Solo 1500
Campionessa europea 1'57"15 (1986) URSS Nadezhda Olizarenko Presente
Campionessa mondiale 1'55"26 (1987) Germania Est Sigrun Wodars Presente

La gara[modifica | modifica wikitesto]

Le due tedesche est, Christine Wachtel e Sigrun Wodars, sono le favorite. Tra esse predomina la Wachtel che, nelle stagioni 1987-88, ha battuto Sigrun Wodars sulla distanza per 10 volte su 13 incontri.
Nella prima semifinale Sigrun Wodars vince (1’57”21) davanti all’americana Kim Gallagher (1’57”39). La campionessa europea, Nadezhda Olizarenko, ha una controprestazione e fallisce l'ingresso in finale. La seconda semifinale è appannaggio di Christine Wachtel (1’58”44).

In finale la Wachtel si pone davanti al gruppo, con la Wodars che la segue come un’ombra. Dietro di loro ci sono Evsejeva, Colovic e Gallagher. Dopo soli 300 metri la Wodars passa in testa. La Wachtel attende fino ai 600 metri, poi è la prima ad attaccare. Entra nella retta finale davanti a Wodars, Colovic e Gallagher. La Wodars lancia il contrattacco, piazza la zampata finale e vince di mezzo secondo.
Terza la Gallagher, che manca per un solo centesimo il record nazionale.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Turni eliminatori[modifica | modifica wikitesto]

4 Batterie 24 settembre 32 partenti Si qualificano le prime 3
+ i 4 migliori tempi.
2 Semifinali 25 settembre 8 + 8 Si qualificano le prime 4.
Finale 26 settembre 8 concorrenti

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Stadio Olimpico, lunedì 26 settembre.

Pos Paese Atlete Tempo
Gold medal.svg Germania Est Germania Est Sigrun Wodars 1’56”10
Silver medal.svg Germania Est Germania Est Christine Wachtel 1’56”64
Bronze medal.svg Stati Uniti Stati Uniti Kim Gallagher 1’56”91