Atletica leggera ai Giochi della XXIV Olimpiade - 400 metri piani maschili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera olimpica Atletica leggera
400 metri piani maschili
Seul 1988
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico di Seul
Periodo 24-28 settembre 1988
Partecipanti 79
Podio
Medaglia d'oro Steve Lewis Stati Uniti Stati Uniti
Medaglia d'argento Harry Reynolds Stati Uniti Stati Uniti
Medaglia di bronzo Danny Everett Stati Uniti Stati Uniti
Edizione precedente e successiva
Los Angeles 1984 Barcellona 1992
Atletica leggera ai
Giochi di Seul 1988
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini donne
800 metri uomini donne
1500 metri uomini donne
3000 metri donne
5000 metri uomini
10000 metri uomini donne
3000 m siepi uomini
Corse ad ostacoli
110/100 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Tiro del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne

I 400 metri piani hanno fatto parte del programma maschile di atletica leggera ai Giochi della XXIV Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 24-28 settembre 1988 allo Stadio olimpico di Seul.

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica sorgente]

Campione olimpico 44"27 Stati Uniti Alonzo Babers Ritir. 1984
Campione mondiale 1987 44"33 Germania Est Thomas Schönlebe Presente
Vincitore dei Trials USA 43"93 Harry Reynolds Presente
Primatista mondiale 43"29 (17 agosto) Stati Uniti Harry Reynolds Presente

La gara[modifica | modifica sorgente]

Quaranta giorni prima dei Giochi, Harry Reynolds ha fatto a pezzi il primato mondiale, che resisteva da venti anni esatti. Domina la sua semifinale, che vince in 44"33. Il campione del mondo Thomas Schönlebe, invece, finisce quinto e viene eliminato. Nell'altra serie lo junior Steve Lewis prevale di un centesimo su Danny Everett (44"35 e 44"36).

In finale, Reynolds, il favorito, parte dalla terza corsia, mentre Everett è in quarta e Lewis è in sesta. Può regolare la sua corsa su di loro.
Ma si affida troppo ai propri mezzi e commette l'errore di lasciarli andare nella prima parte della gara. Quando a 150 metri dal traguardo decide di riprenderli ha accumulato 5 metri di svantaggio: è troppo tardi. Vince Steve Lewis.
Il suo tempo, 43"87, record mondiale juniores, è solo di un centesimo più alto del vecchio record olimpico di Lee Evans, risalente al 1968. Ma Evans corse a Città del Messico, cioè ad oltre 2.200 metri di altitudine, beneficiando dell'aria rarefatta. Quindi la prestazione di Lewis è intrinsecamente migliore.

Prima delle Olimpiadi Steve Lewis non era mai sceso sotto i 44 secondi.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Turni eliminatori[modifica | modifica sorgente]

10 Batterie 24 settembre 79 partenti Si qualificano i primi 3
+ i 2 migliori tempi.
4 Quarti di finale 25 settembre 8 + 8 + 8 + 8 Si qualificano i primi 4.
2 Semifinali 26 settembre 8 + 8 Si qualificano i primi 4.
Finale 28 settembre 8 concorrenti

Finale[modifica | modifica sorgente]

Stadio Olimpico, giovedì 28 settembre.

Pos Paese Atleta Tempo
Gold medal.svg Stati Uniti Stati Uniti Steve Lewis 43”87 (RMJ)
Silver medal.svg Stati Uniti Stati Uniti Harry Reynolds 43”93
Bronze medal.svg Stati Uniti Stati Uniti Danny Everett 44”09