Arcidiocesi di Kaunas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di Kaunas
Archidioecesis Kaunensis
Chiesa latina
Kauno arkikatedra bokstas 2006-06-03.JPG
  Lituania - Arcidiocesi di Kaunas.png
Diocesi suffraganee
Šiauliai, Telšiai, Vilkaviškis
Arcivescovo metropolita Sigitas Tamkevičius, S.J.
Ausiliari Kęstutis Kėvalas
Sacerdoti 135 di cui 113 secolari e 22 regolari
3.924 battezzati per sacerdote
Religiosi 35 uomini, 241 donne
Diaconi 1 permanenti
Abitanti 635.800
Battezzati 529.800 (83,3% del totale)
Superficie 8.750 km² in Lituania
Parrocchie 90
Erezione 1417
Rito romano
Cattedrale Santi Pietro e Paolo
Indirizzo Rotuses 14/a, 3000 Kaunas, Lietuva
Sito web kaunas.lcn.lt
Dati dall'Annuario Pontificio 2007 * *
Chiesa cattolica in Lituania

L'arcidiocesi di Kaunas (in latino: Archidioecesis Kaunensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica. Nel 2006 contava 529.800 battezzati su 635.800 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Sigitas Tamkevičius, S.J.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi comprende porzioni delle contee di Kaunas, di Tauragė e di Vilnius.

Sede arcivescovile è la città di Kaunas, dove si trova la cattedrale dei Santi Pietro e Paolo.

Il territorio è suddiviso in 90 parrocchie.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La diocesi di Samogizia fu eretta nel 1417. La residenza originaria era a Medininkai (oggi Varniai).

Il vescovo Merkelis Giedraitis combatté il protestantesimo che aveva attecchito nella diocesi e applicò i decreti del Concilio di Trento, procurando di aumentare il numero di sacerdoti e di parrocchie. Diede impulso alla pubblicazione di testi religiosi in lingua lituana. Cercò di aprire un seminario diocesano, ma il progetto riuscì solo dopo la sua morte.

Nel 1798 con la bolla Maximis undique pressi papa Pio VI assegnò la diocesi, che era suffraganea dell'arcidiocesi di Gniezno, alla provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Mahilëŭ (oggi arcidiocesi di Minsk-Mahilëŭ).

Il 16 marzo 1799 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Łomża.

Nel 1920 cedette i territori che si trovavano nella repubblica di Lettonia alla diocesi di Riga.

Nel 1921 si ampliò, includendo la porzione di territorio della diocesi di Łomża che si era venuta a trovare in territorio lituano.

Il 4 aprile 1926 in forza della bolla Lituanorum gente di papa Pio XI ha ceduto porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione delle diocesi di Panevėžys e di Vilkaviškis e contestualmente è stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana.

Il 28 maggio 1997 ha ceduto un'altra porzione di territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Šiauliai.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

  • Motiejus Vilnietis † (23 ottobre 1417 - 4 maggio 1422 nominato vescovo di Vilnius)
  • Mikalojus Trakiškis † (6 agosto 1423 - marzo 1434 deceduto)
  • Petras da Leopoli † (20 settembre 1434 - dopo il settembre 1435 deceduto)
  • Jokūbas Vilnietis † (18 maggio 1436 - 8 giugno 1439 deceduto)
  • Baltramiejus Pultuskietis † (1440 - prima del 26 ottobre 1453 deceduto)
  • Jurgis Vilnietis † (19 dicembre 1453 - 25 febbraio 1464 deceduto)
  • Motiejus Topolietis † (8 agosto 1464 - 24 aprile 1470 deceduto)
  • Baltramiejus II Svirenkavičius † (13 febbraio 1471 - 1482 deceduto)
  • Martynas I di Samogizia † (21 febbraio 1483 - 1492 deceduto)
  • Martynas II † (8 ottobre 1492 - 1515 deceduto)
  • Mikalojus Radvila † (6 luglio 1515 - 1530 deceduto)
  • Mikalojus Vizgaila † (15 febbraio 1531 - prima del 19 gennaio 1533 deceduto)
  • Vaclovas Virbickis † (13 aprile 1534 - 18 luglio 1555 deceduto)
  • Jonas Domanovskis † (13 aprile 1556 - ottobre 1563 deceduto)
  • Stanislovas Narkuskis † (21 giugno 1564 - settembre 1564 deceduto)
  • Viktorinas Virbickis † (8 giugno 1565 - 22 agosto 1567 nominato vescovo di Luc'k)
  • Jurgis Petkūnas Petkevičius † (14 novembre 1567 - giugno 1574 deceduto)
  • Merkelis Giedraitis † (16 gennaio 1576 - 6 aprile 1609 deceduto)
  • Mikalojus Pacas † (29 marzo 1610 - 26 novembre 1618 dimesso)
  • Stanislovas Kiška † (26 novembre 1618 - 13 febbraio 1626 deceduto)
  • Abraomas Voina † (20 luglio 1626 - 24 marzo 1631 nominato vescovo di Vilnius)
  • Merkelis Elijaševičius Geišas † (11 giugno 1631 - 28 gennaio 1633 deceduto)
  • Jurgis Tiškevičius † (19 dicembre 1633 - 9 dicembre 1649 nominato vescovo di Vilnius)
  • Petras Parčevskis † (9 dicembre 1649 - 15 febbraio 1659 deceduto)
  • Aleksander Kazimierz Sapieha † (4 aprile 1659 - 18 luglio 1667 nominato vescovo di Vilnius)
  • Kazimieras Pacas † (3 ottobre 1667 - 1695 deceduto)
  • Jonas Jeronimas Krišpinas † (19 settembre 1695 - 14 luglio 1708 deceduto)
  • Jonas Mikalojus Zgierskis † (21 luglio 1710 - 6 dicembre 1713 deceduto)
  • Povilas Pranciškus Sapiega † (21 gennaio 1715 - 15 ottobre 1715 deceduto)
  • Aleksandras Gorainis † (7 dicembre 1716 - 7 dicembre 1735 deceduto)
  • Juozapas Mykolas Karpis † (19 novembre 1736 - 10 dicembre 1739 deceduto)
  • Antanas Tiškevičius † (16 settembre 1740 - 31 gennaio 1762 deceduto)
  • Jonas Dominykas Lopacinskis † (19 aprile 1762 - 11 gennaio 1778 deceduto)
  • Jonas Steponas Giedraitis † (30 marzo 1778 - 13 maggio 1802 deceduto)
  • Juozapas Arnulfas Giedraitis † (13 maggio 1802 succeduto - 17 luglio 1838 deceduto)
  • Simonas Mykolas Giedraitis † (17 luglio 1838 succeduto - settembre 1844 deceduto)
  • Motiejus Valancius † (28 settembre 1849 - 29 maggio 1875 deceduto)
  • Aleksandras Beresnevičius † (30 maggio 1875 - 15 marzo 1883 nominato vescovo di Włocławek)
  • Mečislovas Leonardas Paliulionis † (15 marzo 1883 - 2 maggio 1908 deceduto)
  • Gasparas Felicijonas Cirtautas † (7 aprile 1910 - 20 settembre 1913 deceduto)
  • Pranciškus Karevičius, M.I.C. † (27 febbraio 1914 - 23 marzo 1926 dimesso)
  • Juozapas Skvireckas † (5 aprile 1926 - 3 dicembre 1959 deceduto)
    • Sede vacante (1959-1989)
  • Vincentas Sladkevičius, M.I.C. † (10 marzo 1989 - 4 maggio 1996 ritirato)
  • Sigitas Tamkevičius, S.J., dal 4 maggio 1996

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 635.800 persone contava 529.800 battezzati, corrispondenti all'83,3% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 560.000 640.000 87,5 128
1970  ?  ?  ? 187 187  ? 122
1980  ?  ?  ? 154 154  ? 122
1990 500.000  ?  ? 150 150 3.333 124
1999 532.000 763.400 69,7 122 99 23 4.360 32 356 92
2000 531.800 763.200 69,7 119 96 23 4.468 32 372 92
2001 512.570 760.000 67,4 123 101 22 4.167 38 275 92
2002 506.000 750.000 67,5 133 107 26 3.804 44 283 92
2003 500.000 620.000 80,6 141 112 29 3.546 44 286 92
2004 503.000 618.000 81,4 138 109 29 3.644 1 42 259 90
2006 529.800 635.800 83,3 135 113 22 3.924 1 35 241 90

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi