Arcidiocesi di Durban

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di Durban
Archidioecesis Durbaniana
Chiesa latina
Diocesi suffraganee
Dundee, Eshowe, Kokstad, Mariannhill, Umtata, Umzimkulu
Arcivescovo metropolita cardinale Wilfrid Fox Napier, O.F.M.
Ausiliari Barry Wood, O.M.I.
Sacerdoti 142 di cui 32 secolari e 110 regolari
1.485 battezzati per sacerdote
Religiosi 345 uomini, 343 donne
Diaconi 30 permanenti
Abitanti 3.020.000
Battezzati 211.000 (7,0% del totale)
Superficie 20.318 km² in Sudafrica
Parrocchie 74
Erezione 15 novembre 1850
Rito romano
Cattedrale Emmanuele
Indirizzo 154 Gordon Road, Durban 4001; P.O. Box 47489, Greyville 4023, South Africa
Sito web www.catholic-dbn.org.za
Dati dall'Annuario Pontificio 2007 * *
Chiesa cattolica in Sudafrica

L'arcidiocesi di Durban (in latino: Archidioecesis Durbaniana) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica. Nel 2006 contava 211.000 battezzati su 3.020.000 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo cardinale Wilfrid Fox Napier, O.F.M.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi comprende i distretti di Camperdown, a nord del fiume Umlaas, (ad eccezione delle aziende di Mariannhill, Klaarwater, Dassenhoek, Welbedag e parte di Stockville), Durban, Estcourt, Inanda, Kranskop, Lions River, Lower Tugela, Maphumulo , Umvoti, Weenen, Bergville e parte del Msinga.

Sede arcivescovile è la città di Durban, dove si trova la cattedrale dell'Emmanuele.

Il territorio è suddiviso in 75 parrocchie.

La provincia ecclesiastica di Durban comprende le seguenti diocesi suffraganee:

Storia[modifica | modifica sorgente]

Fino agli inizi dell'Ottocento, a causa dell'occupazione britannica del Sudafrica, erano vietate le attività cattoliche nel Paese. Con l'emancipazione dei cattolici nell'Impero, iniziò la missione di evangelizzazione nei territori sudafricani. Nel 1836 il primo prete cattolico raggiunse Durban, su richiesta di un reggimento, composto per lo più da irlandesi, di stanza nella città.

Nel 1848 il vicario del Distretto Orientale, Aidan Devereaux, redasse un rapporto sulle necessità del suo immenso vicariato e suggerì a Propaganda Fide di dividerlo in due parti. Roma, accogliendo le istanze di Devereaux, si adoperò per cercare una congregazione religiosa disposta ad impegnarsi nell'opera missionaria di tutto il centro-est del Sudafrica. Dopo il rifiuto degli Spiritani e dei Gesuiti, la proposta fu accolta dal fondatore dei missionari oblati di Maria Immacolata, Eugène de Mazenod.

Papa Pio IX eresse il vicariato apostolico del Natal il 15 novembre 1850, ricavandone il territorio dal vicariato apostolico del Capo di Buona Speranza, Distretto orientale (oggi diocesi di Port Elizabeth). Il 16 marzo 1852, il primo drappello di missionari oblati, composto da una decina di religiosi, arrivò a Durban, con il primo vicario apostolico, Marie-Jean-François Allard.[1]

Per il progredire dell'opera di evangelizzazione, il vicariato apostolico cedette a più riprese porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione di nuove circoscrizioni ecclesiastiche:

L'11 gennaio 1951, in occasione dell'istituzione della gerarchia cattolica in Sudafrica, il vicariato apostolico è stato elevato al rango di arcidiocesi metropolitana con la bolla Suprema Nobis di papa Pio XII.[2]

Il 23 giugno 1958 ha ceduto la parte settentrionale del suo territorio a vantaggio dell'erezione della prefettura apostolica di Volksrust (oggi diocesi di Dundee).

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

  • Marie-Jean-François Allard, O.M.I. † (31 gennaio 1851 - 11 giugno 1874 dimesso)
  • Charles-Constant Jolivet, O.M.I. † (15 settembre 1874 - 15 settembre 1903 deceduto)
  • Henri Delalle, O.M.I. † (19 dicembre 1903 - 4 aprile 1946 ritirato)
  • Denis Eugene Hurley, O.M.I. † (12 dicembre 1946 - 29 maggio 1992 ritirato)
  • Wilfrid Fox Napier, O.F.M., dal 29 marzo 1992

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 3.020.000 persone contava 211.000 battezzati, corrispondenti al 7,0% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1949 74.424 1.301.719 5,7 88 4 84 845 110 489 48
1969 133.884  ?  ? 147 18 129 910 157 612 60
1980 170.324 1.875.229 9,1 106 19 87 1.606 1 131 617 73
1990 215.000 2.803.000 7,7 116 24 92 1.853 13 114 310 76
1999 225.271 3.070.000 7,3 125 25 100 1.802 23 244 310 74
2000 234.671 3.084.000 7,6 38 26 12 6.175 27 167 295 74
2001 217.726 3.000.000 7,3 137 27 110 1.589 31 325 278 73
2002 217.468 3.000.000 7,2 137 26 111 1.587 30 333 235 74
2003 209.104 3.000.000 7,0 133 25 108 1.572 30 338 283 74
2004 205.387 3.000.000 6,8 134 27 107 1.532 30 341 256 75
2006 211.000 3.020.000 7,0 142 32 110 1.485 30 345 343 74

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ In occasione dei festeggiamenti per il centenario della presenza della Congregazione in Sudafrica, erano 532 i missionari OMI in tutto il Paese.
  2. ^ L'antico vicariato apostolico del Natal aveva dato origine, nel 1951, a 3 arcidiocesi e a 12 diocesi.

Fonti[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi