Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Afef Jnifen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Afef Jnifen a Venezia nel 2009.

Afef Jnifen, nota anche semplicemente come Afef (in arabo: عفاف جنيفان; Médenine, 3 novembre 1963), è una showgirl, modella e conduttrice televisiva tunisina naturalizzata italiana, quarta di sei figli. Suo padre, Mohamed Jnifen, è stato ministro plenipotenziario per i rapporti bilaterali tra Tunisia e Libia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si trasferisce a Parigi per vivere lavorando come modella. Entrata nell'ambiente della moda viaggia molto, visitando numerosi Paesi fino a quando approda in Italia, dove viene subito apprezzata da celebri stilisti. Viene definitivamente lanciata da Jean-Paul Goude, il regista fotografo che ha lanciato anche Grace Jones, con il quale lavora per alcuni spot pubblicitari; in seguito lavora per celebri stilisti dell'haute couture italiana e francese, come Alaia, Armani, Gaultier, Chanel, Cavalli. Ha un figlio di nome Sammy. Tra il 1996 e il 1997 lavora in televisione partecipando come ospite fissa al Maurizio Costanzo Show mentre l'anno seguente debutta come conduttrice per il rotocalco di Mediaset Nonsolomoda. È qui che conosce l'imprenditore Marco Tronchetti Provera, che sposerà nel 2001. Nel 1999 ha partecipato alla puntata televisiva Il ladro di merendine della serie Il commissario Montalbano interpretando il ruolo di Karima Moussa.

Nel 1999 avviene la sua prima esperienza nella Rai conducendo insieme con Fabrizio Frizzi Scommettiamo che...?. Nel 2004 ha presentato Le Iene e dal 2006 è valletta nel programma La grande notte, condotta da Gene Gnocchi su Rai 2. Nel 2005, dopo una polemica tra lei e Marcello Pera per ciò che concerne l'integrazione dei musulmani in Italia, si parlò di una sua possibile candidatura con l'UDEUR in vista delle imminenti elezioni politiche, cosa che comunque non avvenne.

Dal 2008 è testimonial pubblicitario di L'Oréal Paris.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]