Tony Burton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Tony Burton (Flint, 23 marzo 1937Menifee, 25 febbraio 2016[1]) è stato un attore statunitense.

È stato un pugile: nel 1955 e nel 1957 ha vinto il Flint Golden Gloves nella categoria dei mediomassimi, prima di diventare un boxeur professionista per un breve periodo di tempo.

Burton è noto al grande pubblico per l'interpretazione nella serie Rocky di Tony Evers ("Duke" nel terzo e quarto episodio), l'allenatore di Apollo Creed prima e di Rocky Balboa poi.

L'attore è stato l'unico con Sylvester Stallone e Burt Young ad aver preso parte a tutti e sei i capitoli della serie, sebbene in Rocky V il personaggio appaia solo nei primi minuti del film e in un rapido flashback alla fine.

È apparso anche con dei flashback e immagini di repertorio tratte dagli episodi precedenti, anche in Creed - Nato per combattere, l'ultimo capitolo che vede Stallone candidato all'Oscar.

Fra gli altri film da lui interpretati si possono citare Distretto 13 - Le brigate della morte (1976) di John Carpenter, e Bound - Torbido inganno (1996) dei fratelli Wachowski. Tony Burton ebbe anche il ruolo di garagista nel film di Kubrick Shining, anche se la scena in cui compare è stata poi eliminata nella versione europea della pellicola[senza fonte].

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Tony Burton è stato doppiato da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) http://myfox8.com/2016/02/26/tony-burton-trainer-in-rocky-movies-dies-at-78/

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN71120688 · LCCN: (ENno2005033486 · BNF: (FRcb14160446j (data)