Takeshi's Castle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Takeshi's Castle
Takeshi jo 106.png
PaeseGiappone
Anno1986 - 1989
Generegame show, commedia
Puntate133
Durata60 min
Lingua originalegiapponese
Rapporto4:3
Crediti
ConduttoreTakeshi Kitano
Hayato Tani
IdeatoreTakeshi Kitano
RegiaTakeshi Kitano
Casa di produzioneTokyo Broadcasting System
Rete televisivaTokyo Broadcasting System
Rete televisiva
(ed. italiana)
GXT, 7 Gold, Fox Kids, K2, Cartoon Network, Boing

Takeshi's Castle (風雲!たけし城 Fūun! Takeshi-jō?, trad. Turbolenza! Il castello di Takeshi)[1] è stato un programma televisivo giapponese. Ideato dal regista e attore Takeshi Kitano, è stato prodotto e trasmesso dal 2 maggio 1986 al 14 aprile 1989.

Il gioco[modifica | modifica wikitesto]

Un gruppo di 100 concorrenti, capitanati dal Generale Lee (interpretato da Hayato Tani), deve affrontare una serie di prove di resistenza. Coloro che riescono a superare tutte le prove andranno a sfidare il conte Takeshi (interpretato dallo stesso Kitano) e i suoi sgherri in una prova finale che consiste nell'assalto al suo castello. Per colui che conquista il castello di Takeshi è previsto un premio di 1 milione di yen.

Ci sono state un totale di 103 sfide diverse l'una dall'altra, alcune giocate una sola volta, alcune più volte. Ogni "episodio" consisteva in circa 10 diverse sfide:

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Giochi di Takeshi's Castle.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Versione originale[modifica | modifica wikitesto]

Gli episodi totali sono stati 133, originariamente andati in onda in Giappone circa fra il 1986 ed il 1989. Alcuni episodi erano dedicati a temi speciali, quali coppie, genitore-figlio, bambini, adolescenti ed episodi solamente femminili.

Versioni britannica e italiana[modifica | modifica wikitesto]

La distribuzione italiana del gioco, fatta eccezione per Mai Dire Banzai, non seguiva l'ordine cronologico degli episodi ma quella britannica dove sono state create varie "Serie". Le prime due serie sono state trasmesse nel seguente ordine:

Serie Episodi originali Commentatori italiani Reti televisive
Serie 1 12, 36, 75, 83-85, 87, 89, 90-100, 104-105, 107-113, 115, 117-127 Lillo Greg Germana Pasquero Fox Kids, K2, GXT
Serie 2 1, 3, 5, 7, 9, 11, 29-35, 37-40, 42-44, 46, 48, 50, 52, 54, 56, 58, 60, 63, 65 Marco Marzocca Stefano Sarcinelli - Rete 7, K2, GXT

Dopodiché diversi conduttori si sono prestati negli anni a commentare le puntate, tuttavia senza un indicato ordine preciso:

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Oltre a Takeshi, ai concorrenti ed al generale Lee vi sono diversi altri personaggi che appaiono nello show mascherati ad esempio da demoni, lottatori e gangster con lo scopo di spaventare ed ostacolare i concorrenti.

Il capo dei nemici era ovviamente il Conte Takeshi (interpretato da Takeshi Kitano), possessore del castello e nemico finale di ogni puntata nel gioco Show Down. In Italia è stato sempre mantenuto il suo nome originale tranne che in Mai dire Banzai, dove era conosciuto come "Gennaro Olivieri". Egli è stato temporaneamente sostituito, per 25 episodi, da un uomo vestito con una grossa testa finta dalle sue fattezze.

Sgherri del Conte Takeshi[modifica | modifica wikitesto]

Gli sgherri del conte Takeshi avevano il compito, in diversi modi, di ostacolare il cammino dei concorrenti verso la conquista del castello, fra cui le "Guardie Smeraldo", definizione comune per i membri del "Corpo di Takeshi" (たけし軍団 Takeshi gundan?), formato dagli sgherri che indossano un vestito color verde smeraldo (talvolta bianco). Ecco invece i nemici comuni:

  • Kibaji Tankobo (nato il 4 gennaio 1950[2]): attore, nonché sgherro di Takeshi, appare spesso nel corso dei giochi. Indossa una parrucca rossa di capelli lunghi.
  • Shozo "Strong" Kobayashi (nato il 15 dicembre 1940, morto il 31 dicembre 2021[3]): ex wrestler e sgherro pelato, appare spesso in coppia con Tankobo.
  • Brad "Animal" Lesley (nato l'11 settembre 1958, morto il 28 aprile 2013[4]): ex giocatore di baseball, viene visto sovente nei giochi, spesso vestito da samurai.
  • Sonomanma Higashi, alias di Hideo Hagashikokubaru (nato il 16 settembre 1957): attore e politico, inizialmente era il leader delle Guardie Smeraldo, ma successivamente ha rimpiazzato Ishikura come consigliere di Takeshi a metà trasmissione del programma.
  • Michiru Jo (nato il 18 novembre 1957): attore, interpretava uno sgherro "buono" e simpatico.
  • Yousichi Shimada (nato il 10 febbraio 1950): attore, interpretava uno sgherro spesso vestito da pellerossa, spesso presente nel gioco Wipe Out.
  • Ueda Umanosuke (nato il 20 giugno 1940, morto il 21 dicembre 2011[5]): ex wrestler, appariva spesso nel gioco Sumo Rings, riconoscibile per i suoi capelli biondi.
  • Masanori Keokada: attore, sgherro pelato che appariva spesso nel gioco Slip Way, lanciando i concorrenti in acqua.
  • Shoji e Shoichi Kinoshita, detti "Popcorn": gemelli vestiti con poncho e bombetta, spesso presenti come sgherri "buoni".
  • Shinoburyo: lottatore sumo, il lottatore più ostico del gioco Sumo Rings.

Aiutanti dei concorrenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Generale Tani, interpretato da Hayato Tani: è colui che dirige ogni prova e cerca, con i concorrenti rimasti alla fine del gioco, di sconfiggere Takeshi ed i suoi sgherri. Indossa due uniformi, una bianca (periodo estivo) ed una nera (periodo invernale). Ogni volta che comincia un gioco grida "Itte!" (行って! Itte!?), traducibile in italiano come "Andiamo!". È stato chiamato "Generale Lee" in Gran Bretagna ed in Italia (nella maggior parte delle versioni).
  • Assistente di Tani: nelle puntate con concorrenti da tutto il mondo, il Generale Tani veniva assistito da una donna, che faceva anche da traduttrice.

Rifacimenti del programma[modifica | modifica wikitesto]

Il successo riscosso dal programma ha fatto in modo che diversi stati producessero dei rifacimenti di Takeshi's Castle.

Musiche[modifica | modifica wikitesto]

In Takeshi's Castle vengono utilizzate una grande varietà di brani, che spesso sono presi anche da film, programmi televisivi, serie televisive, videogiochi ed anime. Tutte queste canzoni si possono sentire come sottofondo durante le sfide.

Il re-boot di Amazon Prime[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2022 è stato annunciato che la piattaforma Amazon Prime è pronta per fare un re-boot della serie, disponibile dal successivo anno.[6][7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il titolo completo originale del programma è Tsūkai nari yuki bangumi fūun! Takeshi-jō (痛快なりゆき番組 風雲!たけし城?), ma è più noto con il suo nome abbreviato.
  2. ^ (EN) How old is Kibaji Tankobo, su HowOld.co. URL consultato il 2 aprile 2022.
  3. ^ (EN) NJPW, In Memoriam: Shozo ‘Strong’ Kobayashi (1940-2021) | NEW JAPAN PRO-WRESTLING, su NJPW. URL consultato il 2 aprile 2022.
  4. ^ (EN) Mike Barnes, Mike Barnes, Relief Pitcher Turned Actor Brad Lesley Dies at 54, su The Hollywood Reporter, 29 aprile 2013. URL consultato il 2 aprile 2022.
  5. ^ (EN) Umanosuke Ueda - Professor Ito - dies at 71, su Slam Wrestling. URL consultato il 2 aprile 2022.
  6. ^ Amazon Prime Video rilancia Mai Dire Banzai: arriverà il reboot di Takeshi’s Castle, su Spettacolo Fanpage. URL consultato il 2 aprile 2022.
  7. ^ Il reboot del game show Takeshi’s Castle è in arrivo su Amazon Prime Video | Cultura Pop, su Tom's Hardware. URL consultato il 2 aprile 2022.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]