Takeshi's Castle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Takeshi's Castle
Takeshi jo 106.png
PaeseGiappone
Anno1986 - 1989
Generegame show, commedia
Puntate140
Durata60 min
Lingua originalegiapponese
Crediti
ConduttoreTakeshi Kitano e Hayato Tani
RegiaTakeshi Kitano
Casa di produzioneTokyo Broadcasting System
Rete televisivaTokyo Broadcasting System
Rete televisiva
(ed. italiana)
GXT, 7 Gold, Fox Kids, K2, Cartoon Network, Boing

Takeshi's Castle (風雲!たけし城 Fūun! Takeshi-jō?, trad. Turbolenza! Il castello di Takeshi)[1] è stato un programma televisivo giapponese. Ideato dal regista e attore Takeshi Kitano, è stato prodotto e trasmesso dal 2 maggio 1986 al 14 aprile 1989.

Il gioco[modifica | modifica wikitesto]

Takeshi Kitano al festival di Cannes 2000
Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Giochi di Takeshi's Castle.

Un gruppo di 100 concorrenti, capitanati dal Generale Lee (interpretato da Hayato Tani), deve affrontare una serie di prove di resistenza. Coloro che riescono a superare tutte le prove andranno a sfidare il conte Takeshi (interpretato dallo stesso Kitano) e i suoi sgherri in una prova finale che consiste nell'assalto al suo castello. Per colui che conquista il castello di Takeshi è previsto un premio di 1 milione di yen (8100 euro). Sono state pochissime le squadre di superstiti (formate da una dozzina di elementi al massimo)[senza fonte] che sono riuscite ad espugnare il castello di Takeshi.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Oltre a Takeshi, ai concorrenti ed al generale Lee vi sono diversi altri personaggi che appaiono nello show mascherati ad esempio da demoni, lottatori e gangster con lo scopo di spaventare ed ostacolare i concorrenti.

Cattivi[modifica | modifica wikitesto]

I cattivi sono composti da Takeshi ed i suoi sgherri. Tra gli sgherri sono in abbondanza le "Guardie Smeraldo", definizione comune per i membri del "Corpo di Takeshi" (たけし軍団 Takeshi gundan?), formato dagli sgherri che indossano un vestito color verde smeraldo (talvolta bianco).

  • Conte Takeshi (interpretato da Takeshi Kitano): è il possessore del castello e nemico finale di ogni puntata nel gioco Show Down. In Italia è stato sempre mantenuto il suo nome originale tranne che in Mai dire Banzai, dove era conosciuto come "Gennaro Olivieri". Nella versione statunitense dello show (MXC) viene chiamato "Vic Romano".
  • Takeshi Doll: quando Takeshi non ha temporaneamente potuto partecipare al programma, una delle sue guardie ha indossato una grossa testa finta dalle fattezze di Takeshi. È conosciuto come "Mini-Takeshi" in Spagna, "Mashiro Tamigi" nella prima versione italiana del programma (Mai dire Banzai) e "The uncool, not-so-hip Vic Romano"/"Zeppo the Waterhead" negli Stati Uniti.
  • Saburo Ishikura (interpretato da Saburo Ishikura): primo consigliere di Takeshi. In Italia è stato visto raramente sia in Mai dire Banzai che negli altri commenti (dato che questi ultimi commenti sono basati sull'edizione ridotta britannica, che dà più spazio ai giochi piuttosto che ai commenti prima di ogni gioco). Nella versione americana dà dei consigli a Vic (Takeshi) su come diventare un ottimo boscaiolo. È conosciuto come "El primo Mario" in Spagna.
  • Shozo Kobayashi (interpretato da Shozo Kobayashi): sgherro di Takeshi, appare spesso nel corso dei giochi. È calvo. È conosciuto come "Juanito Calvicie"/"Johnny Baldness"/"Strong" in Spagna e "Baldy" in Gran Bretagna. Nell'edizione italiana commentata da Lillo & Greg è talvolta chiamato "Alito Fetido" in quanto si limita ad urlare nel gioco The Gauntlet. Nell'edizione italiana commentata da Marco Marzocca e Stefano Sarcinelli è chiamato "Te". Nell'edizione commentata invece da Federico Russo e Fiammetta Cicogna è chiamato anche "Pelatone".
  • Brad Lesley (interpretato da Brad Lesley): sgherro di Takeshi, viene visto spesso durante i giochi. Solitamente veste di verde (nel Sumo Rings) o da samurai, con tanto di spada. È conosciuto come "Alvaro" (cugino di Lillo, dal commento di Lillo & Greg), "Animal Lesley" (da Roberto Stocchi e Francesca Draghetti), "Animalo" su Cartoon Network e "Reinhold Messner" (nel commento della Gialappa's Band) in Italia. Negli Stati Uniti è conosciuto come "Green Tea Bagger", mentre in Spagna come "El malvado occidental" (primo commento) e "Animal". In Germania viene chiamato "Animal Resry".
  • Sonomanma Higashi (interpretato da Hideo Higashikokubaru, conosciuto anche come Sonomanma Higashi): inizialmente era il leader delle Guardie Smeraldo, ma successivamente ha rimpiazzato Ishikura come consigliere di Takeshi a metà trasmissione del programma. È conosciuto come "Kenny Blankenship" negli Stati Uniti e "Junior" in Spagna. In Gran Bretagna e nei paesi che hanno trasmesso la versione ridotta britannica di Takeshi's Castle lo si può vedere insieme alle altre guardie dato che la versione inglese ha tagliato i discorsi che avvengono prima di ogni gioco, in modo che una puntata duri 30 minuti.
  • Michiru Jo (interpretato da Michiru Jo): sgherro di Takeshi, solitamente veste di rosa. Nel Sumo Rings veste di giallo. È conosciuto come "Jimmy Junk"/"Golden Shower Boy"/"Barry Sosa" negli Stati Uniti e "Chooslee" in India. In Italia, nel commento di Francesca Draghetti e Roberto Stocchi, è chiamato "Harry Potter giapponese" nello Show of Hands. Lo si trova spesso nei giochi Bridge Ball, Show of Hands e Karaoke. In Italia è conosciuto anche col nome di "Jovanotti giapponese" nel commento della Gialappa's Band.
  • Yousichi Shimada (interpretato da Yōsichi Shimada): sgherro di Takeshi. Compare nei giochi Blueberry Hill e Wipe Out. In quest'ultimo indossa un vestito da pellerossa. In Italia nel Wipe Out è conosciuto come "Squaw" (nel commento di Lillo & Greg), "Pocahontas" (nel commento del Trio Medusa) e "Ilga, la zia di Pippi Calzelunghe e la cugina povera di Heidi" , "Chief Otto Parts" negli Stati Uniti e "La India" (nel gioco Wipe Out) in Spagna.
  • Shoji Kinoshita e Shoichi Kinoshita (interpretati da Shoji Kinoshita e Shoichi Kinoshita): sgherri di Takeshi, interpretati da un duo comico di attori gemelli. Solitamente vestono entrambi con un poncho variopinto e una bombetta. Si vedono spesso nei giochi Rice Bowl, Down Hill, Dominoes, Bridge Ball e Show of Hands. In Italia sono conosciuti come i "Due Totò" (nel commento di Lillo & Greg) e "I simpatici Pop corn" (nel commento di Francesca Draghetti e Roberto Stocchi). Infine, la Gialappa's Band li aveva soprannominati "I gemelli Ruggeri giapponesi".
  • Gedeone: è chiamato così da Fiammetta Cicogna, ma non è noto il suo nome in giapponese. È uno scagnozzo di Takeshi, travestito in modo assurdo. Appare in Knock Knock e in Tug of War. È forte ma molto imbranato (in Knock Knock il concorrente riesce spesso a scappare da lui)

Buoni[modifica | modifica wikitesto]

I buoni sono i componenti della squadra del Generale Tani, che vuole assediare il castello del conte Takeshi.

  • Generale Tani (interpretato da Hayato Tani): è colui che dirige ogni prova e cerca, con i concorrenti rimasti alla fine del gioco, di sconfiggere Takeshi ed i suoi sgherri. Indossa due uniformi, una bianca (periodo estivo) ed una nera (periodo invernale). Ogni volta che comincia un gioco grida "Itte!" (行って! Itte!?), traducibile in italiano come "Andiamo!". È stato chiamato "Generale Lee" in Gran Bretagna ed in Italia (nella maggior parte delle versioni), "Captain Tenneal" negli Stati Uniti, "Napoleon" in Spagna, "Gajodhar Pandai" in India e "Generale Putzerstofen" nel primo commento italiano (quello della Gialappa's Band in Mai dire Banzai).
  • Assistente di Tani: nelle puntate con concorrenti da tutto il mondo, il Generale Tani veniva assistito da una donna, che faceva anche da traduttrice. In Giappone non le viene dato un nome, mentre in Gran Bretagna viene chiamata "Corporal Psycho Kirsty", negli Stati Uniti "Pey'oncé" ed in Italia (con il commento di Lillo & Greg) viene chiamata "Generalessa Leena"
  • Concorrenti del gioco: i partecipanti al gioco, che durante la trasmissione devono superare diverse prove al fine di sconfiggere Takeshi ed i suoi sgherri. All'inizio di ogni puntata sono 100, ma, arrivati allo Show Down, sono solitamente meno di una decina.

Takeshi's Castle nel mondo[modifica | modifica wikitesto]

Takeshi's Castle è stato esportato e commentato in vari paesi del mondo, tra cui anche in Italia, dove Takeshi's Castle è stato trasmesso per la prima volta all'inizio degli anni novanta grazie alla Gialappa's Band, che, nel suo Mai dire Banzai ne commentava gli episodi, inframezzandoli con estratti di un altro programma giapponese, The Gaman di Fuji TV. Successivamente il programma è stato commentato da diversi altri personaggi televisivi, sulla base dell'edizione ridotta britannica, su vari canali.

Commentatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Rifacimenti del programma[modifica | modifica wikitesto]

Il successo riscosso dal programma ha fatto in modo che diversi stati producessero dei rifacimenti di Takeshi's Castle.

Musiche[modifica | modifica wikitesto]

In Takeshi's Castle vengono utilizzate una grande varietà di brani, che spesso sono presi anche da film, programmi televisivi, serie televisive, videogiochi ed anime. Tutte queste canzoni si possono sentire come sottofondo durante le sfide.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il titolo completo originale del programma è Tsūkai nari yuki bangumi fūun! Takeshi-jō (痛快なりゆき番組 風雲!たけし城?), ma è più noto con il suo nome abbreviato.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]