Swamp Thing

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Swamp Thing (disambigua).
Swamp Thing
X swamp thing 1.jpg
Swamp Thing, disegni di Fairbairn e Paquette
Lingua orig.Inglese
Alter ego
  • Alex Olsen
  • Alec Holland
  • Albert Höllerer
  • Tefé Holland
  • Allan Hallman
  • Aaron Hayley
AutoreLen Wein
DisegniBerni Wrightson
EditoreDC Comics - Vertigo
1ª app.giugno-luglio 1971
1ª app. inHouse of Secrets n. 92
Interpretato daDick Durock (Il mostro della palude, Il ritorno del mostro della palude, I misteri della laguna)
Voci orig.
Voce italianaAntonio Guidi (Cosa c'è nella palude?)
Specieumano (in precedenza) pianta anfibia
SessoMaschio
Poteri
  • Controllo totale della vegetazione terrestre e aliena
  • Rigenerazione
  • Forza, resistenza e agilità sovrumane
  • Invulnerabilità alle armi da fuoco
  • Respirazione subacquea

Swamp Thing è un personaggio immaginario dei fumetti creato da Len Wein e Berni Wrightson nel 1971, pubblicato dalla Vertigo, etichetta della DC Comics.

Il personaggio è apparso in una storia breve su House of Secrets n. 92 del giugno-luglio 1971, in cui l'alter ego del mostro della palude era Alex Olsen. La storia ebbe successo, e i creatori Len Wein e Berni Wrightson furono incaricati di scrivere una serie regolare sul personaggio, che cominciò nell'ottobre-novembre 1972 (Swamp Thing n. 1), con Alec Holland come alter ego del mostro.

Swamp Thing è stato protagonista di 4 serie regolari e diversi speciali fino ad oggi; particolare rilievo artistico ha avuto il ciclo scritto dal pluri-premiato Alan Moore, che ha preso le redini della seconda serie dedicata al personaggio dal 1984 al 1987.

Il sito web IGN ha inserito Swamp Thing alla 28ª posizione nella classifica dei cento maggiori eroi della storia dei fumetti, dopo il Punitore e prima di John Constantine.[1]

Storia editoriale[modifica | modifica wikitesto]

Swamp Thing (vol. 1)
serie regolare a fumetti
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
AutoreLen Wein, David Michelinie, Gerry Conway
DisegniBernie Wrightson, Nestor Redondo
EditoreDC Comics
1ª edizioneottobre 1972 – settembre 1976
Albi24 (completa)
Saga of the Swamp Thing / Swamp Thing (vol. 2)
serie regolare a fumetti
AutoreMartin Pasko, Bruce Jones
DisegniThomas Yeates, Dan Spiegle
EditoreDC Comics
1ª edizionemaggio 1982 – ottobre 1996
Albi171 (completa)
Swamp Thing (vol. 3)
serie regolare a fumetti
AutoreBrian K. Vaughan
DisegniRoger Petersen, Giuseppe Camuncoli
EditoreDC Comics
1ª edizionemaggio 2000 – dicembre 2001
Albi20 (completa)
Swamp Thing (vol. 4)
serie regolare a fumetti
EditoreDC Comics
1ª edizionemaggio 2004 – settembre 2006
Albi29 (completa)
Swamp Thing (vol. 5)
serie regolare a fumetti
EditoreDC Comics
1ª edizionenovembre 2011 – maggio 2015
Albi40 (completa)
Swamp Thing (vol. 6)
miniserie a fumetti
AutoreLen Wein
DisegniKelley Jones
EditoreDC Comics
1ª edizionemarzo 2016 – agosto 2016
Albi6 (completa)

Il personaggio è comparso in cinque serie di fumetti americani oltre a diversi numeri speciali e come comprimario in altri titoli della DC Comics. La serie ha riscosso un enorme successo al suo debutto negli anni settanta e alla metà degli anni ottanta grazie ad autori come Alan Moore, Steve Bissette e John Totleben, ricevendo gli elogi della critica e numerosi premi. Successivamente l'attenzione verso il personaggio è calata con cali delle vendite che hanno provocato numerose cancellazioni o revisioni di serie.

La prima serie incentrata sul personaggio, Swamp Thing (vol. 1), è esordita nel 1972 inizialmente scritta da Len Wein e disegnata da Bernie Wrightson e venne pubblicata fino al 1976.[2][3][4] Uno nuova serie venne ripresa nel 1982 a seguito del film di Wes Craven dedicato al personaggio; inizialmente intitolata Saga of the Swamp Thing e, dal n. 39 semplicemente Swamp Thing, dal n. 20 venne scritta da Alan Moore che rivoluzionò il personaggio rendendolo più maturo e contribuendo indirettamente alla nascita della Vertigo, una linea editoriale della DC Comics adatta ad un pubblico adulto.[5][6][7][8] Nel 2000 venne dedicata al personaggio una terza serie, Swamp Thing (vol. 3), interamente scritta da Brian K. Vaughan e disegnata da Roger Petersen e Giuseppe Camuncoli.[9][10][11] Una quarta serie, Swamp Thing (vol. 4), è stata pubblicata dal 2004 al 2006.[12][13] All'interno poi del progetto di rilancio editoriale noto come The New 52, nel 2011 è esordita una quinta serie regolare, Swamp Thing (vol. 5), edita fino al 2015 scritta da Scott Snyder e poi da Charles Soule e disegnata da Yanick Paquette e altri.[14][15] Nel 2016 è stata pubblicata una miniserie, Swamp Thing (vol. 6), scritta da Len Wein e disegnata da Kelley Jones.[16][17][18]

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Agli inizi del XX secolo lo scienziato Alex Olsen viene intrappolato nel suo laboratorio dal suo collaboratore Damian Ridge, che vuole ucciderlo per ottenere la mano della fidanzata di Olsen, Linda. Nel laboratorio avviene un'esplosione, che investe Alex con una serie di sostanze chimiche e con le misteriose forze della palude vicina: lo scienziato ne esce mutato in un essere mostruoso e fortissimo, che uccide Ridge prima che quest'ultimo possa uccidere Linda. Incapace di rivelare a Linda la sua vera identità, "Swamp Thing" si ritira nella palude facendone la sua dimora.

Olsen comparve soltanto in una storia breve; allo scopo di creare una serie regolare sul personaggio, la storia di Swamp Thing fu modernizzata: nel 1970, lo scienziato Alec Holland, che lavorava nelle paludi della Louisiana su una formula chimica atta a "creare le foreste dal deserto" fu fatto esplodere assieme al suo laboratorio dal misterioso Mr. E. Fuggendo, contaminato dalle sostanze liberate dalle fiamme, Holland finì nell'acquitrino, da cui, poco tempo dopo, emerse un ibrido uomo-pianta. Inizialmente, la creatura credeva di essere lo stesso Holland mutato, ma in verità si scoprì che la vegetazione circostante aveva assorbito la memoria dell'uomo nei suoi ultimi attimi di vita, e che adesso era, di fatto, una pianta che credeva di essere Alec Holland. Seppure con difficoltà, Swamp Thing accettò questa situazione, ed affrontò avversari come l'Uomo Floronico ed il dottor Anton Arcane. Inoltre, incontrò l'originale Swamp Thing (Alex Olsen), Batman e John Constantine, che lo aiutò a controllare i suoi poteri. Il rapporto tra i due, successivamente, peggiorò, ed Holland utilizzò il corpo del mago inglese per avere un figlio con l'amata Abigail Arcane, nipote di Anton.

Durante La notte più profonda, Swamp Thing fu tra i posseduti degli anelli neri di Nekron e rimase corrotto da questo potere. L'Entità, ovvero l'essenza alla base degli anelli bianchi della vita, fu costretta a far rinascere Alec Holland (trasformato comunque in Swamp Thing) per uccidere la sua versione malvagia.

The New 52[modifica | modifica wikitesto]

Con il rilancio della DC Comics, Holland è tornato in vita nel suo corpo originale e possiede soltanto i ricordi di quando è stato Swamp Thing. Si scopre che lui è solo uno dei tanti "Swamp Thing" esistiti nella storia, che vengono creati dal Verde, la forza che controlla il regno vegetale, per difendersi dagli attacchi del Rosso (il regno animale) e da quelli del Nero (la putrescenza, ovvero il regno dei morti). Vicino alla morte nel corso di un attacco di quest'ultimo (controllato da William Arcane, fratello di Abigail), è costretto a sacrificare la sua umanità e riprendere la vecchia forma per poter combattere il nuovo avversario.

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Grazie alla mutazione, Alec è diventato praticamente invulnerabile; può rigenerare qualunque parte del corpo danneggiata o anche mutilata. Una abilità particolare consiste nel potersi rigenerare in un altro essere, nascendo da qualunque tipo di vegetazione presente nell'ambiente circostante (ad esempio può abbandonare il suo corpo per controllare un albero). Ha pieno controllo sulla vegetazione sia terrestre che aliena; riesce a far muovere le piante secondo la sua volontà, e può accelerare o rallentare la loro crescita. Possiede una forza fisica e resistenza sovrumana. Durante gli eventi di Nel giorno più splendente, ha imparato a controllare l'Anello bianco del potere delle Lanterne Bianche.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Swamp Thing interpretato da Dick Durock nel film Il ritorno del mostro della palude.

Home Video[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

  • È presente nel videogioco Injustice 2 uscito nel 2017.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Swamp Thing - Top 100 Comic Book Heroes, IGN Entertainment. URL consultato il 9 marzo 2015.
  2. ^ Swamp Thing vol 1 :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 12 marzo 2018.
  3. ^ Swamp Thing (1972) - Comic Book DB, su comicbookdb.com. URL consultato il 12 marzo 2018.
  4. ^ GCD :: Series :: Swamp Thing, su www.comics.org. URL consultato il 12 marzo 2018.
  5. ^ Swamp Thing vol 2 :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 12 marzo 2018.
  6. ^ GCD :: Series :: The Saga of Swamp Thing, su www.comics.org. URL consultato il 12 marzo 2018.
  7. ^ GCD :: Series :: Swamp Thing, su www.comics.org. URL consultato il 12 marzo 2018.
  8. ^ Swamp Thing (1985) - Comic Book DB, su comicbookdb.com. URL consultato il 12 marzo 2018.
  9. ^ Swamp Thing vol 3 :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 12 marzo 2018.
  10. ^ GCD :: Series :: Swamp Thing, su www.comics.org. URL consultato il 12 marzo 2018.
  11. ^ Swamp Thing (2000) - Comic Book DB, su comicbookdb.com. URL consultato il 12 marzo 2018.
  12. ^ Swamp Thing (2004) - Comic Book DB, su comicbookdb.com. URL consultato il 12 marzo 2018.
  13. ^ GCD :: Series :: Swamp Thing, su www.comics.org. URL consultato il 12 marzo 2018.
  14. ^ GCD :: Series :: Swamp Thing, su www.comics.org. URL consultato il 12 marzo 2018.
  15. ^ Swamp Thing vol 5 :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 12 marzo 2018.
  16. ^ Swamp Thing vol 6 :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 12 marzo 2018.
  17. ^ GCD :: Series :: Swamp Thing, su www.comics.org. URL consultato il 12 marzo 2018.
  18. ^ Swamp Thing (2016) - Comic Book DB, su comicbookdb.com. URL consultato il 12 marzo 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN314900738 · LCCN (ENnb2015003358
DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics