Sunil Singh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sunil Singh
NomeGurvinder Sihra
Ring nameGurv Sihra
Sunil Singh
NazionalitàCanada Canada
NascitaBurnaby, Colombia Britannica
13 novembre 1984
Altezza178 cm
Peso dichiarato72 kg
Debutto2006
FederazioneECCW
GFW
RKK
RCW
WWE
Progetto Wrestling

Gurvinder Sihra (Burnaby, 13 novembre 1984) è un wrestler canadese di origini indiane, sotto contratto con la WWE dove lotta con il ringname Sunil Singh.

Noto per essere, insieme a suo fratello Samir Singh, il membro dei Singh Brothers (precedentemente noti come i Bollywood Boyz).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni (2006–2015)[modifica | modifica wikitesto]

Tra il 2011 e il 2015 i Bollywood Boyz hanno combattuto nella Extreme Canadian Championship Wrestling, dove hanno vinto per cinque volte l'ECCW Tag Team Championship.

Nel 2011 i Bollywood Boyz hanno combattuto anche in India nella Ring Ka King. Il 19 dicembre 2011 hanno preso parte ad un torneo per decretare gli inaugurali RKK Tag Team Champions sconfiggendo i Mumbai Cats (Leopard e Puma) nei quarti di finale. La notte seguente, però, sono stati eliminati dai RDX (Sir Brutus Magnus e Sonjay Dutt) in semifinale.

Il 22 gennaio 2012 i Bollywood Botz hanno sconfitto gli RDX (Abyss e Scott Steiner) per diventare RKK Tag Team Champions. Il 3 aprile 2012, però, i due hanno reso vacanti i titoli per la chiusura della federazione.

Il 24 luglio 2015 i Bollywood Boyz hanno fatto il loro debutto nella federazione di Jeff Jarrett, la Global Force Wrestling (GFW), dove hanno partecipato ad un torneo per decretare gli inaugurali GFW Tag Team Champions. Hanno sconfitto gli Akbar's nei quarti di finale del torneo. Il 23 ottobre 2015 i Bollywood Boyz hanno sconfitto i Reno Scum, diventando i primi GFW Tag Team Champions.

WWE[modifica | modifica wikitesto]

NXT (2016–2017)[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 giugno 2016 i Bollywood Boyz hanno annunciato di partecipare al torneo organizzato dalla WWE, il Cruiserweight Classic. Il 23 giugno Gurv e Harv Sihra sono stati eliminati nei sedicesimi di finale rispettivamente da Noam Dar e Drew Gulak.

Nonostante la sconfitta nel torneo, i Bollywood Boyz hanno firmato per la WWE, debuttando nei tapings televisivi il 15 settembre, combattendo principalmente nel roster di NXT, territorio di sviluppo della WWE. Qui hanno partecipato alla seconda edizione del torneo Dusty Rhodes Tag Team Classic dove però sono stati eliminati dagli Authors of Pain (Akam e Rezar) negli ottavi di finale. Il 29 novembre Bollywood Boyz hanno anche debuttato a 205 Live, lo show dedicato alla divisione dei pesi leggeri di Raw, sconfiggendo Drew Gulak e Tony Nese. Nella puntata di NXT dell'8 febbraio i Bollywood Boyz sono stati sconfitti da Alexander Wolf e Killian Dain dei SAni†Y. Nella puntata di NXT del 5 aprile i Bollywood Boyz sono stati sconfitti dagli Heavy Machinery (Otis Dozovic e Tucker Knight).

Roster principale (2017–presente)[modifica | modifica wikitesto]

Nella puntata di SmackDown del 18 aprile 2017 Gurv e Harv Sihra hanno esordito da heel nel roster principale aiutando il connazionale Jinder Mahal a vincere il Six-Pack Challenge match per decretare il contendente n°1 al WWE Championship di Randy Orton. In seguito è stato reso noto che Gurv e Harv hanno cambiato nome in Singh Brothers, diventando rispettivamente Sunil Singh e Samir Singh. Nella puntata di SmackDown del 25 aprile i Singh Brothers hanno aiutato Jinder Mahal a rubare letteralmente il WWE Championship da Randy Orton (dopo averlo attaccato). Il 30 aprile, a Payback, Jinder Mahal e i Singh Brothers hanno attaccato nuovamente Randy Orton durante il suo House of Horrors match contro Bray Wyatt, causando la sconfitta di Orton. Il 21 maggio, a Backlash, i Singh Brothers hanno aiutato Jinder Mahal durante il suo match contro Randy Orton, dove il "Maharajah" ha conquistato il WWE Championship per la prima volta in carriera. Dopo aver affiancato costantemente Mahal nelle sue difese titolate contro Randy Orton prima e Shinsuke Nakamura poi, nella puntata di SmackDown del 22 agosto i Singh Brothers hanno fatto il loro debutto sul ring affrontando lo stesso Nakamura in un 2-on-1 Handicap match ma sono stati sconfitti. Nella puntata di SmackDown del 24 ottobre Sunil è stato sconfitto in poco tempo da AJ Styles. Nella puntata di SmackDown del 28 novembre i Singh Brothers sono stati sconfitti dal WWE Champion AJ Styles in un 2-on-1 Handicap match. Con lo Shake-Up del 16 aprile i Singh Brothers sono stati trasferiti nel roster di Raw assieme a Jinder Mahal. Nella puntata di Raw dell'11 giugno Sunil è stato sconfitto in pochi secondi da Roman Reigns.

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Mosse finali in coppia[modifica | modifica wikitesto]

Wrestler di cui è stato manager[modifica | modifica wikitesto]

Soprannomi[modifica | modifica wikitesto]

  • "Golden Lion"

Musiche d'ingresso[modifica | modifica wikitesto]

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Elite Canadian Championship Wrestling
  • Global Force Wrestling
    • GFW Tag Team Championship (1) – con Harv Sihra
    • GFW Tag Team Championship Tournament (2015) – con Harv Sihra
  • Pro Wrestling Illustrated
    • 409° tra i 500 migliori wrestler secondo PWI 500 (2016)[2]
    • 240° tra i 500 migliori wrestler secondo PWI 500 (2017)
  • Real Canadian Wrestling
    • RCW Tag Team Championship (1)[3] – con Harv Sihra

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ECCW Tag Team Championship history, su cagematch.net.
  2. ^ Pro Wrestling Illustrated (PWI) 500 for 2016, su The Internet Wrestling Database. URL consultato il 1º settembre 2016.
  3. ^ RCW Showdown 2016 results, su cagematch.net.
  4. ^ RKK Tag Team Championship history, su cagematch.net.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]