Srboljub Krivokuća

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Srboljub Krivokuća
Nazionalità Jugoslavia Jugoslavia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex portiere)
Ritirato 1960 - giocatore
1984 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1948-1949 Javor Ivanjica ? (-?)
1950-1952 Budućnost ? (-?)
1952-1958 Stella Rossa 67 (-?)
1958 Vojvodina 6 (-?)
1958-1962 OFK Belgrado 72 (-?)
1962-1964 Wormatia Worms 31 (-?)
1964-1966 Stella Rossa 32 (-?)
1966-1967 Radnički Kragujevac ? (-?)
Nazionale
1956-1961 Jugoslavia Jugoslavia 7 (-?)
Carriera da allenatore
1968 Šumadija Aranđelovac
1969-1975 Majdanpek
1975-1977 in Kuwait
1978-1980 Šumadija 1903
1981-1983 Radnički Kragujevac
1984 Jugoslavia Jugoslavia Olimpica Portieri
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 28 febbraio 2009

Srboljub Krivokuća (in serbo Србољуб Кривокућа) (Ivanjica, 14 marzo 192822 dicembre 2002) è stato un allenatore di calcio e calciatore jugoslavo.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Debutta da professionista nel 1948 nella formazione della città natale dello Javor Ivanjica, dove rimane una sola stagione passando poi al Budućnost Titograd.

Nella stagione 1952-1953 passa alla Stella Rossa di Belgrado, dove resta per cinque stagioni e mezza, e con cui vince tre campionati della RSF di Jugoslavia.

Nel 1959 chiude la stagione al Vojvodina Novi Sad. Ritorna quindi a Belgrado, sponda OFK di Belgrado con cui vince la Coppa di Jugoslavia 1962.

Si trasferisce quindi nella Germania occidentale, al Wormatia Worms, con cui retrocede in Zweite Liga al termine della stagione 1962-1963.

Rientrato in patria si accasa nuovamente alla Stella Rossa di Belgrado, prima di chiudere la carriera, nel 1967 al Radnički Kragujevac.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la Nazionale jugoslava vanta 7 presenze e la partecipazione ai Mondiali del 1958 e ai Mondiali del 1962.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Appese le scarpette al chiodo iniziò la carriera di allenatore in formazioni minori di Aranđelovac e Majdanpek, prima di trasferirsi per due anni in Kuwait.

Ritornato in patria assunse la guida del Šumadija 1903 e del Radnički Kragujevac.

Nel 1984 venne scelto Ivan Toplak da come allenatore dei portieri della nazionale olimpica jugoslava alle Olimpiadi del 1984.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

1952-1953, 1955-1956, 1956-1957
1962