Sine Requie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sine Requie
Tipo gioco di ruolo
Autore Matteo Cortini e Leonardo Moretti
Editore Rose & Poison - Asterion Press
1ª edizione 2003
Altre edizioni 2007
Regole
N° giocatori 2+
Sistema proprio
Ambientazione Horror

Sine Requie è un gioco di ruolo horror italiano, scritto da Matteo Cortini e Leonardo Moretti e pubblicato nel 2003 nella sua prima edizione da Rose & Poison. La seconda edizione è stata prodotta da Asterion Press prende il nome di Sine Requie Anno XIII.

Vincitore del Best of show a Lucca Comics and Games edizione 2003 come Miglior Gioco Italiano, presenta la particolarità di utilizzare i tarocchi al posto dei dadi per la risoluzione delle azioni.

Una seconda edizione cartonata intitolata Sine Requie Anno XIII è stata pubblicata nel 2007 ad opera di Asterion Press e si è aggiudicata il Best of show come Migliore Gioco di Ruolo e il GMM Award, sempre come Miglior Gioco di Ruolo, nel 2008.

Il primo modulo per Anno XIII, ovvero Sanctum Imperium Anno XIII si è aggiudicato il Side Award a Lucca Comics and Games 2008 come "Miglior profilo artistico"

Durante l'edizione 2013 di Lucca Comics and Games si è svolta una mostra celebrativa per il decimo anniversario del gioco seguita da un'edizione limitata del manuale base.

Ambientazione[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco è ambientato in un 1957 alternativo, nel quale durante il D-Day il 6 giugno 1944, i morti tornarono in vita. Questa data viene ricordata come "Il Giorno del Giudizio".

Statunitensi e inglesi interruppero lo sbarco in Normandia e si ritirarono oltre la Manica dopo che le truppe arrivate sulla spiaggia oltre alla resistenza tedesca trovarono quella dei non morti. Molti stati non ebbero la forza di fronteggiare la violenza di quell'orrore e caddero, davanti all'insensata fame di quelli che una volta erano esseri viventi. Solo pochi sopravvissuti resistettero in quelle desolate lande note anche con il nome di Terre Perdute. Lì sparuti gruppi di donne e uomini arditi o sull'orlo della follia vivono alla giornata, in un territorio dove anche solo trovare dell'acqua o dei viveri può costare la vita, dove il suolo è graffiato dagli striscianti passi di orde di non Morti e di altre mostruose creature.

Alcuni Stati, guidati da leader pronti a tutto e da folli ideologie, ebbero la forza di resistere, creando regimi totalitari dove i cittadini vivono in una condizione molto lontana da quella che si può definire un'esistenza felice.

Terre Perdute[modifica | modifica wikitesto]

La reale estensione o il senso della definizione di terre perdute è ignoto o labile; non si sa niente della situazione fuori dall'Europa escluso Egitto e Russia e all'interno delle stesse terre perdute ci sono realtà/casi molto differenti alcune delle quali non sono neanche lontanamente definibili nello stereotipo dell'anarchia zombie classica con sopravvissuti e predoni. Terre Perdute è più che altro un modo in cui i due stati superstiti europei chiamano le terre che non fanno parte né di loro ne delle due potenze "mostruose" a loro note e che vedono erroneamente e riduttivamente come il dominio di morti disorganizzati e bande di disperati (ciò serve anche a sottolineare politicamente la distanza fra "l'illuminati" domini del papa/Führer o chi per lui,"l'impuri" domini avversi e le "barbare" terre perdute).

IV Reich[modifica | modifica wikitesto]

Il Terzo Reich, arrogatosi la vittoria dal secondo conflitto mondiale, prese il nome di IV Reich. Nei suoi territori la vita è regolata da leggi ferree quanto crudeli e la libertà personale è soltanto un sogno. Le città cinte da mura sono nello stesso stato di dieci anni prima e niente sembra essere cambiato; la vita scorre quasi ignara dell'orrore che striscia fuori dai confini cittadini. Membri della nuova Gestapo pattugliano le strade per mantenere l'ordine pubblico, instaurando un regime di terrore e sofferenza, plotoni di feroci SS deportano sempre più cittadini verso i Campi di Rieducazione, da dove nessuno fa mai ritorno, mentre nel nome di una nuova religione, sorta dalle ceneri di quella cristiana, le chiese vengono profanate e convertite in attesa del ritorno del nuovo Führer-Messia che guiderà nuovamente il Reich alla conquista globale.

Sanctum Imperium[modifica | modifica wikitesto]

In Italia, caduto il regime fascista, il Vaticano impose una rigida teocrazia governata da papa Leone XIV. Questo nuovo stato ha riportato la vita dei cittadini italiani al periodo medioevale: molti ritrovati della tecnica moderna sono stati aboliti o vengono utilizzati solo da pochi privilegiati. I territori italiani appaiono come luoghi anacronistici, dove accanto a vecchie automobili sfilano processioni e roghi inquisitori, dove Templari in lucenti armature si affiancano ai Cacciatori di Morti, reduci della seconda guerra mondiale, nella difesa della popolazione. Nello Stato Papale, un fervido fanatismo religioso guida la lotta verso tutte le eresie e verso ogni uomo o ideale che contrasti con la dottrina promulgata dalla Santa Sede.

Soviet[modifica | modifica wikitesto]

La civiltà Russa sopravvisse all'orrore, costruendo gigantesche città-alveare di metallo, immensi labirinti di torri e corridoi che si estendono dalle profondità della terra fino al cielo, mentre dalle infaticabili fabbriche nacquero le prime biomacchine, mostruosa avanguardia di una nuova umanità.

Questo è il regno di Z.A.R., dittatore inumano di una tecnocrazia che ha decretato la fine di concetti quali la famiglia, la religione, la pace e il riposo. Neppure la luce del sole è più concessa ai cittadini schiavi del Calcolatore, i giorni hanno perso il loro valore e modificato la loro durata per sottostare ai ritmi ferrei e precisi di fabbriche sconfinate e inconcepibili.

Regno di Osiride[modifica | modifica wikitesto]

In Egitto i Faraoni sono risorti dalla tomba con poteri incommensurabili, ed ora governano in una società ricostruita sulla base dei loro antichi regni. Ramses III guida il nuovo Egitto alla testa dei suoi servitori vivi e morti, mentre i faraoni ribelli di Ombos, allevatori di uomini, tramano per scalzare il sovrano dal suo trono.

Stati Uniti[modifica | modifica wikitesto]

Fino al 2013, anno di uscita dell'espansione "U.S.A.", l'ambientazione rivelava poco o nulla degli Stati Uniti, lasciando un certo alone di mistero sulla sorte del continente americano. Le incerte notizie parlavano dell'esplosione di ordigni nucleari poco dopo il Giorno del Giudizio. Secondo le leggende, in America sarebbe sopravvissuta una società idilliaca, libera dall'orrore dei Morti, e alcune navi avrebbero attraccato sulle coste europee, pronte a trasportare i superstiti verso ovest, verso il "Grande Sogno Americano". Con l'uscita dell'espansione si è svelato il mistero. New York e Washington D.C. sono state distrutte da bombe atomiche durante quello che viene chiamato il "Giorno dei Tre Soli". L'attacco, con conseguente fallout radioattivo, portato a termine per evitare il propagarsi dei Morti ebbe l'ovvio risultato di peggiorare la situazione, facendo emergere orde di morti famelici. Da quel momento nel continente manca un vero e proprio centro di potere unico. Una parte degli ex-Stati uniti sono il territorio del Presidente Clark, un idilliaco una vera e propria utopia di città fortificate dove il mondo ricorda il classico stereotipo dell’America anni Cinquanta.[1] Tutto ciò, stando alla propaganda ufficiale, è permesso grazie al Butoprofene Acilato, una sostanza che sembrerebbe in grado di eliminare i Morti, ma in realtà è una droga che nasconde la vera realtà agli abitanti. Una realtà ormai distrutta dai Morti, dove essi sono asserviti ai voleri del Presidente Clark. Nel sud invece esiste la Confederazione, nelle mani del Klu Klux Klan una regione dove il razzismo bianco ha preso il sopravvento, e tutto assomiglia ad una parodia della cultura redneck degli Stati Uniti. Infine vi è la libera città di New Orleans, dove la mafia italiana e la comunità nera Cajun si sono coalizzati in una strana forma di autogoverno. Il resto degli Stati Uniti è considerato una Terra Perduta dove orde di morti affamati si contendono la carne dei viventi con bande di vagabondi figli delle radiazioni delle due bombe.[1] Vi è anche un accenno a Providence, una città dove i misteri sul Risveglio si infittiscono, con alcuni richiami di lovecraftiana memoria.

Videogioco[modifica | modifica wikitesto]

La società italiana Dreampainters ha annunciato un videogioco ufficiale su "Sine Requie", in uscita nel 2013. [Tale lavoro non è mai stato ultimato]

Creature[modifica | modifica wikitesto]

Poiché il risveglio è avvenuto prima della nascita del famoso zombie romeriano, gli zombie di Sine Requie vengono chiamati semplicemente "morti", portando molti fan del gioco a disprezzare chi li chiama appunto "zombie".

La maggior parte dei Morti rientra in nove categorie, apparentemente correlate al modo in cui si muore o all'integrità del cadavere.

Categorie di Homo Mortuus[modifica | modifica wikitesto]

  • Homo mortuus larvalis (Larva): è incapace di muovere il proprio corpo e la sua mente è totalmente annullata, può mordere solo se la preda gli viene portata alla bocca.
  • Homo mortuus simplex (Morto): è il tipo più diffuso, cammina in maniera goffa e non riesce a compiere azioni complesse come utilizzare oggetti. Ci si può imbattere in questo nemico singolarmente o in grandi gruppi.
  • Homo mortuus maior (Morto): anche questo morto ha una diffusione molto ampia, si distingue dall'Homo mortuus simplex per i movimenti leggermente più coordinati e la capacità di utilizzare in maniera goffa alcuni oggetti molto semplici.
  • Homo mortuus obnoxius (Il consuetudinario): identico al simplex e al maior ma è quasi totalmente innocuo, passa il resto della sua esistenza ad emulare le azioni che compiva da vivo.
  • Homo mortuus ferus (La belva/ferox): di aspetto non molto differente dai precedenti zombie, questo sembra aver conservato un istinto animalesco. Riesce a muoversi molto meglio degli altri e a compiere azioni difficili anche per un essere umano molto agile. Possono muoversi in branco.
  • Homo mortuus atrox (L'abominio): la sua esistenza è dettata dall'odio e dalla rabbia, è intelligente e molto feroce. Riesce ad usare armi bianche e armi da fuoco.
  • Homo mortuus inscius (L'inconsapevole della morte): facilmente confondibile con un vivente, unica differenza è la temperatura corporea e l'assenza di respiro. Si risvegliano nel momento stesso della loro morte e mantengono l'integrità corporea cibandosi di carne viva.
  • Homo mortuus diabolicus (Il demone): anch'esso indistinguibile da un vivente, inoltre può imitare la respirazione e possedere un lieve calore corporeo. La morte rende questo morto più forte di quanto non fosse in vita e qualche volta dona loro poteri soprannaturali. Anche questo morto ha bisogno di carne viva per sostenere il suo aspetto.

Oltre ai morti umanoidi di questo tipo, ne esistono altri quali ad esempio chimere, animali, mummie egizie.

Esistono inoltre alcuni non morti più particolari, creati con appositi rituali.

Homo Mortuus Pharao[modifica | modifica wikitesto]

  • Homo mortus pharao (Faraone): Il Pharao è "anomalo" rispetto all'apparente standard dei morti più comuni. Non è frutto di rituali o esperimenti, ed ha immensi poteri, apparentemente divini. Non è noto se questo riguardi tutti i cadaveri mummificati, o solo quelli con particolari caratteristiche, quali ad esempio il sangue reale, l'origine egiziana (rispetto ad altre aree di provenienza), la mummificazione rituale (rispetto a quella per cause naturali). Esiste in ogni caso una percentuale per il risveglio di ogni tipo di mummia, la quale genererà poi una specie diversa di morto.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Prima edizione[modifica | modifica wikitesto]

Sine Requie, prima edizione a cura di Rose & Poison.

  • (2003) La Creazione - Manuale del personaggio (b/n, spillato, 50 pag.)
  • (2003) Il Giudizio - Manuale del cartomante (b/n, spillato 50 pag).
  • (2003) IV Reich - Manuale riguardante il Nuovo Reich (b/n, spillato, 32 pag.)
  • (2003) Sanctum Imperium - Manuale riguardante lo Stato papale (b/n, 28 pag.)
  • (2004) Soviet - Manuale riguardante il Soviet (b/n, spillato, 48 pag.)
  • (2004) Gli Occhi del Serpente - Manuale di avventura nel Sanctum Imperium (b/n, 64 pag.)
  • (2005) Terre Perdute - Manuale riguardante le zone in balìa dei Morti (b/n, brossurato, 90 pag.)
  • (2005) Urla dal Silenzio - Manuale di avventure scritte dai fans (b/n, spillato, 32 pag.)
  • (2006) Regno di Osiride - Manuale riguardante l'Egitto (b/n, spillato, 60 pag.)
  • (2006) Urla dal Silenzio 2 - Manuale di avventure scritte dai fans (b/n, spillato, 32 pag.)

Seconda edizione[modifica | modifica wikitesto]

Sine Requie, Anno XIII, seconda edizione, a cura di Asterion Press

  • (2007) Sine Requie Anno XIII - Manuale base della seconda edizione di Sine Requie (b/n, cartonato, 256 pag.)
  • (2007) Tarocchi di Sine Requie - Mazzo con i 22 arcani maggiori, disegnati da Elia Morettini.
  • (2008) Schermo del Cartomante - Schermo di gioco per Sine Requie.
  • (2008) Sanctum Imperium Anno XIII - Manuale riguardante lo Stato papale (b/n, cartonato, 160 pag.)
  • (2009) Tarocchi del Giudizio - Mazzo con i 22 arcani maggiori e i 56 arcani minori, disegnati da Elia Morettini.
  • (2009) IV Reich Anno XIII - Manuale riguardante il Quarto Reich (b/n, cartonato, 160 pag.)
  • (2010) Olocausto di Terrore - Manuale contenente 4 avventure. Due per il Quarto Reich e due per Terre Perdute (b/n, cartonato, 96 pag.)
  • (2010) Soviet Anno XIII - Manuale riguardante il Soviet (b/n, cartonato, 160 pag.)
  • (2011) L'urlo dell'Abisso - Manuale contenente 3 avventure per il Soviet (b/n, cartonato, 96 pag.)
  • (2011) Vodzene - Manuale contenente avventure per il Soviet (b/n, cartonato, 96 pag.)
  • (2011) Terre Perdute - Manuale riguardante le Terre Perdute (b/n, cartonato, 160 pag.)
  • (2012) Gli Occhi del Serpente - Manuale contenente avventure per il Sanctum Imperium (b/n, cartonato, 160 pag.)
  • (2012) Regno di Osiride - Manuale riguardante l'Egitto (b/n, cartonato, 160 pag.)
  • (2013) Tomo dei Morti Volume I - Manuale riguardante i Morti (b/n, cartonato, 128 pag.)
  • (2013) U.S.A. Anno XIII - Manuale riguardante gli Stati Uniti (colore, cartonato, 160 pag.)
  • (2014) Tomo dei Morti Volume II - Manuale riguardante i Morti (b/n, cartonato, 112 pag.)
  • (2014) Trono del Crisantemo Anno XIII - Manuale riguardante il Giappone (colore, cartonato, 160 pag.)
  • (2015) Il Paese del Balocchi - manuale BASE (con un suo regolamento) riguardante il mondo abitato dai Burattini
  • (2016) Tarocchi del Paese del Balocchi - 22 Arcani Maggiori disegnati da Alberto Bontempi e Yugin Maffioli
  • (2016) Tomo delle Creature - Manuale riguardante le creature (b/n, cartonato, 112 pag.)

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • (2010) Sopravvissuti - Romanzo ambientato nelle Terre Perdute francesi (brossurato con sovraccoperta, Asengard Edizioni, 288 pag.)

Premi[modifica | modifica wikitesto]

  • (2003) Best of Show a Lucca Comics & Games - Miglior gioco italiano
  • (2007) Best of Show a Lucca Comics & Games - Miglior gioco di ruolo
  • (2008) Side Award a Lucca Comics & Games - Miglior profilo artistico per il modulo Sanctum Imperium
  • (2008) Best of Show a Lucca Comics & Games - Nomination miglior gioco di ruolo
  • (2008) GMM Award - Miglior gioco di ruolo nell'annata 2007-2008
  • (2015) GDR Awards di DGI (Dice Games Italia) - Miglior Espansione con "Sine Requie - il Paese dei Balocchi"

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Sine Requie USA, una recensione appetitosa, in Lokee. URL consultato l'11 dicembre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Giochi di ruolo Portale Giochi di ruolo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di giochi di ruolo