Servizio I del comando supremo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Servizio Informazioni del C.S.M.I.
(Servizio "I")
Descrizione generale
Attiva16 ottobre 1916 - 1925
NazioneItalia Italia
ServizioForze armate italiane
TipoServizio
RuoloIntelligence
Parte di
Comandanti
Comandante attualeColonnello Giovanni Garruccio
Degni di notaColonnello Giovanni Garruccio
Voci su unità militari presenti su Wikipedia

Il 16 ottobre 1916 l'Ufficio informazioni (Ufficio "I"), dipendente dal Reparto operazioni del Comando supremo militare italiano fu completamente riorganizzato, basandosi sul concetto di dividere il complesso delle sue funzioni in due branche e fu scisso nel Servizio informazioni (Servizio "I") e nell'Ufficio informazioni truppe operanti (Ufficio I.T.O.).

Le funzioni dell'Ufficio "I" erano quelle relative alle informazioni dalle retrovie e dall'estero.

Organizzazione del Servizio "I"[modifica | modifica wikitesto]

  • Comando supremo militare italiano
    • Riparto operazioni
      • Servizio informazioni (Servizio "I") (Roma)
        • Sezione "U" (Udine), competente sul collegamento con il Comando supremo militare italiano e polizia militare e controspionaggio in zona di guerra e nelle immediate retrovie
        • Sezione "R" (Roma), competente sulle informazioni di carattere economico, sulla censura, sull'attività di polizia militare e controspionaggio
          • Reparto economico, competente sulle informazioni di carattere economico, già del Centro d'informazione all'estero di Parigi
        • Sezione "M" (Milano), competente sull'accentramento e smistamento di informazioni, che doveva inoltrare alla Sezione "U", se di carattere militare ed alla Sezione "R", se di carattere economico
        • Ufficio territoriale speciale "M" (Milano), competente sulle informazioni provenienti dalla Svizzera
        • Ufficio territoriale speciale "R" (Roma), presso il comando del Corpo di stato maggiore territoriale, competente sull'Archivio centrale del servizio "I"
        • Centri d'informazione all'estero

Sedi del Servizio "I"[modifica | modifica wikitesto]

Tipologia Indirizzo Comune Provincia Regione Posizionamento Note Stato
* Servizio "I" - Servizio informazioni
* Sezione "R"
* Reparto economico
* Ufficio territoriale speciale "R"
Roma RM Lazio In attività dal 16 ottobre 1916 al 1925
* Sezione "M"
* Ufficio territoriale speciale "M"
Milano MI Lombardia In attività dal 16 ottobre 1916 al 1925
* Sezione "U" Udine UD Friuli Venezia Giulia In attività dal 16 ottobre 1916 al 1925
* Centro d'informazione all'estero Cairo Egitto In attività dal 16 ottobre 1916 al 1925
* Centro d'informazione all'estero Salonicco Grecia In attività dal 16 ottobre 1916 al 1925
* Centro d'informazione all'estero Atene Grecia In attività dal 16 ottobre 1916 al 1925
* Centro d'informazione all'estero Corfù Grecia In attività dal 16 ottobre 1916 al 1925
* Centro d'informazione all'estero Valona Albania In attività dal 16 ottobre 1916 al 1925
* Centro d'informazione all'estero Lugano Svizzera In attività dal 16 ottobre 1916 al 1925
* Centro d'informazione all'estero Berna Svizzera In attività dal 16 ottobre 1916 al 1925
* Centro d'informazione all'estero Parigi Francia In attività dal 16 ottobre 1916 al 1925
* Centro d'informazione all'estero Londra Gran Bretagna In attività dal 16 ottobre 1916 al 1925
* Centro d'informazione all'estero L'Aia Paesi Bassi In attività dal 16 ottobre 1916 al 1925
* Centro d'informazione all'estero Copenaghen Danimarca In attività dal 16 ottobre 1916 al 1925
* Centro d'informazione all'estero Stoccolma Svezia In attività dal 16 ottobre 1916 al 1925
* Centro d'informazione all'estero Cristiania Norvegia In attività dal 16 ottobre 1916 al 1925
* Centro d'informazione all'estero Pietrogrado Russia In attività dal 16 ottobre 1916 al 1925
* Centro d'informazione all'estero Bucarest Romania In attività dal 16 ottobre 1916 al 1925
* Centro d'informazione all'estero Buenos Aires Argentina In attività dal 16 ottobre 1916 al 1925

Comandanti del Servizio "I"[modifica | modifica wikitesto]

(16 ottobre 1916 - 1918) - Colonnello Giovanni Garruccio

(1919 - 1921) - Colonnello Camillo Caleffi

(1921 - 1925) - Colonnello Attilio Vigevano

Guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Guerra

Prima guerra mondiale