Categoria ufficiali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La categoria ufficiali raggruppa tutti quegli ufficiali in servizio presso le forze armate italiane, con tale rango gerarchico.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Essa è alimentata principalmente in quattro modi:

  • Per nomina diretta tra gli appartenenti al ruolo degli Ufficiali di complemento, cioè con gli ufficiali provenienti da concorso pubblico riservato ai laureati in specifici ambiti di interesse per la Forza Armata;
  • Ruolo normale: cioè con gli ufficiali provenienti prevalentemente dai corsi normali delle Accademie militari per concorso pubblico;
  • Ruolo speciale: cioè con gli ufficiali provenienti prevalentemente dal Ruolo marescialli, dal Ruolo sergenti, dagli ufficiali di complemento e dagli ufficiali in ferma prefissata per concorso interno;
  • Riserva selezionata: ovvero tramite selezione diretta di personale chiamato a prestare servizio temporaneo per le Forze Armate in caso di necessità, a detto personale viene assegnato un grado gerarchico in base alla laurea posseduta, all'età, ai titoli professionali ed esperienze possedute secondo la tabella di assegnazione dei gradi stabilita, ai sensi dell'art. 4 Regio Decreto 16 maggio 1932 n. 819, dal D.M. 15 novembre 2004.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La normativa militare prevede transiti di personale dal ruolo speciale al ruolo Normale, per concorso riservato ai tenenti e capitani possessori di laurea, o dal ruolo normale al ruolo speciale per perdita dei requisiti, mancato o ritardato conseguimento della laurea prevista o a domanda.

Gli appartenenti al ruolo normale, hanno maggiori possibilità di frequentare i corsi di alta formazione e di staff, anche per via del conseguimento della laurea magistrale e quindi più facilmente raggiungono i più alti incarichi previsti come quello di capo di stato maggiore della difesa e di Forza armata, questo anche perché i gradi gerarchici da colonnello a generale fanno parte della dirigenza della pubblica amministrazione, per l'accesso alla quale è prevista una laurea.

Di norma, gli ufficiali del ruolo speciale, non superano il grado di tenente colonnello o equivalente, anche se ci sono casi di ufficiali di tale ruolo in servizio quali colonnelli e rarissimi casi di generali promossi per meriti di servizio.

Gli ufficiali reclutati a nomina diretta sviluppano la propria carriera limitatamente ai Corpi tecnici di destinazione e ai propri ambiti di impiego.

La categoria ufficiali è a sua volta composta da generali e ammiragli (anche detti ufficiali generali), ufficiali superiori e ufficiali inferiori (comprendente gli ufficiali subalterni).

Ufficiali generali[modifica | modifica wikitesto]

Gli ufficiali generali sono i gradi contrassegnati, nello Stanag NATO, da tutte le sigle a partire dalla OF6 fino alla OF9. Nella gerarchia militare italiana, corrispondono ai gradi di generale di brigata, generale di divisione, generale di corpo d'armata, generale di corpo d'armata con incarichi speciali e generale (capo di stato maggiore della difesa).

Per l'Aeronautica Militare la definizione si applica agli equivalenti generale di brigata aerea, generale di divisione aerea, generale di squadra aerea, generale di squadra aerea con incarichi speciali e generale (capo di stato maggiore della difesa).

Per la Marina Militare la definizione si applica agli equivalenti contrammiraglio, ammiraglio di divisione, ammiraglio di squadra, ammiraglio di squadra con incarichi speciali e ammiraglio (capo di stato maggiore della difesa).

Ufficiali superiori[modifica | modifica wikitesto]

Gli Ufficiali superiori sono i gradi che corrispondono nello Stanag NATO agli OF3, OF4 e OF5, cioè, nella gerarchia militare italiana, ai gradi di maggiore, tenente colonnello e colonnello.

Per la Marina Militare la definizione si applica agli equivalenti capitano di corvetta, capitano di fregata e capitano di vascello.

Funzioni[modifica | modifica wikitesto]

Nelle forze armate italiane, gli ufficiali superiori possono assumere incarichi di staff negli stati maggiori, oppure, quando maggiori o tenenti colonnelli, il comando di unità di livello battaglione nell'Esercito Italiano e nell'Arma dei Carabinieri e di gruppo di volo nell'Aeronautica Militare. Con il grado più elevato dei precedenti di colonnello, possono assumere il comando di unità maggiori a livello di reggimento o stormo per l'aeronautica.

Nella Marina Militare, gli ufficiali superiori con il grado di capitano di corvetta, possono assumere il comando di unità di piccolo dislocamento, come i sottomarini. Con il grado di capitano di fregata, possono essere messi al comando di unità di medie dimensioni come le fregate, mentre con il grado ulteriormente superiore di capitano di vascello, assumono il comando delle unità maggiori come le portaerei e i cacciatorpediniere.

Nell'Esercito Italiano è previsto che un colonnello, secondo determinate caratteristiche, possa assumere incarichi o funzioni da generale di brigata indossando una specifica insegna.

Ufficiali inferiori e subalterni[modifica | modifica wikitesto]

Gli ufficiali inferiori sono i gradi che corrispondono nello Stanag NATO agli OF1 e OF2, cioè, nella gerarchia militare italiana, ai gradi di Sottotenente, Tenente e Capitano. I primi due, compresi nell'OF1 sono anche detti ufficiali subalterni.

Nella Marina Militare i gradi citati assumono i nomi di Guardiamarina e Sottotenente di Vascello per l'OF1 e di Tenente di Vascello per l'OF2.

Funzioni[modifica | modifica wikitesto]

Gli ufficiali inferiori nel grado di sottotenente/guardiamarina di norma completano l'iter formativo presso le accademie e gli istituti militari se appartenenti al ruolo normale, mentre se appartenenti al ruolo speciale o al complemento vengono impiegati in attività di staff. Nel rango di tenente gli Ufficiali dell'Esercito e dei Carabinieri comandano unità di livello plotone e in alcuni casi unità di livello compagnia, oltre ad essere impiegati in attività di stato maggiore. Nel rango di Capitano gli ufficiali dell'Esercito e dell'Arma comandano delle compagnie, nell'aeronautica comandano una squadriglia, mentre in Marina Militare frequentano il corso da comandanti ricevendo il primo incarico di comando su unità navali minori.

Tabella riassuntiva dei gradi e degli avanzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiali subalterni
Stato di servizio Esercito Italiano Marina Militare Aeronautica Militare Arma dei Carabinieri Guardia di Finanza
Dopo due anni

di accademia[1]

Rank insignia of sottotenete of the Army of Italy (1973).svg
Sottotenente
Rank insignia of guardiamarina of the Italian Navy.svg

Guardiamarina
IT-Airforce-OF1.png



Sottotenente
Carabinieri-OF-1b.svg
Sottotenente
Rank insignia of sottotenente of the Guardia di Finanza.svg
Sottotenente
Dopo due anni
nel grado inferiore.
Rank insignia of tenete of the Army of Italy (1973).svg
Tenente
Rank insignia of sottotenente di vascello of the Italian Navy.svg

Sottotenente di vascello
IT-Airforce-OF2.png



Tenente
Carabinieri-OF-1a.svg
Tenente
Rank insignia of tenente of the Guardia di Finanza.svg
Tenente
Ufficiali inferiori
Dopo quattro anni
nel grado inferiore per l'Arma dei Carabinieri e per il Corpo della Guardia di Finanza; dopo cinque anni nel grado inferiore per l'Esercito, la Marina e l'Aeronautica.
Rank insignia of capitano of the Army of Italy (1973).svg
Capitano
Rank insignia of tenente di vascello of the Italian Navy.svg

Tenente di vascello
IT-Airforce-OF3.png


Capitano
Carabinieri-OF-2.svg
Capitano
Rank insignia of capitano of the Guardia di Finanza.svg
Capitano
Ufficiali superiori
Dopo sette anni
nel grado inferiore[2]. L'avanzamento è "a scelta".
Rank insignia of maggiore of the Army of Italy (1973).svg
Maggiore
Rank insignia of capitano di corvetta of the Italian Navy.svg

Capitano di Corvetta
IT-Airforce-OF-3.png


Maggiore
Carabinieri-OF-3.svg
Maggiore
Rank insignia of maggiore of the Guardia di Finanza.svg
Maggiore
Dopo quattro anni
nel grado inferiore
Rank insignia of tenente colonnello of the Army of Italy (1973).svg
Tenente colonnello
Rank insignia of capitano di fregata of the Italian Navy.svg

Capitano di Fregata
IT-Airforce-OF-4.png


Tenente colonnello
Carabinieri-OF-4.svg
Tenente colonnello
Rank insignia of tenente colonnello of the Guardia di Finanza.svg
Tenente colonnello
Dopo quattro anni
nel grado inferiore[3]. L'avanzamento è "a scelta".
Rank insignia of colonnello of the Army of Italy (1973).svg
Colonnello
Rank insignia of capitano di vascello of the Italian Navy.svg

Capitano di Vascello
IT-Airforce-OF-5.png

Colonnello
Carabinieri-OF-5.svg
Colonnello
Rank insignia of colonnello of the Guardia di Finanza.svg
Colonnello
Ufficiali generali
Rank insignia of generale di brigata of the Army of Italy (1973).svg
Generale di Brigata
Rank insignia of contrammiraglio of the Italian Navy.svg

Contrammiraglio
IT-Airforce-OF-7.png


Generale di brigata aerea
Carabinieri-OF-6.svg
Generale di brigata
Rank insignia of generale di brigata of the Guardia di Finanza.svg
Generale di brigata
Rank insignia of generale di divisione of the Army of Italy (1973).svg
Generale di Divisione
Rank insignia of ammiraglio di divisione of the Italian Navy.svg

Ammiraglio di divisione
IT-Airforce-OF-8.png

Generale di divisione aerea
Carabinieri-OF-7.svg
Generale di divisione
Rank insignia of generale di divisione of the Guardia di Finanza.svg
Generale di divisione
Rank insignia of generale di corpo d'armata of the Army of Italy (1973).svg
Generale di corpo d'armata
Rank insignia of ammiraglio di squadra of the Italian Navy.svg

Ammiraglio di squadra
IT-Airforce-OF-9.png

Generale di squadra aerea
Carabinieri-OF-8.svg
Generale di corpo d'armata
Rank insignia of generale di corpo d'armata of the Guardia di Finanza.svg
Generale di corpo d'armata
Rank insignia of generale di corpo d'armata con incarichi speciali of the Army of Italy (1973).svg
Generale di corpo d'armata
(con incarichi speciali)[4]
Rank insignia of ammiraglio di squadra con incarichi speciali of the Italian Navy.svg

Ammiraglio di squadra
(con incarichi speciali)[5]
IT-Airforce-OF-9s.png

Generale di squadra aerea
(con incarichi speciali)[6]
Carabinieri-OF-9a.svg
Generale di corpo d'armata
comandante generale
dell'Arma dei Carabinieri
Rank insignia of generale di corpo d'armata con incarichi speciali of the Guardia di Finanza.svg
Generale di corpo d'armata
comandante generale
della Guardia di Finanza
Rank insignia of generale of the Army of Italy (1973).svg
Generale[7]
Rank insignia of ammiraglio of the Italian Navy.svg

Ammiraglio[7]
IT-Airforce-OF-10.png

Generale[7]
Non previsto[8] Non previsto[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Limitatamente al superamento dei prescritti esami finali.
    Nella Marina e nell'Aeronautica va utilizzata per il primo anno la qualifica di "Aspirante"
  2. ^ Dopo la frequenza del Corso Normale di Stato Maggiore o equivalente (Corso per Capitani in promozione, per la Guardia di Finanza)
  3. ^ Limitatamente ai frequentatori del corso di Superiore di Stato Maggiore o equipollente
  4. ^ Grado riservato al capo di stato maggiore dell'Esercito
  5. ^ Grado riservato al:
  6. ^ Grado riservato al capo di stato maggiore dell'Aeronautica Militare
  7. ^ a b c Grado riservato al militare nominato capo di stato maggiore della difesa
  8. ^ a b Non è consentito ad un militare dei Carabinieri o della Guardia di Finanza di ricoprire la carica di capo di stato maggiore della difesa.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]