Salvatore Sullo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Salvatore Sullo
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex Centrocampista)
Ritirato 2009 - giocatore
Carriera
Giovanili
198?-1991 Avellino
Squadre di club1
1991 Avellino 0 (0)
1991-1992 Puteolana 21 (1)
1992 Avellino 0 (0)
1992-1994 Turris 52 (6)
1994 Pescara 5 (0)
1994-1995 Turris 21 (1)
1995-1997 Pescara 59 (7)
1997-1999 Reggiana 50 (7)
1999-2001 Pescara 66 (8)
2001-2007 Messina 138 (26)
2007 Avellino 7 (0)
2007-2008 Martina 17 (0)
2008-2009 Turris 23 (2)
Carriera da allenatore
2009-2011 Bari Vice
2011-2016 Torino Vice
2016- Italia Italia Vice
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 24 luglio 2015

Salvatore Sullo detto Sasà (Napoli, 23 ottobre 1971) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce da genitori provenienti da Castelvetere sul Calore, in provincia di Avellino.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

È entrato nella storia del Messina Calcio per aver contribuito a trascinare la squadra dalla Serie C1 alla Serie A. Nei suoi sei anni con i giallorossi (2001-2007) ha collezionato 141 presenze e 25 reti.

Nel mercato di gennaio 2007 ha lasciato il Messina scendendo di categoria e approdando all'Avellino, squadra della sua terra originaria. Con gli irpini conquista la promozione in Serie B e, nell'agosto successivo, a campionato appena iniziato, passa al Martina.

Sullo ha dichiarato che non indosserà più la maglia 41 che appartiene all'esperienza con il Messina; è cittadino onorario della città di Messina e la società, dopo la sua partenza, ha ritirato la maglia numero 41. Il centrocampista ed ex capitano del Messina, è tornato su un campo di calcio dopo essere guarito da un tumore[1].

Nel 2008-2009 ha giocato nella Turris. Al termine del campionato in cui ha disputato 23 partite segnando due reti (entrambe su calcio di rigore) decide di concludere la carriera[1].

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver lasciato il campo di gioco inizia il percorso da allenatore facendo da secondo a Giampiero Ventura al Bari, seguendolo poi con il medesimo ruolo anche al Torino[2].

Il 10 dicembre 2012 inizia a frequentare a Coverciano il corso di abilitazione per il master di allenatori professionisti Prima Categoria-Uefa Pro.[3], ottenendo il patentino di prima categoria il 5 luglio 2013[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Salvatore Sullo appende le scarpette al chiodo, Resport.it, 29 maggio 2009. URL consultato il 10 luglio 2013.
  2. ^ Ecco lo staff di Ventura: Sullo viceallenatore, www.toronews.net, 6 giugno 2011.
  3. ^ Master Uefa a Coverciano: iscritti anche Stramaccioni e Inzaghi calciomercato.com, 5 dicembre 2012
  4. ^ Sullo promosso al master di Coverciano, TorinoFc.it, 5 luglio 2013. URL consultato il 10 luglio 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]