Roland Matthes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roland Matthes
Bundesarchiv Bild 183-F1113-0201-001, Roland Matthes.jpg
Nazionalità Germania Est Germania Est
Nuoto Swimming pictogram.svg
Specialità 100 m e 200 m dorso, 4x100 m sl e 4x100 m mista
Record
100 dorso 56"30 (1972)
200 dorso 2'01"87 (1973)
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Oro Città del Messico 1968 100 m dorso
Oro Città del Messico 1968 200 m dorso
Argento Città del Messico 1968 4x100 m mx
Oro Monaco di Baviera 1972 100 m dorso
Oro Monaco di Baviera 1972 200 m dorso
Argento Monaco di Baviera 1972 4x100 m mx
Bronzo Monaco di Baviera 1972 4x100 m sl
Bronzo Montréal 1976 100 m dorso
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Oro Belgrado 1973 100 m dorso
Oro Belgrado 1973 200 m dorso
Argento Belgrado 1973 4x100 m mx
Bronzo Belgrado 1973 4x100 m sl
Oro Cali 1975 100 m dorso
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Oro Barcellona 1970 100 m dorso
Oro Barcellona 1970 200 m dorso
Oro Barcellona 1970 4x100 m mx
Argento Barcellona 1970 100 m sl
Bronzo Barcellona 1970 4x100 m sl
Bronzo Barcellona 1970 4x200 m sl
Oro Vienna 1974 100 m dorso
Oro Vienna 1974 200 m dorso
Argento Vienna 1974 100 m farfalla
Bronzo Vienna 1974 4x100 m sl
Statistiche aggiornate al 20 settembre 2007

Roland Matthes (Pößneck, 17 novembre 1950) è un ex nuotatore tedesco, vincitore di otto medaglie olimpiche per la Germania Est.

Considerato uno dei più grandi dorsisti della storia del nuoto, gareggiò in tre edizioni consecutive dei Giochi olimpici a partire dal 1968, quando vinse le sue prime medaglie a Città del Messico, fino al 1976.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Matthes rimase imbattuto nelle grandi competizioni internazionali dal 1967 al 1974, e durante la sua carriera stabilì 16 primati del mondo nei 100 e 200 dorso, conquistando 4 titoli olimpici, 4 titoli mondiali e 5 titoli europei (tutti individuali nei 100 m e 200 m dorso, ad eccezione di un oro nella 4x100 m mista agli europei di Barcellona nel 1970). Dagli addetti ai lavori e dai suoi colleghi nuotatori era soprannominato "sughero" o "uomo di sughero" per le sue grandi doti di "galleggiamento" (fondamentali per un nuotatore).

A proposito dei suoi 21 record del mondo, si dice che la sua sensibilità in acqua era tale da permettergli di regolare la nuotata, in modo da migliorare i record un decimo alla volta (fattore importante soprattutto per un nuotatore dell'est, visto che ad ogni nuovo record riceveva un encomio e un premio in denaro).[senza fonte]

È stato nominato Sportivo dell'anno per la Germania Est per sette volte: 1967, 1968, 1969, 1970, 1971, 1973 and 1975.

Si ritirò dalle competizioni dopo l'Olimpiade di Montreal 1976; nel 1978 sposò la nuotatrice tedesca Kornelia Ender, dalla quale divorziò dopo appena quattro anni.

Nel 1981 è stato inserito nella International Swimming Hall of Fame, la Hall of Fame internazionale del nuoto.

Negli anni ottanta si laureò in medicina all'Università di Jena e successivamente si dedicò alla professione di chirurgo ortopedico[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN315523264 · GND: (DE1061865649