Rodrigo Alborno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rodrigo Alborno Ortega
Nazionalità Paraguay Paraguay
Altezza 183 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista, difensore
Squadra Libertad
Carriera
Giovanili
1999-2007 Atlántida
2007-2010 Libertad
2011-2013 Inter
Squadre di club1
2010-2011 Libertad 20 (2)
2011-2012 Inter 0 (0)
2012-2013 Novara 3 (0)
2013 Inter 0 (0)
2013-2014 Cittadella 26 (2)
2014-2016Inter 0 (0)
2016 Libertad0 (0)
2017 Deportivo Capiatá 15 (1)
2018 Libertad0 (0)
Nazionale
2013-2015 Paraguay Paraguay U-20 8 (1)
Palmarès
Transparent.png Campionato sudamericano Under-20
Argento Argentina 2013
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 20 giugno 2016

Rodrigo Alborno Ortega (Asunción, 12 agosto 1993) è un calciatore paraguaiano con passaporto italiano[1], centrocampista, difensore del Libertad.

È soprannominato Rorro.[2]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Esterno sinistro di centrocampo tecnico, veloce e di personalità, ha una buona propensione offensiva ed un potente tiro dalla media distanza. Con la Primavera dell'Inter ha giocato anche come terzino sinistro.[3] Nel suo repertorio ci sono i calci da fermo che esegue sia di potenza sia cercando di piazzare il pallone.[4] È considerato una promessa del calcio paraguaiano.[5]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Libertad[modifica | modifica wikitesto]

Proveniente da una famiglia di sportivi, cresce calcisticamente nell'Atlántida. Ancora giovanissimo viene ingaggiato dal Libertad, una delle squadre della sua città natale. Nel 2010, appena sedicenne, fa il suo esordio in prima squadra e nell'arco della stagione, scende in campo molteplici volte da titolare in campionato ed in Coppa Libertadores.[5]

Inter ed i prestiti a Novara e Cittadella[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 giugno 2011 svolge le visite mediche con la società italiana dell'Inter.[6] Inizia ad allenarsi con la squadra dal 21 luglio. Essendo minorenne e proveniente da una squadra extra europea, per firmare un contratto da giocatore professionista, ha dovuto attendere il compimento del suo diciottesimo anno di età per divenire a tutti gli effetti un nuovo giocatore della squadra nerazzurra.[7] L'annuncio ufficiale del suo ingaggio arriva il 18 agosto; contestualmente viene reso noto che il paraguaiano viene aggregato alla formazione Primavera del club.[1]

Con la Primavera nerazzurra partecipa alla prima edizione della NextGen Series, un torneo a livello europeo che è l'equivalente giovanile della Champions League. Nella finale contro l'Ajax, segna uno dei rigori con i quali la squadra nerazzurra batte 6-5 la formazione olandese, aggiudicandosi il trofeo. Nella stessa stagione, conquista il Campionato Primavera 2011-2012, giocando titolare la finale vinta 3-2 contro la Lazio. Ma il contributo di Alborno, spostato lungo la corsia sinistra tra difesa e centrocampo, non è così significativo; ragion per cui l'Inter manda il suo asso in prestito a Novara per valutare i progressi nell'ambito del campionato cadetto.

Il 14 luglio 2012 passa al Novara con la formula del prestito con opzione sulla compartecipazione.[8] In seguito il Ds dei piemontesi Giaretta ha dichiarato che il giocatore è arrivato in prestito con diritto di riscatto e controriscatto.[9] Le cose non migliorano di molto, gli spazi per il giovane Rodrigo sono ridottissimi, tanto che a gennaio si decide per un ritorno alla casa madre, dove il 31 gennaio 2013, dopo solo 5 partite disputate, fa ufficialmente ritorno all'Inter.[10]

Il 12 luglio 2013 passa al Cittadella in Serie B.[11] Segna il suo primo gol in Italia il 4 ottobre 2013, al 73' di Carpi-Cittadella (0-1)[12]. Nella formazione veneta Rodrigo da' il meglio di sè risultando tra i titolari e prendendosi la briga di segnare anche due reti.

Ma a Milano non è abbastanza per riprendere il filo interrotto due anni prima, e nell'estate del 2014 non c'è più nessuno pronto a scommettere sull'esplosione di Alborno. Nella stagione 2014-2015 risulta in forza all'Inter, anche se non inserito ufficialmente nella rosa. Anche nella stagione 2015-2016 non viene inserito ufficialmente nella rosa. Un biennio in cui l'unica cosa certa rimane la completa esclusione da ogni piano tecnico della squadra.

Nell'estate del 2016, si svincola dall'Inter e decide quindi di far ritorno al Libertad.[13]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 30 maggio 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2010 Paraguay Libertad DP 15 2 - - - CL 4 0 - - - 19 2
2011 DP 5 0 - - - CL 0 0 - - - 5 0
Totale Libertad 20 2 4 0 24 2
2011-2012 Italia Inter A 0 0 CI 0 0 UCL - - SI - - 0 0
2012-gen. 2013 Italia Novara B 3 0 CI 2 0 - - - - - - 5 0
gen.-giu. 2013 Italia Inter A 0 0 CI 0 0 UEL - - - - - 0 0
Totale Inter 0 0 0 0 0 0
2013-2014 Italia Cittadella B 26 2 CI 1 0 - - - - - - 27 2
Totale carriera 49 4 3 0 4 0 56 4

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Inter: 2011-2012
Inter: 2011-2012

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Mercato: Alborno, talento per la Primavera, su inter.it, 19 agosto 2011.
  2. ^ Il sogno di Rorro: "Vorrei essere come Zanetti", Tuttomercatoweb.com, 28 dicembre 2011.
  3. ^ Primavera: buona vittoria su un campo pesante, inter.it, 5 novembre 2011. URL consultato il 5 novembre 2011.
  4. ^ Damiao, Alborno, Garcia - Caccia all'ultimo talento, La Gazzetta dello Sport, 27 aprile 2011.
  5. ^ a b RODRIGO ALBORNO : 1993 - PARAGUAY, Generazioneditalenti.com. URL consultato il 10 marzo 2011.
  6. ^ Chiusa la pratica Alborno: all'Inter dal 12 agosto, Tuttomercatoweb.com.
  7. ^ Inter, Alborno in Italia: la firma il 13 agosto, Tuttomercatoweb.com.
  8. ^ Mercato: Bardi e Alborno al Novara, inter.it, 14 luglio 2012. URL consultato il 14 luglio 2012.
  9. ^ Il ds del Novara: "Alborno, ecco la vera formula", Tmw.com, 18 luglio 2012.
  10. ^ legaseriea.it, CALCIO MERCATO INTER. URL consultato il 1º febbraio 2013 (archiviato dall'url originale il 14 settembre 2014).
  11. ^ tuttomercatoweb.com, UFFICIALE: Cittadella, preso Alborno. URL consultato il 12 luglio 2013.
  12. ^ Referto partita Corrieredellosport.it
  13. ^ Inter, il mistero Alborno torna in Paraguay - TUTTOmercatoWEB.com, su tuttomercatoweb.com. URL consultato il 13 luglio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]