Proto-ferro-anthophyllite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Protoferro-anthophyllite)
Proto-ferro-anthophyllite
Classificazione Strunz (ed. 9[1]) 9.DD.05[1]
Formula chimica ☐Fe2+2Fe2+5Si8O22(OH)2[2]
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallino trimetrico
Sistema cristallino ortorombico[3]
Classe di simmetria  
Parametri di cella a=9,388(2)Å, b=18,387(4)Å, c=5,347(1)Å, V=923,0(3)ų, Z=2[4]
Gruppo puntuale 2/m 2/m 2/m
Gruppo spaziale Pnmn[4]
Proprietà fisiche
Densità   g/cm³
Densità calcolata 3,54[4] g/cm³
Durezza (Mohs) non misurata[5]
Sfaldatura perfetta secondo {210}[5]
Frattura  
Colore giallo brunastro chiaro[6]
Lucentezza vitrea[6]
Opacità trasparente[6]
Striscio bianco[6]
Diffusione  
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

La proto-ferro-anthophyllite è un minerale, un anfibolo appartenente al sottogruppo degli anfiboli di magnesio-ferro-manganese in base alla revisione della nomenclatura degli anfiboli del 2012[7], precedentemente era classificato come appartenente al gruppo degli anfiboli Mg-Fe-Mn-Li[8]. Sempre in base a questa revisione della nomenclatura, il nome è cambiato da protoferro-anthophyllite a proto-ferro-anthophyllite[9].

Il minerale è stato scoperto in campioni raccolti nell'area del Cheyenne canyon, e su un'area incerta fra il Monte Cheyenne, lo Stove Mountain e il St. Peters Dome, tutti nella Contea di El Paso, Colorado, Stati Uniti d'America. È stata scoperta anche in campioni provenienti dal giacimento di Tsuge a Tahara nei pressi del villaggio di Hirukawa (ora facente parte della città di Nakatsugawa), prefettura di Gifu, Giappone[10].

Il nuovo minerale fu approvato dall'Associazione Mineralogica Internazionale già nel 1986 ma ne venne sospesa la pubblicazione fino al 1998 in attesa del completamento della revisione del supergruppo dell'anfibolo[5].

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome del minerale è stato attribuito in quanto ha la stessa composizione della ferro-anthophyllite ma cristallizza secondo il gruppo spaziale Pnmn[11].

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

La proto-ferro-anthophyllite è stata scoperta sotto forma di cristalli aciculari trasparenti lunghi meno di 3 mm e di colore giallo brunastro[10].

Origine e giacitura[modifica | modifica wikitesto]

La proto-ferro-anthophyllite è stata trovata nel granito o nella pegmatite associata a fayalite, laihunite, magnetite, annite e quarzo[10].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Proto-ferro-anthophyllite (IMA 1986-006) — Mineralienatlas Lexikon, mineralienatlas.de. URL consultato il 9 maggio 2014.
  2. ^ The New IMA List of Minerals – A Work in Progress – Update: October 2013 (PDF), pubsites.uws.edu.au. URL consultato l'8 novembre 2013.
  3. ^ Sueno, p. 127
  4. ^ a b c Sueno, p. 131
  5. ^ a b c Jambor, p. 196
  6. ^ a b c d Sueno, p. 130
  7. ^ Hawthorne, p. 2035
  8. ^ Leake, p. 1359
  9. ^ Hawthorne, p. 2033
  10. ^ a b c Sueno, p. 129
  11. ^ Robert F. Martin, William H. Blackburn, Encyclopedia of mineral names: first update (PDF), in The Canadian Mineralogist,, vol. 37, 1999, pp. 1045-1078. URL consultato il 13 marzo 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia