Sodic-ferro-anthophyllite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sodic-ferro-anthophyllite
Classificazione Strunz (ed. 10[1]) 9.DD.05[1]
Formula chimica NaFe2+2Fe2+5(Si7Al)O22(OH)2[2]
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallino  
Sistema cristallino ortogonale[2]
Classe di simmetria  
Parametri di cella  
Gruppo puntuale 2/m 2/m 2/m
Gruppo spaziale P nma
Proprietà fisiche
Densità   g/cm³
Durezza (Mohs)  
Sfaldatura  
Frattura  
Colore  
Lucentezza  
Opacità  
Striscio  
Diffusione  
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

La sodic-ferro-anthophyllite è un minerale ipotetico, un anfibolo appartenente al sottogruppo degli anfiboli di magnesio-ferro-manganese in base alla revisione della nomenclatura degli anfiboli del 2012[2], precedentemente era classificato come appartenente al gruppo degli anfiboli Mg-Fe-Mn-Li[3].

I minerali ipotetici sono nomi assegnati dall'IMA ai termini di una serie non ancora trovati in natura (come nel caso della sodicanthophylite) oppure a sostanze artificiali per cui si presume anche l'esistenza in natura.

Questo nome non è coerente con la nomenclatura ufficiale adottata nel 2012 pertanto nello stesso ambito è stato deciso che il nome sarà composto dal prefisso ferro- e dal nome che sarà deciso per la sodicanthophyllite[2][4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Sodic-ferro-anthophyllite mineral information and data — mindat.org, mindat.org. URL consultato il 14 maggio 2014.
  2. ^ a b c d Hawthorne, p. 2035
  3. ^ Leake, 2003, p. 1359
  4. ^ Nella nomenclatura del supergruppo dell'antofillite del 2012 viene designata come "ferro-rootname 1"

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia