Classificazione Strunz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La classificazione Strunz prende il nome dal mineralogista tedesco Hugo Strunz. Prevede la suddivisione dei minerali in nove classi in base a criteri "cristallochimici" in quanto prende in considerazione sia la composizione chimica sia l'aspetto cristallino. Fu proposta per la prima volta nel 1938 e da allora ha subito una costante opera di aggiornamento, man mano che si affinavano le determinazioni di struttura e venivano precisate le composizioni chimiche[1].

L'ultimo aggiornamento (il nono) è del 2001, effettuato da Hugo Strunz in collaborazione con Ernest Henry Nickel, ed è quello adottato dall'Associazione Mineralogica Internazionale; è conosciuta con il nome di classificazione Nickel-Strunz.

Classi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Classificazione Nickel-Strunz.

Si presentano le classi di minerali relative all'ultimo aggiornamento. Per i dettagli si veda la voce di approfondimento.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mottana, A.; Crespi, R.; Liborio, G.; Minerali e rocce, Mondadori Ed., 1977

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia