Paolo Bitta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paolo Bitta
Camera cafe paolo.png
Paolo Bitta
Universo Camera Café
Lingua orig. Italiano
Soprannome Un uomo chiamato contratto
Autori
1ª app. in Prima stagione
Interpretato da Paolo Kessisoglu
Sesso Maschio
Professione Responsabile ufficio vendite

« Stavate parlando di me? »

(Battuta ricorrente di Paolo Bitta)

Paolo Bitta è un personaggio protagonista della sitcom Camera Café; ha 37 anni ed è il responsabile vendite dell'azienda. È interpretato da Paolo Kessisoglu.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Da 15 anni in azienda, con un'anzianità seconda soltanto a Ilaria e al direttore De Marinis,[1] Paolo è l'uomo di punta del settore commerciale grazie alla sua grande abilità di venditore,[2][3] anche se spesso manda a monte affari di milioni di euro per qualche suo stupido comportamento,[4][5][6][7] attirandosi così le ire e i rimproveri della dirigenza, da cui però riesce sempre, in un modo o nell'altro, a uscire indenne. Oltre a essere il miglior venditore dell'azienda, è anche un abile maestro nel suo campo, tanto che, in più occasioni, grazie ai suoi insegnamenti, moltissime persone sono state influenzate dal suo stile, come ad esempio il suo stagista Roberto.[8]

Paolo è sposato da anni con Valeria, di cui parla sempre e di cui dice di essere follemente innamorato, anche se la tradisce continuamente (ma anche Valeria, a sua insaputa, lo tradisce appena ne ha occasione[9][10][11]); i due litigano sempre, anche in modo violento, e spesso sono stati vicini al divorzio per poi comunque riconciliarsi.[12] I suoi tradimenti gli causano spesso dei problemi, sia in famiglia sia sul posto di lavoro.[13] Nonostante la sua fama di Don Giovanni, talvolta gli capita di ricevere dei feedback negativi dalle donne che frequenta.[14][15][16]

La coppia ha due figli: Brad, un inguaribile teppista di strada sempre nei guai con la legge — di cui Paolo è molto fiero perché è «tale e quale a suo padre» —, e Jonathan, anch'egli con diversi problemi infantili (anche se, diventato più grande, si è iscritto al liceo classico, con ottimi risultati). Spesso i figli di Paolo organizzano giri sottobanco (anche di materiale pornografico) nelle loro scuole, e per questo motivo Paolo viene spesso chiamato per essere messo al corrente del problema, anche se per lui questa è solo un'opportunità per provarci con le loro giovani supplenti. Comunque, nonostante il comportamento dei suoi figli, Paolo teme sempre che Brad e Jonathan possano diventare omosessuali,[17][18] pertanto non esita a far vedere loro la sua "collezione" di riviste e film hard. Paolo infatti proprio non comprende i gay (che lui chiama «diversi», «quelli come Pippo» o i «Pippi») e cerca sempre di evitarli con sciocche e bigotte motivazioni; comprende invece molto bene le lesbiche,[19] considerandole "normali" poiché a loro piacciono le donne.

Una delle ragioni di vita di Paolo sono i motori: adora la sua Alfa Romeo e il suo camper più di sua moglie e della sua stessa famiglia.[20][21] Paolo è infatti un vero alfista e rifiuta categoricamente di guidare vetture di qualsiasi altra marca (afferma più volte di essere «allergico» a tutto ciò che non è afferente alla casa italiana), soprattutto se BMW;[22][23] anche se, come più volte ammesso da lui stesso, la prima «esperienza al volante» la ebbe a bordo della Renault Fuego della madre. Per quanto riguarda il suo lato camperista, ogni anno la famiglia di Paolo è "costretta" a passare le vacanze a bordo del suo camper superaccessoriato, che nel corso degli anni ha fatto modificare quasi come un'auto sportiva. La sua rivista preferita — e l'unica che legge — è Camper Magazine, che sfoglia sempre di nascosto in bagno e in area relax,[24][25] venerandola come una reliquia: sarebbe infatti capace di uccidere se qualcuno osasse solo toccarla.[26] Nonostante sia affezionato al suo vecchio camper, Paolo vorrebbe comprarne uno nuovo, e per ottenere il denaro necessario ad acquistarlo, nel corso degli anni è ricorso a ogni stratagemma possibile, come fingersi amico di Silvano per ottenere il rimborso della spesa dall'azienda,[27] o chiedere un prestito in banca spacciandosi addirittura per il direttore dell'ufficio.[28] Infine, Paolo odia chiunque osi agganciare una roulotte alla propria auto.

Per via della sua guida spericolata, gli viene continuamente ritirata la patente. Luca Nervi, il suo collega e migliore amico,[29] cerca sempre (seppur malvolentieri) di aiutarlo a superare i test per l'esame, ma la condotta di Paolo è irrimediabile: con la sua auto si diverte a commettere ogni tipo di infrazione al codice della strada, e questo suo comportamento lo ha portato a intraprendere una vera e propria guerra contro i vigili della città, che ormai da anni cercano invano di fermarlo.[30] Questa sua spericolata condotta di guida è in parte spiegata dal fatto che Paolo è un alcolizzato perenne, spesso sbronzo anche in ufficio tramite una fiaschetta di grappa che tiene sempre nella tasca interna della giacca;[31] ciò gli ha causato svariati problemi con i suoi superiori, che hanno spesso minacciato di licenziarlo in tronco. Luca è comunque pronto ogni volta a perdonarlo per i suoi "disastri" e a dargli una mano per cercare di risolverli. I due amici passano insieme la gran parte dell'orario d'ufficio, ma quasi mai spendono il loro tempo a lavorare: sovente si ritrovano a bighellonare davanti alla macchinetta del caffè, oppure a bere un aperitivo al bar di Lello sotto l'azienda.

L'altro grande motivo di vita di Paolo sono i Pooh: venera il gruppo in modo maniacale,[32] e sa su di loro più cose dei membri stessi.[33] Paolo ascolta solo le loro canzoni e non si perde mai un loro concerto.[34] Molte volte i suoi colleghi sono stati costretti ad assistere in area relax a "terribili" esibizioni canore, per via delle sue palesi stonature;[29][35][36][37][38][39] al contrario, in più occasioni ha palesato un profondo odio verso l'ex Pooh Riccardo Fogli[40][41][42] nonché verso il figlio del suo idolo Roby Facchinetti, DJ Francesco. Gli stessi Pooh, che hanno più volte fatto visita in azienda a Paolo, lo hanno definito il loro «fan numero uno» o «il quinto Pooh»,[38] anche se ogni volta i loro incontri con Paolo non si sono conclusi nel migliore dei modi.[38][43]

Tra le cose di cui Paolo più si vergogna, c'è l'avere un testicolo solo, il destro: nessuno sa quando e come abbia perso l'altro, e proprio questo rimane uno dei grandi "misteri" dell'azienda.[44] Nonostante il succitato difetto fisico, le prestazioni sessuali di Paolo sono quasi leggendarie, al contrario di quelle del suo amico Luca, il quale per questo motivo viene spesso deriso proprio dal collega;[45][46] detto ciò, qualche volta anche Paolo non si è dimostrato all'altezza della sua fama.[47][16] Inoltre, Paolo si distingue in ufficio per i suoi vestiti molto sgargianti e colorati, che alle volte diventano motivo di scherno nei suoi confronti da parte degli estranei.[48] Quando deve andare in bagno, per entrare compie sempre una piroetta su sé stesso, al termine della quale si alza sulle punte e apre la porta sbattendoci i talloni contro; è l'unico in azienda che riesce ad aprire la porta in questa singolare maniera.[49]

Spesso parla di alcuni amici (tuttavia mai comparsi in azienda) come Pino, carrozziere di fiducia[50] e fornitore della grappa con cui Paolo si sbronza appena può,[51] e Budello, un energumeno albanese che ha avuto più volte problemi con la legge. Con loro Paolo trascorre molto del suo tempo libero, soprattutto nei fine settimana quando i tre amano praticare hobby a dir poco singolari, come sparare ai topi nelle discariche o usare la la dinamite per andare a pesca al lago; altre volte invece passano intere notti nell'officina di Pino a lavorare sull'Alfa Romeo di Paolo, che viene da loro costantemente elaborata. Quando si ritrova da solo, invece, Paolo è solito frequentare, ovviamente all'insaputa della moglie, alcuni locali notturni della città, come il Cucaracha (a luci rosse) e il Sotto a chi tocca (per scambisti). Ignorante e bislacco, Paolo rappresenta l'insieme dei più deprecabili disvalori: oltre a essere un irrimediabile alcolista e a tradire continuamente la moglie con le colleghe e con prostitute — la sua preferita, di cui è un assiduo cliente, è una ragazza ucraina di nome Maruska[52] —, incoraggia i figli a infrangere la legge e si diverte a investire i gatti e le vecchiette in strada con la sua auto, con cui adora anche infrangere ogni limite di velocità, mettendo a rischio l'incolumità propria e degli altri.

Dimostra un'ignoranza che sfiora l'idiozia,[6][53][54] palesando anche grossi problemi di memoria[55][56][57] dovuti al fatto di avere un quoziente d'intelligenza ai minimi storici[58] (impiega ad esempio anni per risolvere un semplice cruciverba[25]), nonché da una carriera scolastica fermatasi precocemente causa una lunga serie di bocciature. Paolo è così ignorante che l'unico libro letto «quasi tutto»[59] in vita sua, è una favola per bambini,[59][60][61] e addirittura non conosce neanche i finali dei proverbi più celebri, che invariabilmente storpia alla sua maniera — cioè rendendoli uguali alla parte iniziale: «Meglio un uovo oggi... che un uovo oggi!», «Chi fa da sé... fa da sé!», «Chi non risica... non risica!», e via dicendo[62] —; raramente è riuscito a pronunciare un proverbio correttamente.[54][63] Non firma niente se non può farlo con la sua amata penna 4 colori:[64][65][66] Paolo gli è così affezionato (gliela regalò il padre il giorno del suo primo esame della patente) che sarebbe capace di impazzire solo all'idea di perderla o romperla.[67][25]

Quando l'azienda è costretta alla fusione con la concorrente Digitex, Paolo non ci presta caso più di tanto: fedele ai suoi principi, resta sempre sicuro di sé e non si lascia intimorire dai nuovi venditori, anche se da quando è iniziato il processo di fusione tra le due aziende Paolo è stato quasi sempre battuto dal nuovo collega (e rivale) Michele Carminati. Nonostante ormai facciano quasi parte della stessa azienda, Paolo considera l'ex Digitex ancora come un nemico, e in molti casi non ha esitato a sbatterlo contro la macchinetta del caffè o a fargli subire qualche scherzo da lui architettato onde metterlo fuori gioco.[68][69] Dopo la mancata fusione, Paolo non presenta più il problema dei colleghi-concorrenti della Digitex, ritornando a essere quindi il venditore principale dell'azienda. Nonostante sembri meno beone e più professionale rispetto al passato, continua a combinare sempre qualche pasticcio. Invaghitosi della nuova collega Gloria, subisce tuttavia le insistenti avances di Lucrezia Orsini, nuova dirigente dell'azienda, la quale si è innamorata di lui e lo considera il suo personale cicisbeo. Dopo l'acquisizione cinese Paolo ha mantenuto il suo ruolo in azienda, ben rintuzzando la concorrenza dei nuovi e più giovani colleghi,[70] e si è inoltre messo in proprio aprendo il locale Dimmi di sì, da lui definito un «poob», ovvero un pub dedicato ai Pooh;[71] proprio il sopravvenuto scioglimento del suo amato gruppo, è una delle prove emotivamente più dure che Paolo si ritrova oggi ad affrontare.[72][73]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Camera Café: Il primo giorno di Paolo, 3.
  2. ^ Camera Café: Un portatile per Anna, 1.
  3. ^ Camera Café: Paolo Worldwide, 3.
  4. ^ Camera Café: Giovedì 15, 1.
  5. ^ Camera Café: L'orso, 4.
  6. ^ a b Camera Café: Il blu scuro e il nero, 4.
  7. ^ Camera Café: Scarpe bagnate, 4.
  8. ^ Camera Café: La storiella, 2.
  9. ^ Camera Café: A.A.A. cercasi, 1.
  10. ^ Camera Café: La finestra di fronte, 1.
  11. ^ Camera Café: Guidatore misterioso, 4.
  12. ^ Camera Café: L'Alfa sommersa, 2.
  13. ^ Camera Café: Il fantasma, 4.
  14. ^ Camera Café: Incinta, 1.
  15. ^ Camera Café: La posta, 1.
  16. ^ a b Camera Café: Paolo VIP, 2.
  17. ^ Camera Café: Problemi di famiglia, 1.
  18. ^ Camera Café: Sistema solare, 1.
  19. ^ Camera Café: Succhiotto, 4.
  20. ^ Camera Café: L'Alfa sommersa, 2.
  21. ^ Camera Café: Paolo in crisi, 2.
  22. ^ Camera Café: La macchina aziendale, 2.
  23. ^ Camera Café: Auto sostitutiva, 3.
  24. ^ Camera Café: Negare l'evidenza, 3.
  25. ^ a b c Camera Café: Bagno occupato, 4.
  26. ^ Camera Café: Camper Magazine, 3.
  27. ^ Camera Café: Amicississimi, 4.
  28. ^ Camera Café: Paolo direttore, 1.
  29. ^ a b Camera Café: Miglior amico, 3.
  30. ^ Camera Café: Il furto, 3.
  31. ^ Camera Café: Contatore geiger, 4.
  32. ^ Camera Café: Tossicomania, 1.
  33. ^ Camera Café: Arrivano i Pooh, 1.
  34. ^ Camera Café: Il fan, 1.
  35. ^ Camera Café: Una giornata da star, 2.
  36. ^ Camera Café: Gara di canto, 2.
  37. ^ Camera Café: Falsa identità, 3.
  38. ^ a b c Camera Café: I 40 anni dei Pooh, 3.
  39. ^ Camera Café: Una notte all'opera, 4.
  40. ^ Camera Café: Il salvatore, 3.
  41. ^ Camera Café: Riccarda, 6.
  42. ^ Paolo si riconcilierà con Riccardo Fogli solo dopo anni, anche grazie a Roby Facchinetti il quale fa notare le somiglianze caratteriali tra i due, cfr. Camera Café: Grigliando con le stelle, 6.
  43. ^ Camera Café: La guerra dei Pooh, 4.
  44. ^ Camera Café: Il tesoro di Paolo, 1.
  45. ^ Camera Café: Test di fertilità, 2.
  46. ^ Camera Café: Falsa identità, 3.
  47. ^ Camera Café: Incinta, 1.
  48. ^ Camera Café: Il dubbio di Paolo, 4.
  49. ^ Camera Café: La porta, 2.
  50. ^ Camera Café: Congiura, 4.
  51. ^ Camera Café: Paolo intenditore, 4.
  52. ^ Camera Café: La guerra dei calendari, 2.
  53. ^ Camera Café: Cosa pensi della fusione, 4.
  54. ^ a b Camera Café: Impalcatura, 4.
  55. ^ Camera Café: Amnesia, 1.
  56. ^ Camera Café: Ti devo dire una cosa, 4.
  57. ^ Camera Café: Memoria, 4.
  58. ^ Camera Café: Q.I., 2.
  59. ^ a b Camera Café: Camper Tommy, 4.
  60. ^ Camera Café: Numero due, 5.
  61. ^ Camera Café: Camping Paradiso, 6.
  62. ^ Camera Café: Quiz di Natale, 2.
  63. ^ Camera Café: Camper Trophy, 1.
  64. ^ Camera Café: La quattro colori, 2.
  65. ^ Camera Café: Le nuove penne, 3.
  66. ^ Camera Café: La 5 colori, 6.
  67. ^ Camera Café: Uno scherzo stupido, 2.
  68. ^ Camera Café: Brioche, 4.
  69. ^ Camera Café: Tiro alla fune, 4.
  70. ^ Camera Café: Vecchia maniera, 6.
  71. ^ Camera Café: Il ritorno di Jessica, 6.
  72. ^ Camera Café: Il mondo nuovo, 6.
  73. ^ Camera Café: Minuscola Betty, 6.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione