Paganella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paganella
Paganella.jpg
La Paganella vista da Povo al sorgere del Sole
StatoItalia Italia
RegioneTrentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
ProvinciaTrento Trento
Altezza2,125 m, m s.l.m.
Prominenza1 099 m
CatenaAlpi
Coordinate46°11′N 11°04′E / 46.183333°N 11.066667°E46.183333; 11.066667Coordinate: 46°11′N 11°04′E / 46.183333°N 11.066667°E46.183333; 11.066667
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Paganella
Paganella
Mappa di localizzazione: Alpi
Paganella
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Orientali
Grande SettoreAlpi Sud-orientali
SezioneAlpi Retiche meridionali
SottosezioneDolomiti di Brenta
SupergruppoGruppo di Brenta e della Paganella
GruppoGruppo della Paganella
CodiceII/C-28.IV-A.2
Il Lago di Garda da Cima Paganella

La Paganella è una vetta che si trova in Provincia di Trento ed interessa i comuni di Fai della Paganella, Andalo, Molveno, Terlago, Lavis e Zambana. È la montagna che domina la città di Trento da nord-ovest. Il suo nome verrebbe dall'appellativo "la valle del pagus"[1].

Si tratta di un piccolo gruppo montuoso composto da alcune cime, di cui la vetta più alta è la Roda, con un'altezza di 2125 metri. Le cime minori sono gli Spaloti di Fai e il Becco di Corno a nord, gli speroni Annetta e Vettorato a sud. Sulla vetta è ubicata la stazione meteorologica di Paganella, ufficialmente riconosciuta dall'organizzazione meteorologica mondiale, che costituisce un punto di riferimento per lo studio e l'analisi del clima della corrispondente area alpina.

Storia dell'Altopiano della Paganella[modifica | modifica wikitesto]

Da reperti archeologici (selci, cocci di terracotta) ritrovati nel lago di Molveno si ha testimonianza della presenza dell'uomo nell'area sin dal neolitico. L'uomo era presente in maniera stabile nella "valle delle Seghe" a partire dal III millennio a.C., per poi spostarsi nei pressi di Molveno a seguito della frana che creò l'omonimo lago.

Altre testimonianze parlano della presenza vicino a Fai della Paganella di un villaggio retico del V - IV secolo a.C.

La conquista romana lascia poche tracce nell'Altopiano. Anche la cristianizzazione della Paganella avviene tardi rispetto al Trentino e all'Alto Adige, fra il V e VI secolo[2].

Nell'alto Medioevo, la regione ebbe a subire numerose invasioni dovute alla collocazione strategica della val d'Adige (Longobardi nel 560 d.C. e poi i Franchi nel 590 d.C.).

L'Altopiano fu conteso nel corso dei secoli XIII e XIV dai Vescovi di Trento, i conti di Flavon ed i conti del Tirolo.

In epoca napoleonica, gli Austriaci contrastarono l'avanzata dei Francesi nella zona.

Turismo[modifica | modifica wikitesto]

Grossa differenza vi è tra i due versanti della Paganella. Il versante ovest, quello che guarda sull'altipiano di Andalo e Fai è ricco di boschi, sentieri e piste da sci. Questa zona è la maggiormente frequentata nel periodo invernale a causa della ricchezza di infrastrutture sciistiche. Vi si allena la nazionale di sci norvegese e si svolgono numerose gare, anche a livello europeo.

Il versante est cala a picco sulla valle dell'Adige. Con le sue pareti calcaree, questa era un tempo la palestra dei rocciatori cittadini e sulle vie più ardite si cimentavano autentici fuoriclasse come Bruno Detassis e Cesare Maestri.

Nel 2016 è stata aperta un via ferrata, la via ferrata delle aquile, che da Cima Roda (2.125 m) costeggia la base del Dente di Corno.[3]

SkiArea[modifica | modifica wikitesto]

Piste da sci alpino[modifica | modifica wikitesto]

Nome pista Difficoltà Codice Servita dagli impianti Lunghezza Note Versante
La rocca Media A Santel-Meriz 1900 m Fai della Paganella
Meriz Facile B Meriz 550 m Corrisponde all'ultimo tratto della vecchia pista Malga Fai. Fai della Paganella
Dosso Larici Media C Meriz-La Selletta, Malga Zambana-La Selletta 2700 m È caratterizzata da curve a S. Fai della Paganella
Panoramica Media D Albi de Mez-Cima Paganella, La Selletta-Cima Paganella 900 m Fai della Paganella
Nuvola Rossa Media V Albi de Mez-Cima Paganella, La Selletta-Cima Paganella, Meriz-La Selletta 3500 m Il tratto iniziale è molto ripido (con pendenza molto pronunciata) mentre quello finale - meno impegnativo - corrisponde al tracciato della vecchia pista Malga Fai; è una delle prime piste con piazzole a bordi pista. Fai della Paganella
Rolly Marchi Facile T3 Rolly Marchi 85 m Campo scuola; ha sostituito il campo scuola "Sciovia Malga Fai" (ex Z). Fai della Paganella
3 Tre (Selletta) Media E Malga Zambana-La Selletta, Meriz-La Selletta 1100 m Andalo
Malga Zambana (Traliccio) Media F Albi de Mez-Cima Paganella 600 m Viene spesso utilizzata per le gare di slalom sia gigante che speciale. Andalo
Olimpionica 3 Media G Albi de Mez-Cima Paganella, La Selletta-Cima Paganella 1500 m Andalo
Olimpionica 2 Difficile H Andalo-Doss Pelà 1200 m Solo per sciatori esperti; viene utilizzata dalla Nazionale norvegese per gli allenamenti. Andalo
Olimpionica 1 Media I Andalo-Doss Pelà 2300 m Andalo
Sant'Antonio 2 Facile J Sant'Antonio 1300 m Fa parte del circuito piste facili. Andalo
Cacciatori 1 Facile L Andalo-Doss Pelà 2900 m Illuminazione notturna Andalo
Cacciatori 2 Media M Andalo-Doss Pelà 1900 m Andalo
Skiweg Conca d'Argento Facile O Salare Conca 700 m Fa parte del circuito piste facili. Andalo
Sant'Antonio 1 Facile P Sant'Antonio, Salare Conca 1300 m Fa parte del circuito piste facili. Andalo
Paganella 2 Media Q Prati di Gaggia - Paganella 2 2900 m Andalo
Teresat Facile R Teresat 350 m Campo scuola. Andalo
Gaggia Media S Laghet - Prati di Gaggia 1800 m Andalo
Rindole Facile T Rindole 550 m Campo scuola. Andalo
Rindole (variante) Facile T1 Rindole 195 m Campo scuola, novità 2016-2017 Andalo
Laghet Facile U Laghet 430 m Campo scuola. Andalo
Salare Facile W Salare Conca 1200 m Fa parte del circuito piste facili. Andalo
Skiweg lo Scoiattolo Facile X Prati di Gaggia - Paganella 2, Sant'Antonio 600 m Fa parte del circuito piste facili. È una delle piste di realizzazione più recente (2012). Andalo
Lupetto Media Z Prati di Gaggia - Paganella 2 1400 m Aperta dalla stagione invernale 2015-16 Andalo

Tracciati escursionistici[modifica | modifica wikitesto]

Nome Codice Lunghezza Note
3 Tre Y 5700 m Tracciato escursionistico lungo il percorso della vecchia pista 3 Tre.
Dosson-Meriz Y1 4300 m
Pinguino Y2 750 m

Fuoripista[modifica | modifica wikitesto]

Nome fuoripista Difficoltà Servito dagli impianti Lunghezza Versante
Fuoripista di Collegamento Variabile Albi de Mez-Cima Paganella, La Selletta-Cima Paganella 1800 m Andalo
Fuoripista cacciatori Media Sant'Antonio, Prati di Gaggia-Paganella 2, Salare Conca 500 m Andalo

Campi Scuola[modifica | modifica wikitesto]

Nome campo scuola Codice Lunghezza Note Versante
Rolly Marchi T3 85 m Tapis roulant su pista Meriz (B) facile e corta; ideato per sostituire il campo scuola "Sciovia Malga Fai" (ex Z). Fai della Paganella
Meriz Scuola di sci T4 30 m Tapis roulant riservato alla Scuola Sci Fai. Fai della Paganella
Rindole T 30 m Due piste facili e corte con Tapis roulant riservato alle scuole di sci (T1). Andalo
Laghet U 30 m Pista facile e corta con due Tapis roulant, uno riservato alle scuole di sci (T2). Andalo
Teresat R 350 m Pista facile e corta. Andalo
Paganella Fun Park - Con tapis roulant Fai della Paganella (paese)

Piste da fondo[modifica | modifica wikitesto]

Park[modifica | modifica wikitesto]

Nome Park Località Codice
Snowpark Pian Dosson M1
Baby Park Dosson Pian Dosson M2
Kids Gaggia Park e Igloo Prati di Gaggia S1
Maso Effo Andalo -
Winterpark Andalo -
Paganella Fun Park Fai della Paganella -
Forest Park Pradel (Molveno) -
La Valle dell'Adige ripresa dalla Paganella

Impianti di risalita attualmente in esercizio[modifica | modifica wikitesto]

Tipo impianto Nome Quota partenza-arrivo (m) Codice Anno di costruzione
Telecabina 8 posti ad agganciamento automatico Andalo-Doss Pelà 1033-1782 (con stazione intermedia in località Pian Dosson, 1460 m) 1 2005
Seggiovia 4 posti ad agganciamento automatico Albi de Mez-Cima Paganella 1750-2125 2 2004
Seggiovia 2 posti Malga Zambana-La Selletta 1748-1985 4 1986
Seggiovia 2 posti Laghet-Doss 1028-1060 6 1981
Telecabina 8 posti ad agganciamento automatico Laghet-Prati di Gaggia 1030-1333 7 2005
Seggiovia 4 posti Teresat 1336-1391 8 2003
Seggiovia 4 posti ad agganciamento automatico Prati di Gaggia-Paganella 2 1333-1750 9 1992
Seggiovia 4 posti ad agganciamento automatico Sant'Antonio 1693-1927 10 2007
Seggiovia 4 posti Salare Conca 1668-1858 11 2002
Seggiovia 4 posti ad agganciamento automatico Santel-Meriz 1034-1423 12 1996
Seggiovia 2 posti Meriz 1418-1520 13 1979, modificata nel 2011
Seggiovia 4 posti ad agganciamento automatico Meriz-La Selletta 1420-1985 16 2004
Seggiovia 4 posti La Selletta-Cima Paganella 1976-2125 15 2007
Seggiovia 4 posti Rindole-Doss de Lava 1043-1087 17 2001
Tapis roulant Laghet (scuola di sci) 1040-1040 T2
Tapis roulant Laghet 2015
Tapis roulant Rindole (scuola di sci) 1040-1040
Tapis roulant Meriz (scuola di sci) 1420-1420 T4 spostato nel 2014
Tapis roulant Rolly Marchi 1430-1450 T4 2011
Tapis roulant Dosson 1430-1480 T5 2011
La Paganella vista da Revò.

Rifugi[modifica | modifica wikitesto]

  • Ristorante Baita Lovara (Gaggia)
  • Ristorante Bar Albi de Mez
  • Ristorante Bar Rindole
  • Ristorante Chalet Forst Gaggia
  • Ristorante Malga Terlaga
  • Ristorante Malga Zambana
  • Ristorante Pub Laghet
  • Rifugio Dosso Larici
  • Ristorante Paganella 2
  • Rifugio Dosson
  • Bar Pizzeria Apres Tre-3 (Santel)
  • Rifugio Meriz
  • Rifugio La Roda (Cima Paganella)
  • Ristorante Ski Bar (Laghet)
  • Malga Fai

Un canto alpino[modifica | modifica wikitesto]

Il frontespizio della prima edizione de La Paganella, del Coro della SOSAT.

La Paganella, con il suo sopraccitato unico panorama della Val d'Adige che offre, ha ispirato pure un canto alpino intitolato appunto "La Paganella". Questo brano per sole voci maschili dalla tipica allegra sonorità della musica corale di montagna è molto conosciuto soprattutto nelle registrazioni del famoso Coro della SAT: la struttura musicale si impone fra le più complesse nel repertorio della musica di montagna, ed è accompagnata da un testo (in dialetto trentino) che accenna immancabilmente alla compagnia femminile e alla degustazione di vino, il tutto sulla sommità della Paganella elevata ormai a cima quasi sacra. Dal testo alcuni versi tradotti riportano la grandiosità della vista godibile dal versante est:

« La Paganella è la vista del Trentino...
...Da lassù si vede il cielo, i torrenti e le vedrette.
Da una parte i Trenta Laghi, e d'Asiago l'altipiano;
e dall'altra S. Martino e giù giù fino a Milano. »

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Archivio per l'Alto Adige, 1972, p. 335.
  2. ^ Archivio per l'Alto Adige, 1972, p. 340.
  3. ^ Descrizione della via ferrata delle aquile, su vieferrate.it. URL consultato il 21-06-2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]