Nasofilia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Illustrazione di un naso

La nasofilia è il termine che identifica l'attrazione erotica nei confronti del naso. Nasce dalla combinazione delle parole naso (rilievo impari e mediano del viso che contribuisce a formare l'apparato respiratorio) e parafilia (pulsione erotica).[1] Nell'ambito della psicoanalisi Sigmund Freud ha interpretato il naso come sostituto del pene.[2][3]

Modalità[modifica | modifica wikitesto]

Il nasofiliaco ha, solitamente, il desiderio di toccare, leccare e/o anche penetrare il naso. L’attrazione sessuale può anche essere legata a una particolare forma e/o aspetto del naso. Altre fantasie possono includere il desiderio di osservare o sperimentare una trasformazione fisica nasale come in Pinocchio o come il naso di un'altra creatura o specie (come il maiale). Queste fantasie possono coinvolgere anche giochi di ruolo sessuali o la trasformazione fittizia del naso tramite un mascheramento.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kick (2005) pp.125-6
  2. ^ a b Jay Geller, "On Freud's Jewish body: mitigating circumcisions", Fordham University Press, 2007, ISBN 0823227820, p. 95-105
  3. ^ Millennium: da Erik il rosso al cyberspazio, su books.google.it.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Anil Aggrawal, "Forensic and Medico-Legal Aspects of Sexual Crimes and Unusual Sexual Practices", CRC Press, 2008, ISBN 1420043080, p. 110,377
  • Eric W. Hickey, "Sex crimes and paraphilia", Pearson Education, 2006, ISBN 0131703501, p. 83
  • Ronald M. Holmes, Stephen T. Holmes, "Sex crimes: patterns and behavior", Sage Publications, 2001, ISBN 0761924175, p. 246
  • Russ Kick, "Everything You Know about Sex Is Wrong: The Disinformation Guide to the Extremes of Human Sexuality (and Everything in Between)", The Disinformation Company, 2005, ISBN 1932857176
  • Brenda Love, "The Encyclopedia of Unusual Sex Practices", Barricade Books, 1994, ISBN 1569800111 (Online)
  • Viren Swami, Adrian Furnham, "The psychology of physical attraction", Routledge, 2008, ISBN 0415422507, p. 134