Sonnofilia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

La sonnofilia, o sindrome della principessa addormentata, o della "bella addormentata", è una parafilia caratterizzata dall'eccitazione stimolata mediante carezze o altri metodi, ma non mediante strumenti anestetici o violenti, tali da indurre una persona ad addormentarsi; il piacere sessuale si accompagna quindi, in questo caso, alla perdita di coscienza e all'induzione del sonno.[1][2]
In alcuni casi il termine è adottato anche con riferimento a comportamenti sessuali intimi ed espliciti, attuati nei confronti di un partner dormiente o sonnolente.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ N. Butcher, The Strange Case of the Walking Corpse: A Chronicle of Medical Mysteries, Curious Remedies, and Bizarre but True Healing Folklore, New York, Avery, 2003, p. 134, ISBN 1-58333-160-3.
  2. ^ R. Flora, How to Work with Sex Offenders: A Handbook for Criminal Justice, Human Service, and Mental Health Professionals, New York, Haworth Clinical Practice Press, 2001, p. 92, ISBN 0-7890-1499-8.
  3. ^ B. Love, The Encyclopedia of Unusual Sex Practices, New York, Barricade Books, 1992, p. 268, ISBN 1-56980-011-1.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Laws D. Richard e William O'Donohue, Sexual Deviance: Theory, Assessment, and Treatment, New York, The Guilford Press, 1997, p. 408, ISBN 1-57230-241-0.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]