Muscolo retto dell'addome

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Muscoli retti dell'addome
Gray398.png
Muscoli della parete addominale: Retto dell'addome
Anatomia del Gray (EN) Pagina 415
Nome latino musculus rectus abdominis
Sistema Sistema muscolare
Inserzione ramo superiore del pube
Antagonista Muscolo sacrospinale
Azioni espiratorio, abbassa le coste, flette il torace sulla pelvi
Arteria arteria epigastrica inferiore
Nervo ultimi tre nervi intercostali, nervo ileoipogastrico
Identificatori
MeSH A02.633.567.050.800
TA A04.5.01.001
FMA 9628

Il muscolo retto dell'addome è una spessa lamina muscolare che contribuisce a formare la parte mediana anteriore della parete addominale estendendosi dalla gabbia toracica alla pelvi.

Anatomia[modifica | modifica wikitesto]

Il muscolo retto ha origine in tre punti dalla faccia esterna della V, VI e VII cartilagine costale e dal processo xifoideo. Da qui va verso il basso terminando sulla parte superiore del pube, tra il tubercolo del pube e la sinfisi pubica inserendosi con un grosso tendine sul ramo superiore del pube[1].

È ricoperto davanti e dietro da una guaina(copertura,fascia) formata dalla fusione delle aponeurosi dei tre muscoli laterali dell'addome, che incrociandosi con quella dell'altro lato formano la linea alba.

Si tratta di un muscolo poligastrico, in quanto offre a considerare lungo il suo decorso 3 o 4 iscrizioni tendinee trasversali, che però non giungono mai in profondità. Di solito un'iscrizione si trova a livello dell'ombelico, due sopra di esso, ed una, non sempre, al di sotto.

Innervazione[modifica | modifica wikitesto]

Il muscolo è innervato dagli ultimi nervi intercostali e dal nervo ileoipogastrico[1].

Azione[modifica | modifica wikitesto]

Con la sua azione flette il torace sulla pelvi e viceversa e abbassa le coste agendo, quindi, da muscolo espiratorio. Ha anche un ruolo minore nella torsione e nell'inclinazione del busto. La sua contrazione aumenta la pressione addominale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Anastasi, Capitani et all Trattato di Anatomia Umana, Edi-Ermes, 2012; pagine 175

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina