Muscolo retto posteriore minore della testa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Muscolo retto posteriore minore della testa
Anatomia del Gray (EN) Pagina 401
Sistema Sistema muscolare
Azioni La sua azione è quella di stendere la testa e il collo
Nervo Innervato dai rami dorsali dei nervi suboccipitali
Identificatori
TA A04.2.02.005
FMA 32526

Nell'anatomia umana il muscolo retto posteriore minore della testa (rectus capitis posterior minor) è un muscolo della regione suboccipitale del collo. Si inserisce sull'impronta rugosa dell'osso occipitale (al di sotto della linea nucale) e sul tubercolo dell'atlante. Recenti ricerche correlano una sua unione con la dura madre del midollo spinale, in caso di anomala contrazione (anche per alterazioni posturali tra il capo e le prime vertebre cervicali) potrebbe essere responsabile di mal di testa cervicale [1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gary D. Hack, Peter Ratiu, John P. Kerr, Gwendolyn F. Dunn, Mi Young Toh, Visualization of the Muscle-Dural Bridge in the Visible Human Female Data Set, in The Visible Human Project, National Library of Medicine.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Frank H. Netter, Atlante di anatomia umana, terza edizione, Elsevier Masson, 2007, ISBN 978-88-214-2976-7.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]