Murilo Sebastião Ramos Krieger

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Murilo Sebastião Ramos Krieger, S.C.I.
arcivescovo della Chiesa cattolica
Murilo Sebastião Ramos Krieger.jpg
Mons. Murilo Sebastião Ramos Krieger
Coat of arms of Murilo Sebastião Ramos Krieger.svg
Deus caritas est
Titolo San Salvador di Bahia
Incarichi attuali
Incarichi ricoperti
Nato 19 settembre 1943 (74 anni) a Brusque
Ordinato presbitero 7 dicembre 1969 dall'arcivescovo Alfonso Niehues
Nominato vescovo 16 febbraio 1985 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato vescovo 28 aprile 1985 dall'arcivescovo Alfonso Niehues
Elevato arcivescovo 7 maggio 1997 da papa Giovanni Paolo II

Murilo Sebastião Ramos Krieger (Brusque, 19 settembre 1943) è un arcivescovo cattolico brasiliano, attuale arcivescovo di San Salvador di Bahia e primate del Brasile.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Entrato nella congregazione dei Dehoniani in giovane età, presso questa congregazione ha compiuto i primi studi per poi passare, sempre presso la stessa congregazione e nella sua città natale, agli studi filosofici.
A Taubaté ha invece compiuto gli studi teologici.

Il 7 dicembre 1969 è stato ordinato sacerdote.

Dopo essere stato vice parroco e rettore, nonché superiore provinciale della sua congregazione nella provincia meridionale brasiliana, è stato eletto vescovo titolare di Lisinia e ausiliare di Florianópolis il 16 febbraio 1985.
Il successivo 28 aprile è stato consacrato vescovo dall'arcivescovo Alfonso Niehues, all'epoca arcivescovo di Florianópolis.

L'8 maggio 1991 è nominato vescovo di Ponta Grossa.

Il 7 maggio 1997 papa Giovanni Paolo II lo eleva alla dignità arcivescovile affidandogli la guida dell'arcidiocesi di Maringá.
Ivi rimarrà fino al 20 febbraio 2002, quando è trasferito all'arcidiocesi natale di Florianópolis.

Il 12 gennaio 2011 papa Benedetto XVI lo ha nominato arcivescovo di San Salvador di Bahia e, di conseguenza, primate del Brasile. Succede al cardinale Geraldo Majella Agnelo, dimessosi per raggiunti limiti d'età.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN99049172 · GND (DE1057699020