Sérgio da Rocha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sérgio da Rocha
cardinale di Santa Romana Chiesa
Sérgio da Rocha.jpg
Mons. da Rocha durante una celebrazione liturgica al Senato Federale del Brasile l'8 dicembre 2011
Coat of arms of Sergio da Rocha.svg
Omnia in caritate
Titolo Cardinale presbitero di Santa Croce in Via Flaminia
Incarichi attuali
Incarichi ricoperti
Nato 21 ottobre 1959 (58 anni) a Dobrada
Ordinato presbitero 14 dicembre 1984 dal vescovo Costantino Amstalden
Nominato vescovo 13 giugno 2001 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato vescovo 11 agosto 2001 dall'arcivescovo José Antônio Aparecido Tosi Marques
Elevato arcivescovo 31 gennaio 2007 da papa Benedetto XVI
Creato cardinale 19 novembre 2016 da papa Francesco

Sérgio da Rocha (Dobrada, 21 ottobre 1959) è un cardinale e arcivescovo cattolico brasiliano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo gli studi secondari in filosofia e teologia, consegue la licenza in Teologia morale presso la Facoltà Teologica "Nossa Senhora da Assunção" di San Paolo del Brasile e ottiene il dottorato nella medesima disciplina a Roma, presso l'Accademia Alfonsiana.

Sacerdote dal 14 dicembre 1984, è parroco in diverse comunità e si occupa principalmente del settore giovanile, per poi diventare professore di filosofia e teologia morale.

Il 13 giugno 2001 papa Giovanni Paolo II lo nomina vescovo titolare di Alba e ausiliare di Fortaleza, ricevendo la consacrazione episcopale il successivo 11 agosto per l'imposizione delle mani dell'arcivescovo José Antônio Aparecido Tosi Marques.

Il 31 gennaio 2007 papa Benedetto XVI lo nomina arcivescovo coadiutore dell'arcidiocesi di Teresina. Succede alla medesima sede il 3 settembre 2008.

Dopo la nomina dell'arcivescovo di Brasília João Braz de Aviz a prefetto della Congregazione per gli istituti di vita consacrata e le società di vita apostolica, papa Ratzinger il 15 giugno 2011 lo nomina arcivescovo della capitale brasiliana.

Il 9 ottobre 2016 papa Francesco ne annuncia la creazione a cardinale nel concistoro del 19 novembre.

Lo stesso pontefice lo nomina membro della Pontificia commissione per l'America Latina (14 gennaio 2017) e relatore generale della XV assemblea generale ordinaria del sinodo dei vescovi (18 novembre 2017).

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie