Motionless in White

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Motionless in White
2017 RiP - Motionless in White - by 2eight - 8SC8378.jpg
I Motionless in White dal vivo al Rock im Park nel 2017
Paese d'origineStati Uniti Stati Uniti
GenereMetalcore[1]
Gothic metal[1]
Industrial metal[1]
Periodo di attività musicale2005 – in attività
EtichettaMasquerade Records
Tragic Hero Records
Fearless Records
Roadrunner Records
Album pubblicati5 + 2 EP
Studio5
Sito ufficiale

I Motionless in White spesso abbreviati MIW, sono una band heavy metal americana di Scranton, in Pennsylvania. Costituita nel 2005, la band è composta da Chris "Motionless" Cerulli (voce solista), Ryan Sitkowski (chitarra solista), Ricky "Horror" Olson (chitarra ritmica), Vinny Mauro (batteria) e Justin Morrow (basso). La band ha dichiarato che il loro nome deriva dalla canzone "Motionless and White" degli Eighteen Visions.

I Motionless in White sono stati firmati dalla Fearless Records per i loro primi tre album in studio; il loro quarto album, Graveyard Shift, è stato rilasciato il 5 maggio 2017, tramite la Roadrunner Records. Il loro quinto album più recente, Disguise, è stato rilasciato il 7 giugno 2019.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

The Whorror (2005-2007)[modifica | modifica wikitesto]

I Motionless in White si formano nel 2005 con Chris "Motionless" Cerulli alla voce ed alla chitarra, Angelo Parente alla batteria, Frank Polumbo alla chitarra e Kyle White al basso. Inizialmente il gruppo era influenzato dalle correnti emo e post-hardcore. In seguito al primo demo, pubblicato nel 2005, la band decise di appesantire il proprio sound, virando verso un metalcore con forti tinte gothic ed industrial.

In seguito all'uscita del primo demo venne reclutato Joshua Balz nel ruolo di tastierista, Michael Costanza e TJ Bell vennero inseriti come nuovi chitarristi e Frank Polumbo si spostò al basso, lasciando a Chris Motionless la sola responsabilità della voce. Con questa formazione il gruppo registrò il suo primo EP, dal titolo The Whorror, pubblicato dalla Masquerade Recordings.

When Love Met Destruction (2008-2009)[modifica | modifica wikitesto]

In seguito al tour in supporto a The Whorror, la band scrisse undici canzoni per un possibile full-length. Nonostante le difficoltà legate all'essere sotto contratto con una piccola etichetta, i Motionless in White registrarono le canzoni per l'album ed annunciarono che si sarebbe chiamato When Love Met Destruction. L'album non venne mai pubblicato ufficialmente, anche se tutte le canzoni registrate vennero caricate online.

In seguito Michael Costanza lasciò la band e al suo posto subentrò Ryan Sitkowski. Durante il Warped Tour l'etichetta discografica Tragic Hero Records notò la band e la mise sotto contratto. Dopo pochi mesi la band cambiò nuovamente etichetta, passando alla Fearless Records. La band decise di registrare daccapo sei delle tracce di When Love Met Destruction, rendendolo un EP. Nonostante il passaggio alla Fearless Records, l'EP venne comunque distribuito dalla Tragic Hero nel febbraio del 2009. La canzone Ghost in the Mirror venne resa un singolo e fu girato un video musicale per essa.

Creatures (2009-2010)[modifica | modifica wikitesto]

In seguito a When Love Met Destruction Frank Polumbo lasciò la band, in quanto non soddisfatto dallo stile musicale della band. Tuttavia Polumbo è ancora in buoni rapporti con essa. In sostituzione, nell'ottobre 2009, entrò nella band Ricky "Horror" Olson come nuovo bassista. Nel maggio 2010 la band entrò in studio per registrare il loro primo full-length, Creatures, prodotto da Andrew Wade. Il primo singolo dell'album fu Abigail, pubblicato sul MySpace della band. Vennero prodotti tre video musicali per questo album, il primo per la già citata Abigail, il secondo per Immaculate Misconception ed il terzo per Creatures.

I Motionless in White al Rock am Ring nel 2017

L'abbandono di TJ Bell (2011)[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 maggio 2011 venne annunciato che il chitarrista TJ Bell era stato cacciato dalla band. Secondo la versione di Bell, mentre stava sostituendo il bassista degli Escape the Fate, alla fine del tour si sarebbe dovuto incontrare con la band ad Orlando ed invece decise di fermarsi a Los Angeles a causa di problemi finanziari. Secondo la band, TJ lasciò il gruppo nel mezzo del tour per suonare negli Escape the Fate senza dare sufficiente preavviso, lasciando la band senza chitarra ritmica per gli show. Successivamente vennero anche citati problemi legati all'abuso di droghe ed alcool da parte di Bell.

In seguito alla cacciata di Bell, Olson si spostò alla chitarra ritmica, mentre al basso arrivò Devin "Ghost" Sola.

Infamous (2012-2014)[modifica | modifica wikitesto]

Per buona parte del 2012 la band si chiuse in studio per le registrazioni di Infamous, prodotto da Jason Suecof e Tim Sköld.

Il 25 settembre ed il 9 ottobre vennero pubblicati rispettivamente i singoli Devil's Night e If It's Dead, We'll Kill It. Il 13 novembre venne pubblicato Infamous insieme al video musicale per Devil's Night.

L'11 marzo 2013 il batterista Angelo Parente lascia il gruppo, rimanendo comunque in buoni rapporti. Al suo posto venne annunciato Brandon "Rage" Richter.

Il 23 aprile venne pubblicato il "lyric video" per il terzo singolo estratto da Infamous, A-M-E-R-I-C-A. Il 3 giugno venne pubblicato il video ufficiale di A-M-E-R-I-C-A, diretto da Shawn Crahan degli Slipknot.

Reincarnate (2014-2015)[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 settembre 2014 la band pubblica l'album Reincarnate, contenente 14 brani, dal quale sono stati estratti due singoli: Reincarnate, pubblicato l'8 luglio 2014, e Puppets 3 (The Grand Finale), realizzato con la partecipazione di Dani Filth e uscito il 5 agosto 2014.

Il 16 settembre 2014, è avvenuta invece, la pubblicazione del videoclip ufficiale del brano Reincarnate.

Chris Motionless si esibisce con la band al Welcome To Rockville di Jacksonville, FL.

Graveyard Shift e l'abbandono di Joshua Balz e di Devin Sola (2016-2017)[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 giugno 2016 il gruppo annuncia di aver firmato un contratto con la Roadrunner Records e pubblica il singolo 570.[2] Il 31 ottobre 2016 la band annuncia il titolo del quarto album, Graveyard Shift, che verrà pubblicato all'inizio del 2017.[3] Il 10 gennaio 2017 la band annuncia l'abbandono del tastierista Joshua Balz, che verrà sostituito momentaneamente per il "The End is Here Tour" da "Marie-Christine"[4]. Il 27 gennaio 2017 la band pubblica il secondo singolo estratto dall'album Graveyard Shift, intitolato Eternally Yours[5] ed annuncia che la pubblicazione del quarto album avverrà il 5 maggio 2017.[6] Il 2 marzo 2017 viene pubblicato il videoclip per il singolo LOUD (Fuck It).[6][7]

Disguise (2018-oggi)[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 maggio 2018, Chris Motionless ha annunciato via Instagram che un nuovo disco sarebbe stato pubblicato nel 2019. Ha affermato che, insieme a Ryan Sitkowski e Ricky Olson, avrebbe iniziato a scrivere a tempo pieno prima di andare in tournée con il Warped Tour quell'estate.

Per tutta l'estate del 2018, la band ha intrapreso l'ultima corsa campestre del Vans Warped Tour, che si svolgerà dal 21 giugno al 5 agosto 2018. Dopo la partenza di Devin Sola, la band si è riunita con l'ex chitarrista TJ Bell per il tour. Una volta terminato il tour, la band si è presa il resto dell'anno, ad eccezione di alcuni festival, spettacoli di Halloween e uno spettacolo di club nella loro città natale di Scranton, per lavorare al prossimo album. Per le loro apparizioni finali del 2018, Justin Morrow degli Ice Nine Kills è andato in tournée con loro al basso.[8]

All'inizio di marzo, la band ha annunciato che sarebbero stati in tournée durante l'estate con Alice Cooper e Halestorm. Alcuni giorni dopo, hanno annunciato che si sarebbero imbarcati in un copricapo con Atreyu nel corso di aprile e inizio maggio. Il giorno prima dell'inizio del tour di Spring Invasion con Atreyu, la band ha iniziato a prendere in giro nuova musica attraverso i loro account sui social media.

Il 24 marzo 2019, i Motionless in White hanno annunciato via Instagram che il membro degli Ice Nine Kills, Justin Morrow avrebbe lasciato Ice Nine Kills e si sarebbe unito a Motionless in White a tempo pieno alla chitarra e al basso.[9]

Il 17 aprile, la band ha annunciato il rilascio del nuovo album Disguise il 7 giugno 2019. Lo stesso giorno, hanno pubblicato due singoli dell'album intitolato "Disguise", che era stato presentato in anteprima al Earthday Birthday di Orlando alcuni giorni precedente e "Brand New Numb".[10]

Il 10 maggio, la band ha pubblicato il suo terzo singolo "Undead Ahead 2: The Tale of the Midnight Ride" e il corrispondente video musicale.[11]

I Motionless in White si esibiscono al Rock am Ring nel 2017

Il 5 giugno, pochi giorni prima dell'uscita dell'album, la band ha presentato in anteprima la canzone "Thoughts & Prayers" al Radio Show di Rock 1 della BBC con Daniel P. Carter. Questa è stata la prima apparizione del chitarrista solista Ryan Sitkowski che suona la voce in un disco. Il 27 giugno, la band ha pubblicato un corrispondente video musicale per il loro secondo singolo dell'album, "Brand New Numb".[12]

Stile musicale e influenze[modifica | modifica wikitesto]

La band è descritta da AllMusic come una miscela di metalcore, metal gotico e metal industriale.[13] Sono stati anche chiamati "horror-metal".[14] La struttura delle canzoni del gruppo presenta comunemente intricati riff accoppiati a battiti occasionali durante i versi e le rotture presenti nelle canzoni. Si notano anche gli effetti della tastiera della band, che hanno affermato di aggiungere "un'atmosfera scura e inquieta" alla musica del gruppo nel loro album di debutto Creatures.[15] Si diceva che il suono del loro secondo album, Infamous, fosse simile a quello di Marilyn Manson.[16]

Gli stessi membri della band hanno dichiarato di essere influenzati da una grande varietà di artisti come AFI, Aiden, As I Lay Dying, Atreyu, August Burns Red, Avenged Sevenfold, Bauhaus, The Black Dahlia Murder, Bleeding Through, Christian Death, Cradle of Filth, The Cure, Danzig, Depeche Mode, Gojira, HIM, Black Sabbath, Korn, Sex Pistols, Linkin Park, Marilyn Manson, Misfits, Metallica, Rammstein, Rob Zombie, Slipknot, System of a Down, The Prodigy e Paradise Lost.[17][18][19]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Attuale[modifica | modifica wikitesto]

  • Chris "Motionless" Cerulli - voce (2005-presente), chitarra ritmica (2005-2006, 2011, 2018-2019), tastiera (2005-2006, 2017-presente)
  • Ryan Sitkowski - chitarra solista (2008-presente)
  • Ricky "Horror" Olson - chitarra ritmica (2009-presente), basso (2009-2011, 2018-2019)
  • Vinny Mauro - batteria (2014-presente), tastiera (2017-presente)
  • Justin Morrow - basso (2019-presente, turnista: 2018-2019)

Ex componenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Kyle White - basso (2005-2006)
  • Frank Polumbo - chitarra solista (2005-2009), basso (2006-2009)
  • Mike Costanza - chitarra (2006-2008)
  • Joshua Balz - tastiera (2006-2017)
  • Angelo Parente - batteria (2005-2013)
  • Thomas "TJ" Bell - chitarra ritmica, basso (2007-2011), basso, chitarra ritmica (2018)
  • Devin "Ghost" Sola - basso (2011-2018)
  • Brandon "Rage" Richter - batteria (2013-2014)

Turnisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Kimber Parrish - basso (2011)
  • Tom Hane - batteria (2014)
  • Marie-Christine Allard - tastiera (2017)

Cronologia[modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Motionless in White, su AllMusic, All Media Network.
  2. ^ (EN) MOTIONLESS IN WHITE Signs With ROADRUNNER, Unveils New Song '570', in BLABBERMOUTH.NET, 24 giugno 2016. URL consultato il 19 ottobre 2016.
  3. ^ (EN) MOTIONLESS IN WHITE To Release 'Graveyard Shift' Album In Early 2017, in BLABBERMOUTH.NET, 31 ottobre 2016. URL consultato il 1º novembre 2016.
  4. ^ (EN) Motionless In White’s Josh Balz leaves band, in Alternative Press.
  5. ^ (EN) MOTIONLESS IN WHITE Releases New Song 'Eternally Yours', in BLABBERMOUTH.NET, 27 gennaio 2017. URL consultato il 4 marzo 2017.
  6. ^ a b (EN) MOTIONLESS IN WHITE's 'Graveyard Shift' Album To Feature Guest Appearance By KORN Singer, in BLABBERMOUTH.NET, 3 marzo 2017. URL consultato il 4 marzo 2017.
  7. ^ (EN) Watch Motionless In White's Ace New Video For "LOUD (Fuck It)", in MUSIC&RIOTS Magazine, 3 marzo 2017. URL consultato il 4 marzo 2017 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2017).
  8. ^ I Motionless In White hanno le idee chiare sul proprio futuro, su Onstage. URL consultato il 17 settembre 2019.
  9. ^ (EN) Whitney Shoemaker, Can you match the Motionless In White lyrics to the 'Reincarnate' track?, su Alternative Press, 15 settembre 2019. URL consultato il 17 settembre 2019.
  10. ^ Blabbermouth, MOTIONLESS IN WHITE To Release 'Disguise' Album In June, su BLABBERMOUTH.NET, 17 aprile 2019. URL consultato il 17 settembre 2019.
  11. ^ Blabbermouth, MOTIONLESS IN WHITE: Visualizer Video For New Song 'Undead Ahead 2: The Tale Of The Midnight Rider', su BLABBERMOUTH.NET, 10 maggio 2019. URL consultato il 17 settembre 2019.
  12. ^ (EN) Rachel Campbell, Motionless In White fight back against adversity in “Brand New Numb”, su Alternative Press, 27 giugno 2019. URL consultato il 17 settembre 2019.
  13. ^ (EN) Motionless in White | Biography & History, su AllMusic. URL consultato il 17 settembre 2019.
  14. ^ (EN) Horror, su SYFY. URL consultato il 17 settembre 2019.
  15. ^ (EN) Creatures - Motionless in White | Songs, Reviews, Credits, su AllMusic. URL consultato il 17 settembre 2019.
  16. ^ Review: Motionless In White – Infamous - Heavy Metal News | Music Videos |Golden Gods Awards | revolvermag.com, su web.archive.org, 27 settembre 2013. URL consultato il 17 settembre 2019 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2013).
  17. ^ (EN) Amanda Ferrante Batista, Interview with Motionless In White: Growing Creatures | The Aquarian, su www.theaquarian.com. URL consultato il 17 settembre 2019.
  18. ^ Off The Wall Episode #1: Motionless In White. URL consultato il 17 settembre 2019.
  19. ^ (EN) CrypticRock, Interview – Chris Motionless of Motionless in White, su Cryptic Rock, 4 dicembre 2014. URL consultato il 17 settembre 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN160345814 · ISNI (EN0000 0001 1887 3924 · LCCN (ENn2017005321 · WorldCat Identities (ENn2017-005321
Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di metal