Metalli alcalino terrosi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Be-140g.jpg CSIRO ScienceImage 2893 Crystalised magnesium.jpg
Barium unter Argon Schutzgas Atmosphäre.jpg Strontium destilled crystals.jpg
In senso orario partendo dall'immagine in alto a sinistra: berillio, magnesio, stronzio e bario, quattro metalli alcalino terrosi.

I metalli alcalino terrosi costituiscono il secondo gruppo della tavola periodica degli elementi. Hanno sempre valenza 2. Ne fanno parte i seguenti elementi:

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Chimiche[modifica | modifica wikitesto]

Z Elemento N. di livelli Configurazione elettronica[1]
4 berillio 2, 2 [He] 2s2
12 magnesio 2, 8, 2 [Ne] 3s2
20 calcio 2, 8, 8, 2 [Ar] 4s2
38 stronzio 2, 8, 18, 8, 2 [Kr] 5s2
56 bario 2, 8, 18, 18, 8, 2 [Xe] 6s2
88 radio 2, 8, 18, 32, 18, 8, 2 [Rn] 7s2

Fisiche e atomiche[modifica | modifica wikitesto]

I metalli alcalino terrosi (escluso il berillio), sono metalli dal colore argenteo, soffici, con bassa densità. Reagiscono prontamente con gli alogeni per formare sali e con l'acqua, anche se non così rapidamente come i metalli alcalini, per formare idrossidi alcalini (basici). Ad esempio, mentre il sodio e il potassio reagiscono violentemente con l'acqua a temperatura ambiente, il magnesio reagisce solo con il vapore acqueo e il calcio con l'acqua calda.

Il numero d'ossidazione degli elementi del secondo gruppo è nella maggior parte dei casi +2. Questi elementi hanno due elettroni nel guscio di valenza e tranne il berillio e in minor misura il magnesio, la chimica di tutti gli altri elementi è quasi esclusivamente quella dei loro ioni doppiamente carichi positivamente. Vi è quindi una forte tendenza nel gruppo a conseguire la configurazione elettronica del gas nobile che li precede.

Metallo Peso atomico
(u)[2]
Punto di fusione
(K)
Punto di fusione
(°C)
Punto di ebollizione
(K)[3]
Punto di ebollizione
(°C)[3]
Densità
(g/cm3)
Elettronegatività
(Pauling)
Energia di prima ionizzazione
(kJ·mol−1)
Raggio covalente
(pm)[4]
Colore del saggio alla fiamma
Berillio 9.012182(3) 1560 1287 2742 2469 1.85 1.57 899.5 105 Bianco[5]
Magnesio 24.3050(6) 923 650 1363 1090 1.738 1.31 737.7 150 Bianco[6]
Calcio 40.078(4) 1115 842 1757 1484 1.54 1.00 589.8 180 Rosso mattone[6] FlammenfärbungCa.png
Stronzio 87.62(1) 1050 777 1655 1382 2.64 0.95 549.5 200 Cremisi[6] FlammenfärbungSr.png
Bario 137.327(7) 1000 727 2170 1897 3.594 0.89 502.9 215 Verde mela[6]
Radio [226] 973 700 2010 1737 5.5 0.9 509.3 221 Cremisi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Per motivi di compattezza è stata usata la notazione del gas nobile; viene prima riportato il gas nobile che precede quell'elemento (sottintendendo la sua configurazione elettronica), e poi la notazione procede da quel punto in poi.
  2. ^ (EN) Michael E. Wieser; Tyler B. Coplen, Atomic weights of the elements 2009 (IUPAC Technical Report) (PDF), vol. 83, IUPAC, 2011, DOI:10.1351/PAC-REP-10-09-14. URL consultato il 5 dicembre 2012.
  3. ^ a b (EN) Lide, D. R., CRC Handbook of Chemistry and Physics, 84ª ed., Boca Raton, CRC Press, 2003.
  4. ^ J. C. Slater, Atomic Radii in Crystals, vol. 41, Journal of Chemical Physics, 1964, pp. 3199–3205, Bibcode:1964JChPh..41.3199S, DOI:10.1063/1.1725697.
  5. ^ William B. Jensen, The Place of Zinc, Cadmium, and Mercury in the Periodic Table in Journal of Chemical Education, vol. 80, American Chemical Society, 2003, pp. 952–961, Bibcode:2003JChEd..80..952J, DOI:10.1021/ed080p952. URL consultato il 6 maggio 2012.
  6. ^ a b c d Periodic Table: Atomic Properties of the Elements (PDF) su nist.gov, National Institute of Standards and Technology, Settembre 2010. URL consultato il 17 febbraio 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4152626-0