Martin XB-48

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Martin XB-48
MartinXB48.jpg
Descrizione
Equipaggio3
CostruttoreStati Uniti Martin
Data primo volo22 giugno 1947
Utilizzatore principaleStati Uniti USAF
Esemplari2
Costo unitarioUS$ 11,5 milioni per l'intero programma
Dimensioni e pesi
Lunghezza26,14 m (85 ft 9 in)
Apertura alare33,02 m (108 ft 4 in)
Altezza8,08 m (26 ft 6 in)
Superficie alare123,5 (1 330 ft²)
Peso a vuoto26 535 kg (58 500 lb)
Peso carico42 002 kg (92 600 lb)
Peso max al decollo46 540 kg (102 600 lb)
Propulsione
Motore6 turbogetto General Electric J35
Spinta17 kN (3 820 lbf) ciascuno
Prestazioni
Velocità max841 km/h (523 mph, 454 kt) a 10 668 m (35 000 ft)
Velocità di crociera668 km/h (415 mph, 361 kt)
Velocità di salita21,3 m/s (4 200 ft/min)
Autonomia2 900 km (1 802 mi, 1 566 nmi)
Raggio di azione1 279 km (795 mi, 691 nmi)
Tangenza12 009 m (39 400 ft)
Armamento
Mitragliatrici2 M7 calibro .50 in (12,7 mm) in torretta di coda (proposte)[1]
Bombeuna da 9 980 kg (20 000 lb) o
36 da 113 kg (250 lb)

i dati sono estratti da Encyclopedia of US Air Force Aircraft and Missile Systems[2]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il Martin XB-48 fu un bombardiere medio, esamotore a getto monoplano ad ala medio alta, sviluppato dall'azienda aeronautica statunitense Glenn L. Martin Company negli anni quaranta e rimasto allo stadio di prototipo.

Realizzato nell'ambito di un programma di adeguamento tecnologico dei velivoli in dotazione all'United States Army Air Forces (USAAF) impegnate nella seconda guerra mondiale, non fu in grado di esprimere migliori prestazioni della concorrenza, in particolare del Boeing B-47 Stratojet che venne avviato alla produzione in serie.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Stati Uniti Stati Uniti

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Marcelle Size Knaack, Encyclopedia of U.S. Air Force Aircraft and Missile Systems, Volume II: Post-World War II Bombers, 1945–1973, Washington, DC, Office of Air Force History, 1988, ISBN 0-16-002260-6.
  • (EN) Lloyd S. Jones, U.S. Bombers, B-1 1928 to B-1 1980s, 2nd edition, Fallbrook, CA, Aero Publishers, 1974 [1962], ISBN 0-8168-9126-5.
  • Joe Mizrahi, The Last Great Bomber Fly Off, in Wings, Volume 29, Number 3, June 1999.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]