Keystone B-6

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Keystone B-6
Keystone B-6A.jpg
Un Keystone B-6A appartenente al 1st Bomb Squadron, 9th Bomb Group, fotografato in sosta al Mitchel Field, Hempstead Plains of Long Island, New York
Descrizione
Tipobombardiere
aereo postale
Equipaggio5
CostruttoreStati Uniti Keystone Aircraft
Utilizzatore principaleStati Uniti USAAS
Dimensioni e pesi
Lunghezza14,9 m (48 ft 10 in)
Apertura alare22,8 m (74 ft 8 in)
Altezza4,8 m (15 ft 9 in)
Superficie alare106,4 (1.145 ft²)
Peso a vuoto3 665 kg (8 057 lb)
Peso carico6 056 kg (13 350 lb)
Propulsione
Motoredue radiali Wright R-1820
Prestazioni
Velocità max190 km/h (120 mph) al livello del mare
Velocità di crociera166 km/h (103 mph)
Autonomia1 330 km (825 mi)
Quota di servizio6 400 m (14 100 ft)
Armamento
Bombe1 100 kg (2 500 lb); 1 800 kg (4 000 lb) a breve raggio
voci di aerei civili presenti su Wikipedia

Il Keystone B-6 fu un bombardiere bimotore biplano sviluppato dall'azienda aeronautica statunitense Keystone Aircraft nella prima metà degli anni trenta e destinato a equipaggiare i reparti della United States Army Air Corps.

Storia del progetto[modifica | modifica wikitesto]

Il Keystone B-6 fu l'ultimo di una serie di modelli di bombardieri medi biplani in servizio nella United States Army Air Corps. Questa serie comprendeva i B-3, B-4 e il B-5 i quali, molto simili se non identici tra loro per aspetto esteriore e dal punto di vista strutturale, differivano principalmente per la motorizzazione, gli allestimenti e l'equipaggiamento. Ad esempio, dei primi cinque esemplari di B-6 ricevuti dalla USAAC nel 1931, ben tre erano B-3A rimotorizzati. L'ordine di complessivi 39 esemplari fu fatto il 28 aprile 1931, e le consegne furono fatte tra l'agosto 1931 e il gennaio 1932.[1]

Proprio perché molto simili tra loro, la USAAC, contemporaneamente fece un ordine di 25 B-4A, aereo identico al B-6 ma con due motori Pratt & Whitney al posto dei Wright R-1820. I B-4A furono gli ultimi dei due lotti a essere consegnati diventando anche gli ultimi biplani con struttura mista metallo, legno e tela a essere ordinati dalla USAAC.

Impiego operativo[modifica | modifica wikitesto]

I circa 200 tra B-6A, B-5A e B-4A complessivamente costruiti furono i bombardieri di prima linea della USAAC per il periodo tra il 1930 e il 1934. Di questi, 120 furono stanziati negli Stati Uniti continentali e i rimanenti vennero suddivisi tra le Hawaii, le Filippine e il territorio del Canale di Panama. Dopo il 1934 questi aerei rimasero in servizio come velivoli postali e da osservazione fino ai primi anni '40 e alcuni di essi erano ancora in servizio al momento dell'entrata in guerra degli Stati uniti nella seconda guerra mondiale, ma nessuno entrò mai in azione.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Militari[modifica | modifica wikitesto]

Stati Uniti Stati Uniti

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Ray Wagner, American Combat Planes, New York, Doubleday, 1982, ISBN 0-930083-17-2.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]