Lockheed L-100 Hercules

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lockheed L-100 Hercules
Tepper-l382-N3867X-061120-03cr-10.jpg
un L-382 della Tepper Aviation in fase di decollo dallo Spazioporto di Mojave
Descrizione
Tipo aereo da trasporto
Equipaggio 3-4
Costruttore Stati Uniti Lockheed
Data primo volo 20 aprile 1964
Data entrata in servizio 30 settembre 1965
Data ritiro dal servizio in servizio
Utilizzatore principale Indonesia TNI-AU
Altri utilizzatori Sudafrica Safair
Stati Uniti Lynden Air Cargo
Stati Uniti Tepper Aviation
Esemplari 114
Sviluppato dal C-130 Hercules
Dimensioni e pesi
C-130-3-view.png
Tavole prospettiche
Lunghezza 34,35 m (112 ft 9 in)
Apertura alare 40,04 m (132 ft 7 in)
Altezza 11,66 m (38 ft 3 in)
Superficie alare 162,1 (1,745 ft²)
Peso a vuoto 35 260 kg (77 740 lb)
Peso max al decollo 70 300 kg (155 000 lb)
Capacità 23 150 kg (51 050 lb)
Propulsione
Motore 4 turboelica Allison 501-D22A
Potenza 4 510 shp (3 360 kW) ciascuno
Prestazioni
Velocità max 570 km/h (354 mph, 308 kt) a 6 100 m (20 000 ft)
Velocità di crociera 541 km/h (336 mph, 292 kt)
Velocità di salita 9,3 m/s (1 830 ft/min)
Autonomia 8 938 km (5 554 mi, 4 830 nmi)
Tangenza 7 000 m (23 000 ft)
Note dati relativi alla versione L-100-30

i dati sono estratti da:
The International Directory of Civil Aircraft[1]
The Complete Encyclopedia of World Aircraft[2]

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

Il Lockheed L-100 Hercules è un aereo da trasporto quadrimotore turboelica ad ala alta sviluppato dall'azienda aeronautica Statunitense Lockheed Corporation negli anni sessanta.

Modello derivato dal trasporto tattico C-130 Hercules e destinato al mercato dell'aviazione civile, venne prodotto in un buon numero di esemplari, molti dei quali ancora in servizio sia nella compagnie aeree cargo che in alcune forze aeree mondiali.

Storia del progetto[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1959 la compagnia aerea statunitense Pan American World Airways sottoscrisse un ordine di fornitura per 12 Lockheed GL-207 Super Hercules equipaggiati con quattro motori turboelica Allison T61 da 6 000 eshp con la clausola di completa evasione dell'ordine entro il 1962.[senza fonte] Il Super Hercules avrebbe dovuto essere più lungo di 7,11 m (23 ft 4 in) rispetto alla versione C-130B. Nello stesso periodo vennero avviati lo sviluppo di due nuove diverse varianti, una equipaggiata con quattro turboelica Rolls-Royce Tyne da 6 445 shp ciascuno ed una a reazione che prevedeva la sostituzione dei turboelica con quattro turboventola Pratt & Whitney JT3D-11. Tuttavia sia la Pan American che la Slick Airways (che ne aveva ordinati sei) cancellarono i loro ordini e le altre varianti non superarono la fase di progettazione.

La Lockheed decise allora di avviare la produzione di una variante commerciale basata su una versione demilitarizzata del C-130E Hercules.[senza fonte] Il prototipo L-100 (registrato con marche N1130E) si staccò da terra per la prima volta il 20 aprile 1964 effettuando un volo di un'ora e 25 minuti. Il certificato di tipo venne emesso dalla Federal Aviation Administration (FAA) il 16 febbraio 1965 quindi venne avviata la produzione del primo lotto di 21 esemplari, il primo dei quali consegnato alla compagnia aerea Continental Air Services il 30 settembre 1965.

La tiepida accoglienza sul mercato dell'aviazione commerciale convinse la Lockheed ad avviare lo sviluppo di due nuove versioni dalla fusoliera allungata, gli L-100-20 e L-100-30, che dato il loro aumentato valore di carico utile risultavano economicamente più convenienti del modello originale.[senza fonte] La produzione si protrasse fino al 1992 con un totale di unità realizzate, in tutte le versioni, di 114 esemplari. Molti L-100-20 vennero operati su voli cargo di linea dalla compagnia Delta Airlines tra il 1968 ed il 1973.

Venne inoltre intrapreso lo sviluppo di una versione civile aggiornata basata sul Lockheed Martin C-130J-30 Super Hercules, tuttavia nel 2000 il programma venne accantonato a tempo indeterminato per la decisione di concentrare le energie sullo sviluppo e l'avvio alla produzione in serie della versione militare.[1][3] In un comunicato emesso il 3 febbraio 2014, la Lockheed Martin ha formalmente rilanciato il programma LM-100J sostenendo che ci si aspetta di sottoscrivere contratti di fornitura per almeno 75 esemplari. L'azienda dichiara che il nuovo LM-100J è il modello ideale per sostituire gli L-100 civili ancora in servizio nelle flotte delle compagnie aeree cargo.[4]

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

Le versioni civili sono equivalenti alla versione C-130E militare priva di serbatoi alari ed equipaggiamento militare.

L-100 (Model 382)
prototipo, equipaggiato con quattro motori turboelica Allison 501-D22, portato in volo per la prima volta nel 1964, realizzato in un esemplare.
L-100 (Model 382B)
versione di produzione in serie
L-100-20 (Model 382E e Model 382F)
versione dalla fusoliera allungata, certificata nel 1968, estesa di 1,5 m (5 ft) in avanti rispetto al bordo d'attacco alare e di 1,02 m (3 ft 4 in) verso coda.
L-100-30 (Model 382G)
versione dalla fusoliera ulteriormente allungata di 2,03 m (6 ft 8 in).
LM-100J (Model 382J)
versione civile aggiornata.[5]

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Civili[modifica | modifica wikitesto]

Al 2013, secondo il World Airlines Census 2013, un rapporto redatto da Flight International, risultavano 30 i Lockheed L-100 Hercules ancora in servizio presso compagnie aeree cargo.

L'L-100 marche 7T-VHL della compagnia aerea Air Algerie (data imprecisata).
Un Lockheed L-100-30 della compagnia Northwest Territorial Airways all'Aeroporto di Londra-Stansted nel 1979.
Un Lockheed L-100-20 della Delta Airlines mentre operava un volo di linea cargo dall'Aeroporto Internazionale di Atlanta-Hartsfield-Jackson, Georgia, nel 1972.
Un L-100 della francese SFAIR all'Aeroporto di Parigi-Le Bourget nel 1981.
Algeria Algeria
Angola Angola
Canada Canada
Irlanda Irlanda
Papua Nuova Guinea Papua Nuova Guinea
Stati Uniti Stati Uniti
Sudafrica Sudafrica
Uganda Uganda

Militari[modifica | modifica wikitesto]

Al gennaio 2009 erano 35 i Lockheed L-100 utilizzati da varie forze aeree, tra le quali:

Un L-100 della Al-Quwwat al-Jawwiyya al-Sa'udiyya, la forza aerea saudita, in livrea Saudi Arabian Airlines e registrato HZ-129 in partenza dalla RAF Fairford, Inghilterra, in seguito al Royal International Air Tattoo del 2011.
Libia Libia
Algeria Algeria
Arabia Saudita Arabia Saudita
Ecuador Ecuador
Filippine Filippine
Kuwait Kuwait
Indonesia Indonesia
Perù Perù
6 L-100-20 in servizio al dicembre 2016.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Frawley 2003.
  2. ^ Donald 1997.
  3. ^ Lockheed L-100 Hercules. airliners.net.
  4. ^ Lockheed launches civil version of C-130J military transport plane | Reuters.
  5. ^ (EN) Lockheed-Martin to Update Civilian Version of the Hercules, avweb.com. URL consultato il 6 febbraio 2014.
  6. ^ "Il futuro delle Forze Armate Peruviane" - RID Rivista italiana difesa" N. 12 - 12/2016 pp. 76-78

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) David Donald, The Complete Encyclopedia of World Aircraft, Barnes & Nobel Books, 1997, ISBN 0-7607-0592-5.
  • (EN) Gerald Frawley, The International Directory of Civil Aircraft, 2003/2004, Fishwick, Act, Aerospace Publications, 2003, ISBN 1-875671-58-7.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]