Lingue basso-franconi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Basso francone
Tassonomia
FilogenesiLingue indoeuropee
 Lingue germaniche
  Lingue germaniche occidentali
   Basso francone
Codici di classificazione
Glottologmacr1270 (EN)
Nederfrankisch.png
Dialetti basso franconi: 1.Brabantino, 2.Fiammingo (Occidentale e Orientale), 3.Zelandese, 4.Olandese, 5.Zuid-Gelders, 6.Limburghese.

Le lingue basso-franconi sono una famiglia all'interno delle lingue germaniche occidentali parlate in Paesi Bassi, Belgio settentrionale, e Sudafrica. I dialetti basso franconi sono parlati anche in Germania nell'area lungo il Reno, tra Colonia e il confine tra Germania e Paesi Bassi. Durante il XIX e XX secolo questi dialetti sono stati parzialmente e gradualmente sostituiti dall'odierno tedesco standard.

In Germania è comune considerare il limburghese come basso francone; nei Paesi Bassi e in Belgio, invece, è considerato come medio francone (tedesco centrale). Questa differenza è dovuta a una differente definizione: i linguisti dei Paesi Bassi definiscono un dialetto basso tedesco come uno che non ha preso per niente parte alla rotazione consonantica dell'alto tedesco.

Le moderne lingue basso-franconi, con i relativi dialetti, sono:

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4042187-9
Linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Linguistica