La notte brava del soldato Jonathan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La notte brava del soldato Jonathan
La notte brava del soldato Jonathan.png
Jo Ann Harris e Clint Eastwood in una scena del film
Titolo originale The Beguiled
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1971
Durata 105 min
Rapporto 1,85 : 1
Genere drammatico, sentimentale, guerra
Regia Don Siegel
Soggetto Thomas Cullinan
Sceneggiatura John B. Sherry, Grimes Grice
Produttore Donald Siegel
Produttore esecutivo Jennings Lang
Casa di produzione The Malpaso Company
Fotografia Bruce Surtees
Montaggio Carl Pingitore
Musiche Lalo Schifrin
Scenografia Ted Haworth
Costumi Helen Colvig
Trucco Bud Westmore
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La notte brava del soldato Jonathan (The Beguiled) è un film del 1971, diretto da Don Siegel e basato sul romanzo omonimo (The Beguiled, 1966) un cosiddetto "Southern Gothic" (intitolato originalmente A Painted Devil) scritto da Thomas P. Cullinan (1919-1995).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il caporale nordista Jonathan McBarney viene trovato gravemente ferito dalla piccola Amy mentre stava raccogliendo dei funghi. Dopo esser scampato alla cattura da parte di alcuni soldati sudisti, viene condotto nell'isolato collegio femminile della signora Martha, inizialmente solo come esempio di carità cristiana da offrire alle fanciulle (come applicazione del dovere di cura di feriti e ammalati). In pochi giorni il caporale riesce ad entrare nelle grazie tanto della direttrice quanto della sua socia Edwina, nonché delle stesse giovani educande del luogo, tanto che Martha non sembra più intenzionata a consegnarlo ai sudisti appena guarito, piuttosto ad offrirgli un posto da factotum. L'uomo comprende ben presto di essere divenuto l'oggetto sessuale tanto di Martha quanto di Edwina e di un'altra procace studentessa di nome Carol. Una notte, viene scoperto a fare l'amore con Carol sia da Edwina che da Martha. La prima, per vendicarsi, lo fa precipitare per le scale, spezzandogli una gamba, la seconda arriva addirittura ad amputargli l'arto per costringerlo a restare per sempre suo succube. A quel punto l'uomo cerca disperatamente di ribellarsi, andando incontro ad una sorte ancor più crudele.

Remake[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: L'inganno (film 2017).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema