Hugo Lóndero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hugo Lóndero
Nazionalità Colombia Colombia
Altezza 178[1] cm
Peso 73[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1981
Carriera
Squadre di club1
1967-1968 Gimnasia La Plata 35 (18)
1969 América de Cali 41 (24)
1970 Gimnasia La Plata 7 (0)
1971-1972 Cúcuta Deportivo 78 (59)
1973-1976 Atlético Nacional 164 (76)
1977-1979 Ind. Medellín 49 (29)
1979-1980 Deportivo Pereira 24 (14)
1981 Cúcuta Deportivo 13 (3)
Nazionale
1975 Colombia Colombia 3 (0)
Palmarès
Coppa America calcio.svg Copa América
Argento Copa América 1975
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Hugo Horacio Lóndero Secullini (Colonia Caroya, 18 settembre 1946) è un ex calciatore argentino naturalizzato colombiano, di ruolo attaccante. Figura al terzo posto della classifica dei realizzatori della Categoría Primera A. Con le sue 222 marcature nelle 475 partite di prima divisione da lui disputate, occupa il duecentosedicesimo posto tra i realizzatori più prolifici nelle massime serie calcistiche di tutti i tempi.[2]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocò come centravanti; la sua caratteristica principale era il suo senso del gol.[3] Era inoltre dotato di buone capacità realizzative sui calci piazzati e di un tiro potente.[4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Debuttò nel Gimnasia La Plata nel campionato argentino del 1967, lanciato dal tecnico José Varacka.[3] Dopo una stagione in Argentina, venne acquistato dall'América de Cali per volere del tecnico Ángel Perucca;[3] la società gli riconobbe un emolumento di 2.500 pesos mensili.[4] La sua prima annata colombiana fu di un certo impatto: divenne difatti il miglior realizzatore del campionato, con ventiquattro gol. Nel 1971 ripeté l'impresa, stavolta con trenta marcature; l'anno seguente, le ventisette reti lo confermarono come l'attaccante più efficace del torneo. Nel 1973, cambiata squadra, vinse il suo primo titolo: il campionato nazionale colombiano con l'Atlético Nacional, risultato che raggiunse anche nel 1976. Nel suo periodo con il club di Medellín mantenne una media realizzativa di 0,46: ciò significa che segnava all'incirca una rete ogni due incontri. Lasciato l'Atlético, rimase comunque a Medellín, fimando per l'Independiente. Nel 1979 si trasferì a Pereira con il Deportivo, per poi terminare la carriera al Cúcuta Deportivo, a trentacinque anni. Durante la sua esperienza in Colombia ha realizzato 205 gol.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Data la sua naturalizzazione colombiana, Efraín Sánchez, commissario tecnico della Nazionale di calcio della Colombia, lo convocò per la Copa América 1975; durante detta competizione, Lóndero presenziò in tre partite (di cui due delle tre finali), due volte da titolare e una da subentrato.[5] In tutto ha assommato tre presenze, senza reti, con la Nazionale colombiana.[1]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Atlético Nacional: 1973, 1976

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1969 (24 gol), 1971 (30 gol), 1972 (27 gol)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Hugo Horacio Lóndero, playerhistory.com. URL consultato il 12 settembre 2010.
  2. ^ (EN) The World's 314 most successful Top Division Goal Scorers of all time, IFFHS. URL consultato l'11 settembre 2010.
  3. ^ a b c (ES) Mauricio Jaramillo Mutis, "Me hice famoso cuando Valenciano rompió mi récord": Hugo Lóndero, futbolred.com, 2010. URL consultato il 12 settembre 2010.
  4. ^ a b (ES) El Final Del Record De Lóndero, El Tiempo, 23 maggio 2003. URL consultato il 12 settembre 2010.
  5. ^ (EN) Copa América 1975, RSSSF. URL consultato il 12 settembre 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]