Luis Zuleta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Luis Zuleta
Nazionalità Colombia Colombia
Altezza 169[1] cm
Peso 68[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2012
Carriera
Giovanili
199?-1996 Unión Magdalena
Squadre di club1
1996-2000 Unión Magdalena 153 (42)
2001 Atlético Junior 26 (3)
2002 Unión Magdalena 44 (18)
2003 Indep. Santa Fe 17 (2)
2003-2004 Unión Magdalena 28 (4)
2004 Deportivo Pasto 9 (0)
2005 Unión Magdalena 24 (4)
2006 Atlético Huila 21 (4)
2007 Unión Magdalena 0 (0)
2007-2008 Águila 13 (1)
2008-2009 Carabobo 17 (0)
2010 Atlético La Sabana ? (?)
2011-2012 Fortaleza FC ? (?)
Nazionale
1997 Colombia Colombia 4 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Luis Fernando Zuleta Maldonado (Santa Marta, 7 agosto 1974) è un ex calciatore colombiano, di ruolo centrocampista.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Soprannominato La Puya, Zuleta spiccò per l'agilità delle sue movenze e per le capacità tecniche: buon controllo di palla e abilità nel finalizzare.[2] Può giocare sia come centrocampista offensivo o come attaccante,[1] e predilige posizionarsi sulla fascia destra.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Zuleta debuttò in massima serie colombiana con la maglia dell'Unión Magdalena nel 1996; a farlo scendere in campo con la prima squadra fu Jorge Luis Pinto.[2] Risaltò particolarmente alla sua prima stagione,[2] tanto da guadagnarsi la convocazione in Nazionale, e dopo aver giocato il campionato del 2000 con l'Unión Magdalena passò all'Atlético Junior. Con la compagine di Barranquilla disputò una edizione del torneo nazionale, non segnando molto e facendo ritorno all'Unión. Nella stagione 2002-I divenne miglior marcatore del campionato con 13 gol. Nel 2003 si trasferì all'Independiente Santa Fe. Qui ancora una volta trovò poco spazio e tornò all'Unión Magdalena. Nel 2004 fu impiegato in 9 incontri dal Deportivo Pasto. Nel 2005 tornò di nuovo a Magdalena, mentre nel 2006 fece parte della rosa dell'Atlético Huila. Nel 2007 lasciò per la prima volta la Colombia, trasferendosi in El Salvador. Giocò la stagione 2007-2008 con l'Águila, segnando una volta in 13 presenze. Nel 2008 giocò con i venezuelani del Carabobo, mentre nel 2010 tornò in patria. Nel 2011 è stato acquistato dal Fortaleza Fútbol Club, dove veste la maglia numero 25.[3] Nel 2012 si è ritirato dal calcio giocato.[4][5]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Zuleta fu convocato in Nazionale per la prima volta nel 1997 dal commissario tecnico Hernán Darío Gómez. Giocò due amichevoli con la maglia dei cafeteros,[1] e venne incluso nella lista per la Copa América 1997.[6] In tale competizione debuttò il 16 giugno, sostituendo Hamilton Ricard nell'intervallo di Colombia-Costa Rica.[6] Cinque giorni dopo scese in campo durante il quarto di finale tra la sua selezione e la Bolivia padrona di casa: sempre subentrando a Ricard, giocò gli ultimi 23 minuti dell'incontro.[6]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2002-I (13 gol)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (PT) Luis Fernando Zuleta Maldonado(Luis Zuleta), playerhistory.com. URL consultato il 16 agosto 2011.
  2. ^ a b c d (ES) Joaquín Acosta, Zuleta, goles a ritmo de la puya, El Tiempo, 6 giugno 1996. URL consultato il 16 agosto 2011.
  3. ^ (ES) LUIS FERNANDO ZULETA MALDONADO, Fortalezafc.com. URL consultato il 16 agosto 2011 (archiviato dall'url originale l'11 luglio 2011).
  4. ^ (ES) "La Puya" Zuleta planea juego de despedida para iniciar carrera como agente de la Fifa, El Informador, 30 aprile 2012. URL consultato il 2 gennaio 2017.
  5. ^ (ES) Luis Zuleta aspira a ser agente Fifa, El Informador, 9 maggio 2012. URL consultato il 2 gennaio 2017.
  6. ^ a b c (EN) Copa América 1997, RSSSF. URL consultato il 16 agosto 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]