Giannīs Anastasiou

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giannīs Anastasiou
Динамо-Панатинаикос (4).jpg
Anastasiou nel 2014
Nazionalità Grecia Grecia
Altezza 185 cm
Peso 84 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Squadra Omonia
Ritirato 2008 - giocatore
Carriera
Giovanili
Preveza
Squadre di club1
1990-1991 Preveza 32 (13)
1991-1996 Ethnikos Pireo 106 (25)
1996-1999 OFI Creta 82 (22)
1999-2000 Anderlecht 23 (9)
2000-2004 Roda JC 114 (48)
2004-2006 Ajax 32 (7)
2006-2007 Sparta Rotterdam 16 (1)
2007-2008 Omniworld 11 (2)
Nazionale
1998-1999 Grecia Grecia 5 (0)
Carriera da allenatore
2008-2010PanathīnaïkosVice
2010-2012AjaxGiovanili
2013ReadingVice
2013-2015Panathīnaïkos
2016-2017Roda JC
2017Kortrijk
2018-Omonia
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 2 novembre 2018

Giannīs Anastasiou (in greco: Γιάννης Αναστασίου; Arta, 5 marzo 1973) è un allenatore di calcio ed ex calciatore greco, di ruolo attaccante, tecnico dell'Omonia.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Muove i suoi primi passi nel Preveza, società greca. Nel 1999 approda all'Anderlecht. In seguito - dopo aver trascorso tre stagioni e mezzo nelle file del Roda JC - passa all'Ajax.

Al termine della stagione la squadra vincerà il campionato olandese. Termina la carriera nel 2008. Da calciatore ha preso parte a 5 incontri con la selezione ellenica.

Appesi gli scarpini al chiodo, entra nello staff tecnico del Panathīnaïkos, in qualità di vice allenatore.

Nel 2010 passa nel settore giovanile dell'Ajax.

Il 16 gennaio 2013 sottoscrive un contratto di sei mesi con il Reading. Svolgerà l'incarico di vice allenatore della squadra.[1]

Il 24 aprile 2013 viene nominato tecnico del Panathinaikos a partire dalla stagione successiva.[2] Il 26 aprile 2014 vince il primo trofeo con il Panathinaikos, imponendosi per 4-1 contro il PAOK nella finale valida per la Coppa di Grecia.[3] Il 2 novembre 2015 risolve consensualmente il contratto.[4]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Grecia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
18-02-1998 Marousi Grecia Grecia 1 – 1 Russia Russia Amichevole - Ingresso al 86’ 86’
10-03-1999 Marousi Grecia Grecia 3 – 2 Croazia Croazia Amichevole - Ingresso al 87’ 87’
31-03-1999 Riga Lettonia Lettonia 0 – 0 Grecia Grecia Qual. Euro 2000 - Ingresso al 77’ 77’
05-06-1999 Tbilisi Georgia Georgia 1 – 2 Grecia Grecia Qual. Euro 2000 - Ingresso al 61’ 61’
09-06-1999 Marousi Grecia Grecia 1 – 2 Georgia Georgia Qual. Euro 2000 - Ingresso al 60’ 60’
Totale Presenze 5 Reti 0

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 1º novembre 2015.

Stagione Squadra Piazzamento Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P
2013-2014 Grecia Panathīnaïkos SL 40[5] 22[6] 9[7] 9[8] CG 9 7 0 2 - - - - - - - - - - 49 29 9 11
2014-2015 SL 40[5] 25[9] 7[8] 8[8] CG 5 2 2 1 UCL+UEL 2+8 0+2 1+2 1+4 - - - - - 55 29 12 14
2015-2016 esonerato SL 9 6 1 2 CG 1 1 0 0 UCL+UEL 2+2 1+0 0+2 1+0 - - - - - 14 8 3 3
Totale carriera 89 53 17 19 15 10 2 3 14 3 5 6 - - - - 118 66 24 28

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Panathinaikos: 2013-2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Royals add to coaching staff, su readingfc.co.uk.
  2. ^ CALCIO, PANATHINAIKOS: ANASTASIOU NUOVO ALLENATORE, su repubblica.it.
  3. ^ Al Panathinakos la Coppa di Grecia, su it.uefa.com.
  4. ^ (EN) The end of cooperation with Anastasiou [collegamento interrotto], su pao.gr, 2 novembre 2015. URL consultato il 9 novembre 2015.
  5. ^ a b 6 nei play-off.
  6. ^ 2 nei play-off.
  7. ^ 3 nei play-off.
  8. ^ a b c Una nei play-off.
  9. ^ 4 nei play-off.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]