Aviación Militar Venezolana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Fuerza Aérea Venezolana)
Jump to navigation Jump to search
Aviación Militar Venezolana
Aviación Militar Nacional Bolivariana
Seal of the Venezuelan Air Force.png
Aviación Militar Venezolana
Aviación Militar Nacional Bolivariana
Descrizione generale
Attiva22 giugno 1946 - oggi
NazioneVenezuela Venezuela
Servizioaeronautica militare
Dimensione202 aeromobili
PatronoNostra Signora di Loreto
Motto"Spatium superanus palatinus" (latino: I paladini dello spazio sovrano)
ColoriBlue
Celeste
MarciaHimno de la Aviacion Militar Nacional
Anniversari
  • 10 dicembre, giorno dell'aviazione
Sito internethttp://www.aviacion.mil.ve
Parte di
Comandanti
Comandante attualeMaggior Generale Edgar Valentín Cruz Arteaga
Simboli
CoccardaRoundel of Venezuela.svg
Fin FlashFlag of Venezuela.svg
Voci su forze aeree presenti su Wikipedia

L'Aviación Militar Venezolana, ufficialmente Aviación Militar Nacional Bolivariana e precedentemente Fuerza Aérea Venezolana (FAV), dal 2006 è l'aeronautica militare del Venezuela e parte integrante delle forze armate venezuelane. Si tratta di un corpo armato professionale nato per la difesa della sovranità del Venezuela e del proprio spazio aereo.

La presenza di un'aviazione militare nel territorio si ha dal 10 dicembre 1920 quando viene fondata una scuola d'aviazione. Successivamente assunse l'autonomia di forza aerea indipendente con la precedente denominazione nel periodo 1949 - 2006

Aeromobili in uso[modifica | modifica wikitesto]

Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio
(2018)[1][2]
Note Immagine
Aerei da combattimento
Sukhoi Su-30 Flanker Russia Russia cacciabombardiere multiruolo Su-30MKV Flanker 23[1][2] 24 Su-30MKV acquistati nel 2006.[1] Un esemplare è precipitato il 17 settembre 2015.[3]
Sukhoi Su-30MK2, Venezuela - Air Force JP7228632.jpg
General Dynamics F-16 Fighting Falcon Stati Uniti Stati Uniti cacciabombardiere
conversione operativa
F-16A Block 15
F-16B Block 15
16[1][2]
4[1][2]
24 F-16A/B acquistati nel 1982 con il programma PEACE DELTA, consegnati nel 1983-1985 ed aggiornati nel 1997 con pod di designazione bersagli Litening II e missili aria-aria Python-4IR, entrambi forniti dall'israeliana Rafael.[1]
Venezuelan Air Force General Dynamics F-16A Fighting Falcon (401) Lofting-1.jpg
Aerei per impieghi speciali
Fairchild C-26 Metroliner III Stati Uniti Stati Uniti aereo da guerra elettronica C-26B Metro EW 1[1][2] 2 acquisiti di seconda mano nel 1996.[1]
Dassault Falcon 20 Prometeo Francia Francia aereo da guerra elettronica Falcon 20DC Prometeo 1[1][2]
Aeromobili a pilotaggio remoto
Qods Mohajer-2 Iran Iran UAV Sant Arpia 12[1] 12 UAV iraniani Mohajer-2 consegnati nel 2012-2013.[1]
Aerei per il rifornimento in volo
Boeing KC-137 Stati Uniti Stati Uniti aereo da rifornimento in volo KC-137A 1[1] 2 consegnate e ricavate da due B707 modificati in Israele nel 1991.[1]
Boeing 707 Venezuela Air Force (16720782426).jpg
Aerei da addestramento
Hongdu K-8 Karakorum Cina Cina aereo da addestramento intermedio K-8W 24[1][4] 18 K-8W (nell'ordine erano comprasi 100 missili aria-aria PL-5E) acquistati nel 2010-2012 3 dei quali andati perduti, più un ulteriore lotto di 9 esemplari ordinati successivamente.[1][4]
K-8W Karakorum.jpg
Embraer EMB 312 Tucano Brasile Brasile aereo da addestramento basico EMB 312V 19[1][2] 31 EMB-312 (12 erano A-27 per missioni COIN) acquistati nel 1986-1987.[1]
EMB-312 Tucano Fuerza Aérea Venezolana - García-Rivera.jpg
SIAI-Marchetti SF-260 Italia Italia aereo da addestramento basico SF-260EU 12[1][2] 12 SF-260EU consegnati nel 2000-2002.[1]
Diamond DA-42 Twin Star Austria Austria aereo da addestramento basico DA-42VI 6[1][2] 6 acquistati nel 2014-2015.[1]
Diamond Aircraft DA-42VI Twin Star.jpg
Diamond DA-40 Diamond Star Austria Austria aereo da addestramento basico DA-40NG 24[1][2] 24 acquistati nel 2014-2015.[1]
Diamond Aircraft DA-40NG Diamond Star.jpg
Aerei da trasporto
Lockheed C-130 Hercules Stati Uniti Stati Uniti aereo da trasporto tattico C-130H 5[1][2] 7 C-130H consegnati in più lotti tra il 1970 ed il 1988.[1]
Shaanxi Y-8 Cina Cina aereo da trasporto tattico Y-8F-200W 8[1][2][4] 8 consegnati tra il 2012 ed il 2014.[1][4]
Airbus A319 Unione europea Unione europea aereo da trasporto VIP A319CJ 1
Short 360 Regno Unito Regno Unito aereo da trasporto tattico Shorts 360-300 2[1][2]
Beechcraft Super King Air Stati Uniti Stati Uniti aereo da evacuazione medica B200
B350
5[1]
10[1][2]
5 B200 ricevuti nel 1982-1983.[1]
Boeing 737 Stati Uniti Stati Uniti aereo da trasporto VIP B737-2N1 1
Fairchild C-26 Metroliner Stati Uniti Stati Uniti aereo da evacuazione medica C-26A 1[2]
Cessna 208 Caravan Stati Uniti Stati Uniti aereo da trasporto leggero C208 4[1][2]
Dornier Do 228 Germania Germania aereo da trasporto leggero Do 228NG 3[1][2] 10 aerei in consegna dal 2014 suddivisi in 2 aerei di seconda mano per l'addestramento e 8 della versione NG per il trasporto leggero.
Cessna Citation II Stati Uniti Stati Uniti aereo da trasporto VIP Citation II 1[1][2]
Elicotteri
Aérospatiale AS 332 Super Puma Francia Francia elicottero da trasporto medio e operazioni speciali AS332B1
AS532AC
AS532UL
6[2] 8 consegnati nel 1989-1990.[1]
Mil Mi-17 Hip Russia Russia elicottero da trasporto medio Mi-17V-5 10[1][2]
Enstrom 480 Stati Uniti Stati Uniti elicottero da addestramento TH-480B 15[5][1] 16 ordinati nel 2014 e tutti consegnati entro il 2017.[1] Uno dei sedici esemplari in servizio è andato perso il 21 settembre 2018, portando a 15 il numero degli esemplari in organico.[5]
Enstrom F-280 Stati Uniti Stati Uniti elicottero da addestramento F-280FX 2[1] 2 consegnati dal 2011.[1]

Aeromobili ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Reparti di volo[modifica | modifica wikitesto]

Dati aggiornati al giugno 2016.

  • Grupo Aéreo de Operaciones Especiales 10 "Cobras" - Base Aérea "El Libertador" - Palo Negro
    • Escuadrón 101 "Guerreros" (AS332B1 e AS532AC)
    • Escuadrón 102 "Piaroas" (Enstrom F280FX)
    • Escuadrón 103 (C-S.A.R.)
  • Grupo Aéreo de Caza 11 "Diablos" - Base Aérea "Capitan Manuel Rios Guarico" - El Sombrero
  • Grupo Aéreo de Caza 12 "Grifos" - Base Aérea "Tenente Vincente Landaeta Gil" - Barquisimeto
    • Escuadrón 35 "Panteras" (K-8VV)
    • Escuadrón 36 "Jaguares" (K-8VV)
  • Grupo Aéreo de Caza 13 "Leones" - Base Aérea "Teniente Luis del Valle García" - Barcelona
  • Grupo de Entrenamiento Aéreo 14 "Escorpiones" - Base Aérea "Mariscal Sucre" - Boca del Río
    • Escuadrón Primario 141 "Aguiluchos" (Cessna 182 e F260EU)
    • Escuadrón Básico 142 "Yavire" (EMB312)
    • Escuadrón Tactico 143 "Urimare" (EMB312)
    • Escuadrón Ultralivianos (Challenger II)
  • Grupo Aéreo de Operaciones Especiales 15 "Potros" - Base Aérea "General en Jefe Rafael Urdaneta" - Maracaibo
  • Grupo Aéreo de Operaciones Especiales 17 "Arpias" - Base Aérea "Teniente Coronel Teofilo Méndez" - Puerto Ordaz
  • Grupo de Entrenamiento Aéreo 18 - Base Aérea "Mariscal Sucre" - Boca del Río
    • Escuadrón Primario 191 "Domu Auka" (Enstrom F480B)
    • Escuadrón Básico 192 "Otoida Nihakana" (Enstrom F480B)
  • Grupo de Entrenamiento Aéreo 19 - Base Aérea "Mariscal Sucre" - Boca del Río
    • Escuadrón Primario 181 (DA40NG)
    • Escuadrón Básico 182 (DA42VI)
  • Grupo Aéreo de Inteligencia, Vigilancia y Reconocimiento Electronico 85 "Cuervos" - Base Aérea "El Libertador" - Palo Negro
  • Escuadrón 851 "Aguilas" (Falcon 20C-EW)
  • Escuadrón de Inteligencia de Señales 852 "Guacharos" (C-26B)
  • Escuadrón de Vuelo No Tripulado 83 "Cari Cari" (UAV Arpia e UAV Venezolano)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an "Le Forze Armate venezuelane" - "Rivista italiana difesa" N. 9 - 09/2018 pp. 56-67
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t (EN) World Air Force 2018 (PDF), su Flightglobal.com, p. 33. URL consultato il 2 agosto 2018.
  3. ^ "Nuovi caccia Sukhoi per il Venezuela", su analisidifesa.It, 22 novembre 2015, URL consultato il 29 agosto 2016.defence-blog.com
  4. ^ a b c d "La Cina sul mercato globale della difesa" - Rivista italiana difesa" N. 9 - 09/2017 pp. 44-53
  5. ^ a b "LA AVIACIÓN MILITAR DE VENEZUELA PIERDE UN HELICÓPTERO ENSTROM 480B", su infodefensa.com, 24 settembre 2018, URL consultato il 25 settembre 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Peacock, Lindsay (a cura di), World Air Forces, Coulsdon, UK, Jane's Information Group Ltd., 2002.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]