Shaanxi Y-8

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Shaanxi Y-8
Myanmar Air Force Shaanxi Y-8 MRD.jpg
Shaanxi Y-8 in servizio con la Myanmar Air Force
Descrizione
Tipomultiruolo
Equipaggio2
CostruttoreCina Shaanxi Aircraft Corporation
Data primo volodicembre 1974
Esemplarioltre 100
Sviluppato dalAntonov An-12BP
Altre variantiShaanxi Y-9
Dimensioni e pesi
Lunghezza34,02 m
Apertura alare38,00 m
Altezza11,16 m
Superficie alare121,86
Peso a vuoto35 500 kg
Peso max al decollo61 000 kg
Propulsione
Motore4 turboelica SMPMC (Zhuzhou) WJ-6
Potenza4 250 shp (3 169 kW) ciascuna
Prestazioni
Velocità max662 km/h (357,5 kt) a 7 000 m (22 966 ft)
Velocità di crociera530 km/h (286 kt) a 8 000 m (26 247 ft)
Autonomia1 273 km (687 nmi) (max carico)
5 615 km (3 032 nmi) (a massima capacità di combustibile)
Tangenza10 400 m (34 121 ft)
Notedati relativi alla versione Y-8A

dati estratti da The Encyclopedia of Modern Warplanes[1]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Lo Shaanxi Y-8 (nome in codice NATO Cub)[2][3], è un quadrimotore turboelica ad ala alta prodotto dall'azienda cinese Shaanxi Aircraft Corporation negli anni ottanta ed impiegato ad uso militare principalmente per il trasporto tattico.

Sviluppo cinese del sovietico Antonov An-12 nella sua versione da trasporto militare e civile, la An-12BP, a causa della sua forte somiglianza e ruolo ne condivide anche la designazione in codice, Cub, assegnata dalla Organizzazione del Trattato dell'Atlantico del Nord (NATO) al suo predecessore.

Un esemplare in servizio con le forze aeree birmane è dato per disperso il 7 giugno 2017, con oltre 120 persone a bordo tra militari e familiari[4]

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Cina Cina
Birmania Birmania
4 Y-8D e 2 Y-8F-200W consegnati.[5] 5 aerei in servizio al giugno 2017, in quanto dei due Y-8F-200W è andato perso in un incidente il 7 giugno 2017.[6]
Sri Lanka Sri Lanka
tutti gli esemplari sono stati ritirati dal servizio.
Sudan Sudan

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gunston 1995, p. 135.
  2. ^ (EN) Andreas Parsch e Andreas Gehrs-Pahl, Chinese Military Aircraft Designations, in Designation-Systems.net, http://www.designation-systems.net, 2 lug 2008. URL consultato il 23 lug 2010.
  3. ^ Alle volte indicato erroneamente come Harbin Y-8.
  4. ^ Air and sea search for Myanmar army plane missing with 120 aboard, su reuters.com. URL consultato il 7 giugno 2017.
  5. ^ "Le forze aeree del mondo. Birmania" - "Aeronautica & Difesa" N. 362 - 12/2016 pag. 68
  6. ^ "MORE THAN 100 MEN KILLED IN MILITARY PLANE CRASH IN MYANMAR", su defence-blog.com, 7 giugno 2017, URL consultato il 7 giugno 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]